Google Google+

Chi chiede dimissioni Castiglione stravolge il diritto

5 giugno 2015 di Maurizio Lupi

“Non vedo perché il sottosegretario Castiglione dovrebbe dimettersi. Un’indagine non è una sentenza di condanna, né un rinvio a giudizio. A chi ne chiede l’uscita dal governo ‘in attesa di dimostrare la sua piena innocenza’ ricordo che in un Paese di diritto sono le accuse che vanno provate e non viceversa. A meno che si voglia strumentalizzare ogni doveroso atto degli inquirenti per fini politici. Ma allora non si parli di prestigio e dignità delle istituzioni, di garantismo, di opportunità, di precauzione… Basta ipocrisie: l’uso politico della giustizia in Italia ha già fatto troppe vittime innocenti. Piuttosto si accerti velocemente la verità, che, ne sono sicuro, non potrà che dimostrare l’estraneità di Castiglione dalla vicenda”. Lo dichiara il capogruppo di Area Popolare alla Camera Maurizio Lupi.

 

Roma, 5 giugno 2015



Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
18 maggio 2015

Il lavoro come realizzazione di sé


21 agosto 2016

Madonna nascosta al #Meeting16? Salvini parla a vanvera


12 novembre 2015

Meloni sia logica, gli arresti dimostrano che il governo agisce


10 ottobre 2012

Il Pdl critica Monti ma fa proposte concrete