Google Google+

Profughi trasferiti dal campo base Expo – Intervista a Il Giorno

26 marzo 2016 di Maurizio Lupi

Si rischiava un hub troppo affollato anche per il ministero

MILANO- Maurizio Lupi, capogruppo di Area popolare alla Camera, ha dato lei la notizia, con un tweet, del trasferimento dei profughi dal Campo Base dell’Expo. Com’è andata?«Quando e uscita la notizia della sistemazione dei 100 profughi nel Campo Base dell’Expo sono scoppiate subito polemiche a Milano. Ne abbiamo ragionato con il ministro dell’Interno Angelino Alfano e abbiamo concordato che c’erano due osservazioni giuste». 

Quali? 

«Pensare di fare in un’area limitrofa all’area Expo un centro di accoglienza per i profughi contraddiceva l’obiettivo di realizzare un’area per l’innovazione e la ricerca per Milano e per l’Italia».
La seconda osservazione?

 «Più i numeri degli ospiti nei centri di accoglienza sono piccoli, più è facile integrare gli immigrati. È l’impostazione che il ministero dell’Interno ha seguito in questi mesi: chiedere a tutti i Comuni italiani di accogliere una piccola quota dei profughi in modo che la stessa accoglienza sia più semplice e dignitosa. Il centro profughi nel Campo Base di Expo seguiva un’impostazione diversa. C’erano 100 profughi, ma la struttura ne avrebbe potuto accogliere fino a 500. Tanti, troppi, tutti insieme». 

I 100 profughi come e dove saranno trasferiti?

«Non andranno tutti in un’unica struttura, ma saranno divisi in quattro gruppi da 25 persone. Una parte potrebbe essere ospitata in centri fuori dalla Lombardia».

 II prefetto Marangoni è sembrato rimanere con il cerino in mano. 

«Ho grande stima nei confronti del prefetto, che peraltro aveva detto che sarebbe stata una soluzione temporanea. Ma bisogna evitare che scelte non ideologiche diventino motivo di polemiche».

Sala, intanto, invita tutti a non intestarsi vittorie politiche. Cosa risponde? 

«E la vittoria di tutti, delle istituzioni e dei cittadini, non mia».
di MASSIMILIANO MINGOIA
Fonte: Il Giorno


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
4 settembre 2015

Bene piano migranti Francia-Germania. Parigi ora riconosca sue responsabilità in Libia e Siria


6 ottobre 2016

COMUNITÀ INTERNAZIONALE CONDANNI UCCISIONE CRISTIANI IN KENYA


21 settembre 2015

AREA POPOLARE PER IL SUD – #ApBook n.3


1 luglio 2015

BENE POSIZIONE GOVERNO, CERCARE ACCORDO