Google Google+

Meno tasse, più incentivi per famiglie, imprese, lavoro e casa – Manovra targata Area Popolare

18 ottobre 2016 di Maurizio Lupi

Una legge di stabilità in cui si vede la mano di Area popolare, una manovra che realizza l’80% dei punti del programma del Pdl del 2013.

A chi nel centrodestra protesta perché dice che è una manovra ‘in deficit’, se è solo questa l’obiezione, suggerirei di andare a vedere cosa si diceva negli anni scorsi quando si gridava a gran voce che l’Europa facesse deficit per favorire lo sviluppo.

Con un convegno pubblico avevamo chiesto interventi concreti su quelli che noi consideriamo i tre pilastri della stabilità: famiglia impresa e casa, e questi sono entrati come voci nel bilancio dello Stato.

La famiglia viene riconosciuta come elemento di sviluppo sociale ed economico e sostenuta innanzitutto con provvedimenti che favoriscono e sostengono concretamente chi decide di mettere al mondo un figlio.
Per la prima volta c’è un intero capitolo dedicato solamente alla famiglia. C’è la conferma e stabilizzazione del bonus bebè e del bonus baby sitter; viene introdotto il bonus “mamma domani” al settimo mese di gravidanza e il voucher di mille euro per sostenere il costo dell’asilo nido.(Scarica le slide: Un piano formato #famiglia)

Accolte anche le nostre proposte sulle piccole imprese e quelle sulla casa. Da tempo chiedevamo la chiusura di Equitalia ed è finalmente arrivata. E ancora, una grande spinta verso l’economia circolare, l’ambiente diventa un vero motore di crescita. (Scarica le slide Sviluppo ambientale)

Nessun taglio alla sanità: Il fondo sanitario passa da 105,6 miliardi ai 113 miliardi di euro. (Scarica le slide: Il Governo per la salute dei cittadini)

Grande soddisfazione, inoltre per aver sentito il premier Matteo Renzi dire che che le scuole paritarie svolgono servizio pubblico come quelle statali. E’ l’esempio del lavoro che abbiamo fatto per abbattere su certi temi ogni steccato ideologico. Ai problemi, infatti, non si danno risposte ideologiche, serve pragmatismo e ricerca concreta della soluzione. È questo il ruolo e il compito di una forza moderata e liberal-popolare con responsabilità di governo.

 


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
21 luglio 2015

Non strumentalizziamo la Corte europea, diritti sì ma non matrimonio


11 gennaio 2016

La Cirinnà è una pessima legge – Intervista a Libero


22 febbraio 2017

Se Orfini vuole Ius Soli se lo voti da solo


28 settembre 2012

Fatti per la famiglia: riformuliamo ISEE