Google Google+

La teoria del gender non sarà insegnata nelle scuole, la soddisfazione del Segretario della CEI

9 luglio 2015 di Maurizio Lupi

In merito alle polemiche sulla presunta introduzione della possibilità dell’insegnamento della teoria del gender nelle scuole italiane, di cui sarebbe responsabile il DDL “Buona scuola”, pubblichiamo la dichiarazione del Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana, mons. Nunzio Galantino.

(ANSA) – ROMA, 9 LUG – La circolare del ministro dell’Istruzione Stefania Giannini che stabilisce che l’offerta formativa delle scuole deve passare attraverso un accordo con le famiglie trova il “plauso” del segretario generale della Cei, monsignor Nunzio Galantino. “Il provvedimento stabilisce che la famiglia e’ il primo soggetto che educa e nessuno potra’ permettersi di far passare in modo surrettizio le proprie fissazioni”, ha detto il vescovo con riferimento ad alcuni progetti sul gender negli istituti scolastici.


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
19 giugno 2017

Tim: Lupi, Calenda dica se Governo vuole creare monopolio

«Sulla vicenda della fibra a banda larga e delle polemiche di membri dell’esecutivo ed esponenti del Partito democratico sollevate...

LEGGI IL TESTO COMPLETO >
19 giugno 2017

Consip: Lupi, bene dimissioni rappresentanti Tesoro

«La politica deve tutelare uno strumento importante per l’amministrazione pubblica, ha fatto bene il Ministero dell’Economia a chiedere le...

LEGGI IL TESTO COMPLETO >
19 giugno 2017

Ius soli: Lupi, Lega ritiri 80 mila emendamenti al Senato

«Non tiriamo i vescovi per la tonaca: la Cei ha il diritto-dovere di intervenire sullo ius soli, i partiti...

LEGGI IL TESTO COMPLETO >