Google Google+

NON MI CANDIDO A MILANO O CENTRODESTRA NON SI RIMETTE INSIEME

14 settembre 2015 di Maurizio Lupi

Io passo indietro per unità c.destra

(ANSA) – MILANO, 14 SET – Maurizio Lupi, capogruppo alla Camera di Area popolare, chiarisce “ad oggi” la sua “non disponibilità” a una possibile candidatura a sindaco di Milano per il centrodestra. Un “passo indietro”, sostiene, affinché nel capoluogo lombardo si possa iniziare un nuovo percorso unitario delle forze di centrodestra. L’obiettivo di Ncd, in vista delle Comunali del 2016, e’ infatti l’unita’ del centrodestra. Per questo Lupi lancia la parola d’ordine “Insieme” che, specifica, “non e’ solo un appello, ma e’ una campanella – anche a livello nazionale – che continua a suonare. Dalle macerie del centrodestra, la storia ci sta dando una grande opportunità di ripartire”, anche se “siamo diversi e tanti temi ci vedono lontani”. (ANSA).

 

INCONTRO ENTRO SETTEMBRE PER RIMETTERE INSIEME CENTRODESTRA

(OMNIMILANO) Milano, 14 SET – “Entro il mese di settembre si faccia un primo incontro, magari su base regionale, in quel luogo in cui lavoriamo insieme, per parlare di contenuti con le forze che sostengono la maggioranza di governo in Lombardia” per “rimettere insieme il centrodestra” per le comunali 2016. E’ “l’appello” presentato dal capogruppo Ncd alla Camera Maurizio Lupi, a palazzo Marino insieme con i vertici locali del partito. “Diamo un segnale, iniziamo”, ha detto Lupi.

“Nessuno crede che possiamo metterci insieme, ma siccome stiamo già governando insieme, in Lombardia, partiamo, da un punto comune. Entro settembre si faccia un primo momento di incontro: i coordinatori regionali di tutti i partiti che sostengono la maggioranza in Regione si ritrovino a Milano e si veda se il percorso può iniziare. Se inizia, cadranno i veti che sembrano impossibili da superare”.

 TROVARE CANDIDATO NUOVO, IMPARIAMO DA CENTROSINISTRA

(OMNIMILANO) Milano, 14 SET – Come sindaco di centrodestra alle comunali 2016 “si può trovare una candidatura nuova, secondo me innovativa. Io, Salvini e altri non mi sembra che siamo nuovi e innovativi” e per questa figura “vedo caratteristiche di un certo tipo guardando all’esperienza del centrosinistra, a come ha fatto a conquistare Milano”. Lo ha detto il capogruppo Ncd alla Camera Maurizio Lupi, a palazzo Marino con i vertici locali del partito. Ricordando la “scelta innovativa” fatta dal centrodestra nel ’97 per Gabriele Albertini, rispetto al candidato “in pectore” Achille Serra, Lupi ha sottolineato che nel 2010 “la stessa cosa e’ successa a sinistra” quando “nessuno scommetteva su Pisapia che era un’espressione di novita’”. Cosi’, per le comunali 2016 “impariamo dagli altri: ricordiamoci che il centrosinistra a Milano ha vinto non perche’ ha scelto una candidatura a tavolino. La sinistra perdente e in crisi ritorno’ a essere credibile perche’ ebbe il coraggio di ripartire, prima ancora che dal candidato, dalla vita vera, da luoghi reali”. dunque “attenzione per il centrodestra: definiamo un percorso che ridia speranza al nostro elettorato” per “essere non contro, ma credibili quanto gli altri, quanto la proposta di Renzi”.

SALA? PERFETTO CANDIDATO SINDACO CENTRODESTRA

(OMNIMILANO) Milano, 14 SET – Giuseppe Sala “e’ perfetto, per poter essere il candidato sindaco del centrodestra”. Lo ha detto il capogruppo di Area popolare alla Camera Maurizio Lupi a palazzo Marino, interpellato riguardo al timore per una candidatura di Sala da parte del centrosinistra. “Intanto chiudiamo bene Expo, e io sono entusiasta del risultato che sta ottenendo alla faccia, se renziano, dei gufi, se milanese, dei portasfiga. Sala decidera’ lui cosa vuol fare nella vita. Ricordo – ha detto Lupi – che e’ stato city manager del sindaco Moratti e che e’ stato scelto dal centrodestra per fare l’ad di Expo. Quindi e’ perfetto, per poter essere il candidato del centrodestra”. Ma “se ho ben capito Sala non ha intenzione di fare il sindaco. Quindi e’ come un cruciverba della Settimana Enigmistica. Va bene che dobbiamo allenarci il cervello, ma questo non ce lo sveglia”. Renzi ha fatto il nome di Sala? “Renzi e’ bravissimo, Renzi e’ il piu’ bravo di tutti. E’ il leader maximo, ma noi abbiamo un compito: non guardare a quello che Renzi fara’, come segretario del Pd, saranno problemi suoi se fara’ le primarie oppure no. Il problema per noi e’ fare una proposta credibile e seria con una persona che la interpreti, altrimenti Milano l’abbiamo persa ancora”.

PRIMARIE? NESSUNO CI SI IMPICCA

(OMNIMILANO) Milano, 14 SET – Sulle primarie del centrodestra per il candidato sindaco a Milano “nessuno ci si impicca”. Lo ha detto il capogruppo di Area popolare alla Camera Maurizio Lupi a palazzo Marino, con i vertici locali del partito. Per Lupi “alla fine del percorso” per riunire il centrodestra ” lo stumento delle primarie potrebbe esserne il suggello, ma nessuno ci si impicca, se si trova un candidato che fa sintesi per tutti”. Interpellato poi a margine sulla figura di Paolo Del Debbio “e’ un mio carissimo amico, abbiamo fatto insieme gli assessori nella giunta Albertini. Purtroppo ha detto di no, altrimenti – ha detto – sarebbe stato un ottimo candidato sindaco” con “le caratteristiche per mettere insieme tutta la coalizione”. Quanto all’ipotesi su Paolo Romani “credo che in questo momento la pensi come me, che adesso occorre vedere se c’e’ possibilita’ di mettere insieme una proposta unitaria che sia credibile”, ha risposto Lupi.


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
22 febbraio 2017

Reddito cittadinanza, meglio investire risorse per creare occupazione


18 dicembre 2015

No a sfiducia strumentale e inutile a ministro Boschi


18 settembre 2015

Credo che legge Senato possa essere migliorata 


13 agosto 2015

Giusto trattare, ma non ripartiamo da zero – Intervista su Repubblica