Google Google+

Guida allo sconto pendolari in autostrada

1 aprile 2014 di Maurizio Lupi

(aggiornato 1 aprile) E’ attivo sul sito Telepass il modulo per richiedere gli sconti per i pendolari che usano l’autostrada. Una realtà e non una promessa, un segnale chiaro ai pendolari, categoria che oggi soffre la crisi e sulla quale l’impatto degli aumenti dei pedaggi si faceva sentire in modo significativo. Ecco tutte le istruzioni.

 

LEGGETE ANCHE: Sconto autostrade: risposte alle segnalazioni degli utenti

 

AGGIORNAMENTO 20 MARZO

Maurizio Lupi: “Già 60 mila pendolari hanno già aderito allo sconto. Abbiamo restituito tra i 30 e i 40 euro a ciascuno solo nel mese di febbraio”.

 

AGGIORNAMENTO 4 MARZO

Abbiamo ricevuto e considerato le segnalazioni di alcuni problemi emersi (e di qualche protesta) per il limite dei 50 km, soprattutto su quelle tratte in cui viene superato di poco e che quindi venivano escluse dagli sconti. Il ministero in accordo con le concessionarie sta lavorando per risolvere i singoli casi critici segnalati. Per esempio ora rientrano nello sconto:

  • Udine Sud –Trieste Lisert (52 chilometri) e la Palmanova–Portogruaro (51 chilometri), in accordo con il ministero delle Infrastrutture sono state inserite fra quelle comprese nelle agevolazioni sul pedaggio;
  • Autostrada dei Parchi Aquila Ovest-Teramo (Abruzzo): questa tratta di poco eccedente i 50 chilometri non rientrava tra quelle su cui è possibile beneficiare dello sconto del 20% per i pendolari, ma il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si è attivato con la Società concessionaria provvedendo all’inserimento della suddetta tratta tra quelle che godranno degli sconti previsti;
  • Varese-Milano (Lombardia, qui c’era il problema del doppio casello), leggete la mia intervista a La Prealpina;
  • Massa-Pisa Centro (Toscana);
  • Finale-Imperia Ovest (Liguria).

 

 Che cos’è lo sconto sulle autostrade?

Un fatto realizzato dal Ministro Lupi: la possibilità per i pendolari di ottenere fino al 20% di sconto sul tragitto che quotidianamente percorrono per andare al lavoro.

Per godere dello  conto basta indicare casello di entrata e casello di uscita per una distanza massima di 50 Km.

 

Chi può usufruire delle agevolazioni tariffarie?

Tutti i possessori di Telepass (con contratti family, business e ricaricabili, abbinati a persone fisiche ed a veicoli di classe A – auto e moto) che abbiano effettuato la registrazione e che utilizzino l’autostrada come pendolari tra due stazioni predefinite, con percorso massimo di 50 chilometri. Quindi fino a 100 chilometri al giorno.

La percentuale di sconto è proporzionale al numero dei viaggi e non alla loro lunghezza (è cioè identica per chi fa pochi chilometri e per chi ne fa fino a 100 in un giorno tra andata e ritorno).

 

LEGGETE ANCHE: Mesi di fatti concreti al ministero Infrastrutture e Trasporti

 

Come si applicano gli sconti?

Lo sconto è previsto dai 20 transiti mensili in su, al di sotto non viene applicato. La percentuale di sconto sale progressivamente fino al 20% per chi ne fa da 40 a 46.

A partire dal 21° transito lo sconto (per tutti e 21 i viaggi effettuati) sarà dell’1% e crescerà linearmente (2% del pedaggio complessivo per 22 transiti effettuati, 3% per 23 viaggi…) fino al 20% del pedaggio complessivo che scatta dopo il 40° transito. Chi fa 41 viaggi, cioè, avrà su tutti e 41 e sino al 46° viaggio (i giorni lavorativi in un mese sono al massimo 23) lo sconto del 20%. Per i transiti successivi al 46° viaggio si paga la tariffa intera.

Lo sconto è applicato per un massimo di due viaggi al giorno, compresi i festivi, e non è cumulabile con altre agevolazioni/iniziative di modulazione tariffaria.

In vigore fino al 31 dicembre 2015.

 

Come fare?

Basta andare sul sito Telepass (www.telepass.it) o all’ufficio della Concessionaria autostradale interessata, dal 25 febbraio 2014 (per poter godere dello sconto dal1° febbraio) definendo il percorso che si utilizza abitualmente, indicando il casello di entrata e quello di uscita.

Nel caso, invece, di passaggi ad un solo casello (esempio A8 Milano Nord e A12 Roma Ovest) basta indicare la barriera che viene quotidianamente attraversata.

Lo sconto verrà calcolato al termine del mese in cui vengono effettuati i transiti ed applicato nella prima fattura successiva, e sarà retroattivo, cioè partirà dal primo giorno del mese in cui viene fatta la richiesta.

LEGGETE ANCHE: Buona notizia: è attivo lo sconto del 30% per chi paga subito la multa


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
2 dicembre 2016

#Perché Sì, le risposte alle vostre domande

La diretta Facebook di mercoledì 30 novembre è durata più del previsto, 45 minuti, ma nonostante questo non ha...

LEGGI IL TESTO COMPLETO >
1 dicembre 2016

Riforma è l’inizio del cambiamento. Se vince il No s’ingessa tutto fino al 2023 – Intervista a Il Gazzettino

«Non si può restare con il sistema attuale, lo dicono anche i contrari alla riforma» MESTRE Maurizio Lupi, lei...

LEGGI IL TESTO COMPLETO >
28 novembre 2016

La politicizzazione sta spaccando il Paese, alimentando una divisione che non è sui contenuti – Intervista al Corriere della Sera

Con la nuova Carta addio veti, il Molise da solo blocca l’alta velocità «Se passa bene per il Paese,...

LEGGI IL TESTO COMPLETO >