Google Google+

Taxi, bene decreto per regolamentare materia. Ma rimane sfida a modernità

22 febbraio 2017 di Maurizio Lupi

Quando la politica strumentalizza per prendere qualche voto fa sempre un errore. Io da ex ministro delle Infrastrutture ho dovuto affrontare il tema Taxi e Uber, ma proprio per questo ritengo che, al di la’ o meno delle ragioni, non si puo’ mai mettere in discussione il diritto di un cittadino ad avere un servizio.

Io mi schierai apertamente contro Uber pop che consentiva a ognuno di fare quel che voleva. Adesso in 3 mesi si fara’ un decreto attuativo, ma non dobbiamo dimenticare che c’e’ anche una sfida alla modernita’ che dobbiamo affrontare” .
Così il capogruppo di Area popolare, ospite a Coffee’ break su la 7.

Roma, 22 febbraio 2017


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
17 febbraio 2017

Capisco le ragioni dei taxisti, ma non si interrompe un servizio pubblico


29 settembre 2016

Dopo mozione AP su Italicum si passi da parole a fatti


10 marzo 2017


21 febbraio 2017

MAI SI È VISTO SINDACO IN PIAZZA CON CHI GLI BLOCCA CITTÀ. #TAXI