Maurizio Lupi

 Se le elezioni regionali del Molise erano un test per la politica nazionale, il test ha parlato chiaro: la proposta politica del centrodestra unito vince, l’antipolitica incarnata dai 5 stelle arretra.
Aprile 23, 2018

Se le elezioni regionali del Molise erano un test per la politica nazionale, il test ha parlato chiaro: la proposta politica del centrodestra unito vince, l’antipolitica incarnata dai 5 stelle arretra.

Se, come in molti hanno detto in queste ultime settimane facendone una specie di Ohio italiano, le elezioni regionali del Molise erano un test per la politica nazionale, il test ha parlato chiaro. La proposta politica del centrodestra unito vince.
L’antipolitica incarnata dai 5 stelle arretra.
Bisogna prendere atto che quella di centrodestra è una proposta diversificata, non è la proposta politica di un solo partito, ma di una coalizione. Una coalizione in cui la componente moderata è decisiva e preponderante, per la presenza di Forza Italia e dell’area moderata che con varie liste ha sostenuto Donato Toma.
Il Molise dice chiaramente che staccarsi dal centrodestra non ha senso.
E dice altrettanto chiaramente che i moderati, i centristi, i popolari devono ora lavorare insieme.

Prev Post

Consultazioni: Noi siamo stati eletti nel centrodestra e riteniamo che…

Next Post

Alfie: altro che accanimento terapeutico, in questa vicenda si sta…

post-bars

Potrebbero interessarti

Giugno 28, 2024