Google Google+

Vietare ai bambini la festa della mamma è una follia

7 maggio 2016 di Maurizio Lupi

Io domani al Parco delle Cave a Milano partecipo a una grande Festa della mamma, a cui ho invitato anche il candidato sindaco Parisi. Leggo che a Torino in una scuola invece fanno la “Festa di chi ti vuole bene”. Dicono per rispetto. Rispetto di chi? Delle mamme? Dei bambini che vogliono festeggiare la loro mamma? Dei bambini senza mamma? Ma nessun bambino non ha avuto una mamma, non sarebbe nato. E ogni bambino sa la differenza tra chi genericamente gli vuole bene e sua mamma. Quella che ha, naturale o adottiva, e non avendola la desidera. Queste iniziative, giustificate con il rispetto, mi sembrano invece molto ideologicamente orientate e hanno solo un risultato certo, seminano confusione nei bambini. Magari quelle maestre sono tra coloro che ripetono spesso che la scuola è laica, e si contraddicono imponendo ai bambini loro affidati dalle famiglie la nuova religione, perché tale è, dell’indifferenza di genere e del rifiuto dell’esperienza che ogni essere umano fa per natura: nascere da un papà e da una mamma.


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
19 maggio 2015

Basta accuse a vuoto. La destra sia credibile – Intervista a La Provincia di Lecco


27 febbraio 2016

Unioni civili, le ragioni del sì a una legge controversa


6 luglio 2016

INDECENTE SCIACALLAGGIO MEDIATICO SU ALFANO CON BOCCONI INTERCETTAZIONI 


8 giugno 2015

PER MILANO PRIMA PROGRAMMI E CONTENUTI, POI CANDIDATO