fbpx
SERVE UNA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA

Finalmente abbiamo tutte le condizioni per farla: abbiamo un ministro di grande autorevolezza e competenza, Marta Cartabia. Abbiamo un Parlamento che finalmente sembra aver preso coscienza della necessità della riforma e persino un nuovo e più maturo atteggiamento del Movimento 5 Stelle illustrato da Di Maio nella sua lettera al Foglio. Abbiamo infine anche l’utile iniziativa referendaria di Lega e Radicali, strumento formidabile per spronare il Parlamento. Dopo tutto quello che abbiamo visto in questi anni ora non possiamo…

Continua a leggere …

RITORNARE A LAVORARE SIGNIFICA RITORNARE A VIVERE INSIEME

Ritornare a lavorare, ritornare a vivere insieme. Parliamo di riaperture e sostegni con il nostro sottosegretario alla Salute Andrea Costa https://fb.watch/5He981ddZD/

Continua a leggere …

DISOCCUPAZIONE E IMPRESE CHIUSE

La vita è complessa e la politica deve occuparsi di tutti i suoi fattori. Non può affidarsi sempre e solo ai virologi senza assumersi mai una responsabilità, la sinistra questo deve capirlo. Assumersi “rischi calcolati” nelle riaperture vuol dire attuare quella discontinuità nella gestione economica e sociale della pandemia che il governo Conte non era riuscita a realizzare. Il milione di posti di lavoro persi e il 7,2% di imprese chiuse sul totale lo testimoniano, purtroppo, chiaramente. Per questo…

Continua a leggere …

NON FACCIAMO DIBATTITI TRA TIFOSERIE SULLE RIAPERTURE

Su riaperture e lockdown non mi piace il dibattito tra tifoserie: irresponsabili aperturisti contro lungimiranti rigoristi. Non si tratta di ”tifare contro” o ”essere irresponsabili”, semplicemente non possiamo più permetterci divieti di cui non si capisce il senso, bisogna sempre essere realisti. Scommettiamo sul buon senso delle persone e ricominciamo una vita normale. Lo permettono i dati e lo permette la campagna vaccinale. E con l’occasione, buona festa a tutte le mamme. Un grazie a tutte voi. IL MIO…

Continua a leggere …

L’ITALIA TUTELI I SUOI INTERESSI CON LA LIBIA

Siamo al paradosso: addestriamo la guardia costiera libica e in cambio otteniamo spari sulle nostre navi e sui nostri pescatori. L’Italia ha il dovere di far sentire la sua voce con forza e di tutelare i propri interessi. E il ministro Di Maio venga in aula a riferire sull’accaduto. IL MIO VIDEO SU FACEBOOK

Continua a leggere …

SEMPLIFICAZIONE E SBUROCRATIZZAZIONE

Questo PNRR non è solo un insieme di progetti, di numeri, ma è il più grande strumento per la riforma dell’Italia. Per 25 anni abbiamo detto ai cittadini che non potevamo fare le riforme, perché non avevamo le risorse. Oggi abbiamo le risorse e la prima sfida restano le riforme, prime fra tutte semplificazione e sburocratizzazione, che dobbiamo fare il bene del nostro Paese. Perché? Perché in Italia per spendere 100 milioni, lo dico come ex ministro dei lavori…

Continua a leggere …

DOBBIAMO PROGRAMMARE LA RIAPERTURA

Quello che le persone chiedono non è il diritto all’assistenza, ma è il diritto di tornare a essere protagonisti delle proprie vite, il diritto di avere una dignità data dal proprio lavoro e le categorie che stanno protestando lo fanno proprio per raccontare questo disagio che conosciamo e per chiedere certezze sul loro futuro. Non sono solo i dati sanitari ad essere drammatici, lo sono anche quelli economici e sociali: in un anno, nonostante il blocco dei licenziamenti, abbiamo…

Continua a leggere …

PROPOSTE PER IL PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA

Oggi alla Camera è iniziata la discussione generale sul famoso PNRR, il Piano nazionale di ripresa e resilienza che attuerà il Recovery Plan in Italia. Il testo originale prodotto dal governo Conte era innegabilmente scritto male, qualsiasi organo o persona che lo abbia studiato non ha potuto che confermarlo: mancava di strategia, progettualità e di una visione di insieme. Tanti piccoli progetti legati da logiche assistenzialistiche e pauperistiche di cui, la grandissima maggioranza, non avevano neanche la previsione di…

Continua a leggere …

INTERVENTO A STASERA ITALIA: Potenziare il Piano Vaccinale

A fine gennaio in Inghilterra vi erano 60.000 contagi e 1.200 morti al giorno. In Italia nello stesso periodo i contagiati erano 18.000 e i morti 450. Oggi in Inghilterra i contagiati sono 5.000 e i morti 17. In Italia oggi i contagiati sono, esattamente come a fine gennaio, 18.000 e i morti 500. In Inghilterra ieri hanno vaccinato 873.000 persone, e vanno avanti a questi ritmi da più di due mesi. Noi ora vacciniamo una media di 170.000…

Continua a leggere …