Google Google+

12 milioni del governo per le scuole paritarie, finisce una discriminazione

3 maggio 2016 di Maurizio Lupi

 

Un altro passo verso una effettiva parità scolastica. Oggi il governo, grazie al lavoro del sottosegretario Gabriele Toccafondi, ha presentato un emendamento al decreto legge 42/2016 sulla funzionalità del sistema scolastico che stanzia 12 milioni di euro alle scuole paritarie per gli alunni con disabilità. Sono mille euro per alunno, un aiuto concreto e insieme l’affermazione di un principio: anche le famiglie con figli disabili che scelgono la scuola paritaria hanno diritto a un sostegno da parte dello Stato, perché quella scuola è a tutti gli effetti una scuola pubblica. So benissimo che questo contributo non copre il costo di un insegnante di sostegno, ma finora le famiglie e le scuole paritarie erano lasciate sole e senza nessun aiuto di fronte a questo problema, ora inizia un percorso di riconoscimento del diritto al sostegno. E’ una importante inversione di rotta di fronte a una situazione che sinora negava di fatto l’attuazione del diritto allo studio per questi ragazzi.


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
16 aprile 2016

Salvini confuso, attacca il Papa quando dovrebbe ringraziarlo


17 maggio 2015

Lo Stato rispetti i patti con i cittadini, rimborsi graduali ma certi


18 marzo 2017

NCD non si scioglie, fa un passo avanti: #AlternativaPopolare


19 ottobre 2015

NON VEDO RIMPASTO DI GOVERNO, NOSTRO ATTO CORAGGIO CI STA DANDO RAGIONE (