Google Google+

Puntata Perego offensiva per tutte le donne. Omesso controllo da direttore di Rete

20 marzo 2017 di Maurizio Lupi

Preso atto delle scuse arrivate dalla presidente Rai, Monica Maggioni, e di quelle tardive del direttore di RaiUno, ci chiediamo come sia stato possibile che, a partire appunto dal direttore di Rete, fino ad arrivare alla redazione del programma ‘Parliamone… sabato’, non abbiano vigilato e impedito che andasse in onda sulla rete ammiraglia un servizio offensivo e irrispettoso nei confronti delle donne tutte, siano esse dell’Est, dell’Ovest, del Nord o del Sud.

Credo che compito del servizio pubblico dovrebbe essere altro e di sicuro non dovrebbe utilizzare le proprie risorse economiche che, ricordiamolo arrivano dal canone pubblico, e le proprie professionalità per imbastire programmi che stilano assurde classifiche sulla base delle quali nascono o non nascono rapporti sentimentali. Abbiamo assistito alla saga della generalizzazione e della banalizzazione dei rapporti umani che seguono dinamiche molto più complicate. Di tutto questo chiediamo conto al servizio pubblico e ci stupiamo come la stessa conduttrice Paolo Perego, comprovata professionista, non abbia avuto qualche remora o dubbio prima di condurre la puntata.


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
31 marzo 2016

POLEMICA SULLA DATA AMMINISTRATIVE INUTILE E STRUMENTALE


28 maggio 2016

Con referendum si conclude nostro percorso 


8 settembre 2015

Lupi: Non accettiamo imposizioni dal Parlamento europeo


10 novembre 2016

SODDISFATTI PER OK A NOSTRO EMENDAMENTO AL #DLFISCALE. FINALMENTE MENO RIGIDITA’ FISCALE PER GIOVANI A PARTITE IVA