Google Google+

Dati Istat confermano che Governo ha lavorato bene, anche sui voucher

5 gennaio 2017 di Maurizio Lupi

I dati diffusi oggi dall’Istat sul terzo trimestre del 2016 permettono di iniziare a fare qualche bilancio, numeri alla mano, dell’azione di governo di questi anni e dei suoi risultati. I dati Istat certificano che nei primi nove mesi del 2016 il reddito e il potere di acquisto delle famiglie è cresciuto dell’1,8%, che sono cresciuti i consumi, che diminuisce l’indebitamento netto dello Stato, così come diminuisce la pressione fiscale. C’è un’altra notizia di oggi su cui riflettere, ed è l’uso dei voucher da parte di importanti Comuni italiani che non definirei ‘governativi’, vedi Torino e Napoli, e anche da parte di chi pubblicamente li vorrebbe eliminare: è il caso del sindacato pensionati della Cgil di Bologna e dell’Emilia Romagna. La realtà è sempre più forte della demagogia e delle affermazioni ideologiche: i voucher tolgono dal mercato nero i lavoratori occasionali, così come il Jobs act, sempre dati alla mano, ha creato occupazione. Ci sono riforme alle quali come Area popolare abbiamo collaborato e dalle quali il Paese non può tornare indietro.


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
27 settembre 2016

SERVE SVOLTA RADICALE PER LE PICCOLE IMPRESE


31 maggio 2016

Renzi dice che Milano è bella? Merito di Albertini e Moratti. Pisapia l’ha bloccata


10 novembre 2016

SODDISFATTI PER OK A NOSTRO EMENDAMENTO AL #DLFISCALE. FINALMENTE MENO RIGIDITA’ FISCALE PER GIOVANI A PARTITE IVA


12 maggio 2015

No al reddito di cittadinanza. Noi non finanziamo la disoccupazione