Videomessaggio di Berlusconi dopo elezioni

Il videomessaggio di Berlusconi dopo le elezioni 2013. Spetta alle forze politiche andare verso la costruzione di una legislatura partendo da punti precisi e non dalle alleanze

«Nei prossimi giorni dovremmo riflettere sugli scenari politici e sulle proposte per il futuro del Paese. Nessuna forza politica e responsabile può ignorare il valore della governabilità»

Ecco il videomessaggio di Berlusconi che parte dalla frase della discesa in campo: “L’Italia è il Paese che amo”. Dopo il sostanziale pareggio tra Pdl e Pd, il Paese ci chiede una fase di responsabilità costruttiva per il bene di tutti.

Rimanete aggiornati > Iscrivetevi alla newsletter


 
Il video tocca questi punti:

  • Ringraziamento a tutti i cittadini che hanno dato fiducia e sostegno con il proprio voto. La rincorsa che ci ha portato a questo successo politico è stata straordinaria.
  • Scomparsa dall’arena di alcuni politici-politicanti (Fini, Di Pietro, Ingroia etc.)
  • La bocciatura delle politiche dei tecnici e di Monti
  • L’arrivo di tanti nuovi parlamentari grillini e il suo augurio perchè possano servire il Paese
  • Il funzionamento dei prossimi giorni: dal 15 marzo in poi saranno insediati i gruppi parlamentari ed eletti i presidenti delle Camere. Allora il Presidente della Repubblica avvierà le consultazioni per incaricare il nuovo governo
  • Un messaggio di instabilità ora è molto dannoso
  • Non si deve partire dalle alleanze ma dalle cose da fare: la riduzione delle spese, della pressione fiscale, i conti in ordine per stare in Europa a testa alta, le riforme istituzionali

I 3 IMPEGNI PRESI PER IL FUTURO

  1. Farò di tutto per cambiare la rotta del Paese: ridurre le tasse per dare forza alle famiglie e alle imprese. Ogni futuro ragionamento deve partire necessariamente da qui
  2. Impegnare il Parlamento su una riforma delle istituzioni che garantisca la governabilità del Paese
  3. Sarò in campo per garantire un futuro di libertà e di benessere agli italiani

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter