MESSAGGERO: NON POSSIAMO ASPETTARE GODOT, INSIEME GIÀ ALLE PROSSIME ELEZIONI

IL LEADER DI NOI CON L’ITALIA: SI STA CREANDO UNO SPAZIO ENORME DA COGLIERE E NON VOGLIAMO PIU ESSERE FRAMMENTATI. IL PROPORZIONALE? NON È LA PANACEA CHE RISOLVE TUTTI | MALI. QUELLO CHE CONTA E LA FORZA DELL’OFFERTA POLITICA. È arrivato il momento di «smettere di aspettare Godot», di «darsi una mossa» e di riaggregare le forze di centro. Il leader di Noi con l’Italia, Maurizio Lupi, è stato tra coloro che nell’impasse delle trattative per la scelta del…

Continua a leggere …

COR. SERA: CI STAVAMO AVVITANDO, L’ALLEANZA ESCE CON LE OSSA ROTTE

«Meno male che c’era il salvagente» confida al Corriere Maurizio Lupi, deputato e leader di Noi con l’Italia. E tutto questo avviene nel giorno in cui Sergio Mattarella viene rieletto con 759 voti. Sta dicendo che con questo Parlamento era inevitabile la riconferma del presidente uscente? Rischiavamo ancora una volta di mandare in paralisi l’istituzione più alta. Ci stavamo avvitando in una serie di scrutini a vuoto. Mai come questa volta i cittadini hanno percepito le votazioni per il…

Continua a leggere …

PORTA A PORTA: ELEZIONE DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Porta a Porta 25/1/22: Elezione del Presidente delle Repubblica Ciò che come #centrodestra stiamo chiedendo al centrosinistra, in virtù dei nostri numeri parlamentari, è semplicemente di smetterla di mettere veti e di fare un passo avanti per arrivare a una sintesi su un nome. Abbiamo solo due strade davanti: eleggere il prossimo presidente a maggioranza, con tutte le conseguenze politiche del caso, o cercare un nome condiviso. Non vi è molto altro da inventare o improvvisare.In ogni caso continuo…

Continua a leggere …

I GRANDI ELETTORI DEVONO POTER VOTARE IL PRESIDENTE

Lo sapete, sono un convinto Si-Vax, ma trovo che quanto di cui si stia discutendo sia indegno per una democrazia parlamentare. L’elezione del Presidente Della Repubblica non è un atto normale, è il culmine della nostra democrazia. Il voto per l’istituzione garante della nostra Costituzione. Bisogna smetterla di svilire le istituzioni e la nostra democrazia: i 1009 elettori non sono uguali, in questo specifico caso, a tutti gli altri cittadini. Siamo tutti uguali nei diritti e nei doveri, ma…

Continua a leggere …

SILVIO BERLUSCONI HA FATTO UN PASSO IN AVANTI

Il presidente Silvio Berlusconi non ha fatto un passo indietro, ma uno in avanti, per la responsabilità che il centrodestra ha verso il Paese. Ha anteposto gli interessi della nazione alla legittima aspirazione della coalizione di avere il suo fondatore alla più alta carica dello Stato. Ha dato una grande dimostrazione di rispetto per le istituzioni, sottolineando la cultura politica del centrodestra. Ora si apre una fase nuova, di confronto e dialogo, per eleggere al Quirinale una personalità di…

Continua a leggere …

SONO VICINO AL PAPA EMERITO

L’attacco a Benedetto XVI per presunte coperture date a quattro sacerdoti pedofili negli anni in cui era arcivescovo di Monaco è evidentemente pretestuoso, senza prove e basato solo sul personale convincimento degli avvocati che hanno curato il dossier, i quali peraltro lanciano accuse molto vaghe. Ma tanto basta per una campagna stampa diffamatoria nei confronti di Joseph Ratzinger, il cui operato contro la piaga della pedofilia è universalmente noto. Facciamo sentire la nostra vicinanza al Papa emerito.

Continua a leggere …

APPROVATA LA LEGGE SULLE NON COGNITIVE SKILLS

Oggi è stata approvata alla Camera dei deputati la legge proposta dall’Intergruppo parlamentare per la sussidiarietà sulle Non Cognitive Skills. È un fatto importante sia per il metodo con cui è stato raggiunto questo risultato, un lavoro trasversale a cui hanno partecipato quasi tutti i gruppi parlamentari, sia per il contenuto della legge. Competenze non cognitive, semplificando, è una definizione attuale del fenomeno dell’educazione, che non è solo trasmissione di conoscenze e di abilità. L’educazione è più dell’istruzione, coinvolge…

Continua a leggere …

CONFERENZA STAMPA DI MARIO DRAGHI

Il punto centrale della conferenza stampa di fine anno del presidente del Consiglio mi sembra il suo continuo e costante richiamo alla centralità del Parlamento e delle forze politiche lì rappresentate. Non si vedono le ragioni per cui la responsabilità che ci siamo assunti a febbraio scorso di sostenere politicamente il governo Draghi debba venire meno e non possa continuare di fronte agli appuntamenti e agli impegni che il prossimo anno ci mette davanti. Dovrebbe far piacere a tutti…

Continua a leggere …

IL MIO INTERVENTO ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE DI PALERMO

Siamo un partito che vuole mettere in gioco alcuni elementi che si sono persi, senza nostalgia del passato, credendo nel presente e costruendo il futuro. Perché quando parliamo di responsabilità, concretezza, serietà, libertà e persona, parliamo dell’identità storica del nostro Paese. Sento parlare di un “nuovo centro” politico, ma è inutile parlarne se si costruisce dentro i Palazzi. Noi siamo stufi dei progetti che nascono nel Palazzo solo per le prossime elezioni del Quirinale. Crediamo veramente che spostare i…

Continua a leggere …

FINE VITA, NESSUNO DEVE ESSERE LASCIATO SOLO

Sono cosciente che quando si affrontano in Parlamento questioni legate alla vita, alla sofferenza e alla dignità della persona, esse non possano essere affrontate come uno scontro tra tifoserie, ma innanzitutto con un doveroso ascolto delle ragioni dell’altro e del grido a volte di disperazione di chi vive in determinate condizioni. Ma per me c’è una differenza tra aiutare a convivere con la sofferenza ed eliminare il sofferente, tra una concezione culturale in base alla quale risulta preferibile eliminare…

Continua a leggere …