fbpx
IL REDDITO DI CITTADINANZA E’ INUTILE, ECCO I DATI

La serietà di una classe politica, indipendentemente dalle bandiere ideologiche, sta nel capire se una legge funziona e se risponde ai motivi che hanno portato a farla. Il Reddito Di Cittadinanza non nasceva come supporto al reddito o al welfare (per quello vi è il reddito di emergenza, la pensione di cittadinanza o la cassa integrazione straordinaria), nasceva come strumento per trovare lavoro alle persone. Bene, guardiamo in faccia alla realtà: Quanto abbiamo speso? 18,3 miliardi in 3 anni….

Continua a leggere …

ALTA VELOCITÀ E PONTE SULLO STRETTO

Il tema delle infrastrutture non ha bisogno di scontri ideologici. Oggi infatti, nel 2021, abbiamo conquistato un principio che quando ero ministro non avevamo: l’Alta Velocità crea ricchezza, crea domanda economica, collega il Paese ed è compatibile con l’ambiente. Ma è mai pensabile progettare di collegare il Sud facendo finire l’alta velocità in Calabria escludendo totalmente dall’Italia la Sicilia? È mai pensabile nel 2021, alla faccia della competitività, di avere collegamenti infrastrutturali fatti da treni che prendono traghetti con…

Continua a leggere …

REDDITO DI CITTADINANZA NON HA FUNZIONATO

Con il Reddito Di Cittadinanza qualcosa non è andato per il verso giusto. Non è un’opinione, è un fatto evidente. Lo ammette anche il ministro del Lavoro Andrea Orlando: “Se il sostegno si è rivelato efficace per contrastare la povertà, non ha però favorito l’incrocio tra domanda e offerta di lavoro. Raccontare che si sarebbero aiutate le persone a trovare lavoro tramite il reddito di cittadinanza è stato un errore”. Ed ecco i numeri: dei 2.8 milioni di cittadini…

Continua a leggere …

MYANMAR, FERMIAMO GLI ATTACCHI ALLE CHIESE

Noi con l’Italia è ferma nel condannare ogni violenza che metta in discussione la dignità umana in Myanmar, paese nel quale infuria il conflitto tra esercito birmano e forze di difesa popolari che si oppongono alla giunta militare. Ho accolto l’appello urgente che il Presidente e i vescovi della Conferenza episcopale birmana hanno rivolto al mondo intero sul rispetto della dignità umana per la cessazione degli attacchi militari contro i luoghi di culto, trasformati oggi in luoghi di rifugio…

Continua a leggere …

SEMPLIFICAZIONE E SBUROCRATIZZAZIONE

Questo PNRR non è solo un insieme di progetti, di numeri, ma è il più grande strumento per la riforma dell’Italia. Per 25 anni abbiamo detto ai cittadini che non potevamo fare le riforme, perché non avevamo le risorse. Oggi abbiamo le risorse e la prima sfida restano le riforme, prime fra tutte semplificazione e sburocratizzazione, che dobbiamo fare il bene del nostro Paese. Perché? Perché in Italia per spendere 100 milioni, lo dico come ex ministro dei lavori…

Continua a leggere …

DOBBIAMO PROGRAMMARE LA RIAPERTURA

Quello che le persone chiedono non è il diritto all’assistenza, ma è il diritto di tornare a essere protagonisti delle proprie vite, il diritto di avere una dignità data dal proprio lavoro e le categorie che stanno protestando lo fanno proprio per raccontare questo disagio che conosciamo e per chiedere certezze sul loro futuro. Non sono solo i dati sanitari ad essere drammatici, lo sono anche quelli economici e sociali: in un anno, nonostante il blocco dei licenziamenti, abbiamo…

Continua a leggere …

GRAVE ERRORE PROROGARE GLI SFRATTI E TOLLERARE L’OCCUPAZIONE ABUSIVA

La casa è certamente un diritto fondamentale delle persone e della loro dignità ma è inaccettabile che, ancora oggi nella discussione sul Milleproroghe, si cerchi di scaricare questo diritto, per mancanza di proposte, su un altro diritto inviolabile: la proprietà. Se non si paga l’affitto è giusto che il proprietario rivendichi il diritto di riappropriarsi della propria casa, perché la crisi economica esiste per tutti, sia per chi paga l’affitto e sia per chi affitta gli immobili. Quando da…

Continua a leggere …

L’ITALIA HA BISOGNO DI VISIONE NON APPROSSIMAZIONE

Dopo il governo Conte/Casalino, con la sua continua improvvisazione, approssimazione e indecisione, mi conforta il metodo con cui Draghi ha voluto definire lo stile del suo esecutivo: il confronto con il Parlamento, l’informazione tempestiva agli italiani (che non sono sudditi ma la vera risorsa della nostra comunità) sul cambiamento delle regole, la qualità e la rapidità delle decisioni (ad esempio nella campagna vaccinale), il concentrarsi sugli obiettivi strategici evitando dispersione di risorse in lunghi elenchi di progetti, interventi strutturali…

Continua a leggere …

NO ALLA FIDUCIA A QUESTO GOVERNO

Non so nell’ultimo anno in che Italia abbia vissuto il presidente Conte, ma so che oggi è venuto in aula a dirci che “tutto va bene madama la marchesa”, come in quella famosa canzone francese in cui il maggiordomo rassicurava la signora mentre il castello bruciava. So che un anno fa andava rassicurante in tv dicendo “Siamo prontissimi!”, ma che poi abbiamo scoperto che non avevano neanche un piano pandemico; So che hanno chiuso le scuole a marzo e…

Continua a leggere …

CONTE E DIMISSIONI

Non si può tollerare che si faccia finta di niente. Conte o si dimette dal Presidente della Repubblica o viene in Parlamento subito per vedere se ha ancora una maggioranza. Il Parlamento è l’unico luogo che legittima i governi perché rappresenta la volontà popolare. Non si può più perdere tempo, lo dobbiamo a famiglie e imprese. IL MIO VIDEO SU FB

Continua a leggere …