Google Google+

Cittadino non può essere indagato a vita 

27 maggio 2016 di Maurizio Lupi

(ANSA) – ROMA, 27 MAG – “La prescrizione non puo’ durare tutta una vita. Farla partire, come propone un emendamento dei relatori della legge in discussione al Senato, dal giorno in cui il presunto reato – perche’ e’ bene ricordare che un reato, finche’ non viene sanzionato come tale da una sentenza definitiva e’ presunto – arriva all’attenzione di un magistrato e non da quando e’ commesso vuol dire condannare una persona a vivere decenni da indagato e di fatto ad una preventiva condanna sociale per il significato di colpevolezza che purtroppo ha assunto l’aggettivo ‘indagato’ nella titolazione dei giornali. Sulla giustizia il Pd non cerchi altre maggioranze rispetto a quella che governa il paese”. Lo afferma Maurizio Lupi, presidente i deputati di Area popolare.(ANSA). 


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
30 maggio 2016

BUON LAVORO A GRECO NUOVO PROCURATORE DI MILANO


17 febbraio 2016

No a maggioranze variabili. Ora intervenga Renzi


3 luglio 2016

Senza una svolta liberale leviamo il sostegno al governo – Intervista a La Stampa 


11 maggio 2016

Sala incandidabile? Polemica assurda, parliamo di cose cocnrete