Google Google+

POLEMICA SULLA DATA AMMINISTRATIVE INUTILE E STRUMENTALE

31 marzo 2016 di Maurizio Lupi

ROMA (ITALPRESS) – Quella del 5 giugno “a me sembra l’unica data possibile per votare alle elezioni amministrative, anche perche’ il voto il 29 maggio non sarebbe stato assolutamente praticabile
avendo poi il ballottaggio il 12 giugno che e’ un’ importante festa del mondo ebraico e come tradizione non si vota in quelle occasioni”. Lo ha detto il capogruppo di Area Popolare alla Camera, Maurizio Lupi, ai microfoni di Rtl 102.5.
“In ogni caso mi sembra che la polemica sia strumentale e inutile, perche’ la domanda che la politica si deve porre e’ una sola: come facciamo a far tornare i cittadini a votare, a partecipare – ha aggiunto -, a non vedere distanti la politica e i politici? Le elezioni amministrative possono essere questa occasione e questa opportunita’, se la smettiamo di fare la politica dei litigi continui, delle polemiche inutili, degli ultras da una parte e dall’altra e torniamo a parlare dei problemi concreti e dimostriamo con i fatti che si puo’ avere un Comune piu’ vicino ai cittadini, allora anche il 5 giugno la gente partecipera’. Poi, io
personalmente ho chiesto al ministro Alfano anche di verificare, se e’ possibile, visto che l’interesse e’ far partecipare tutti essendo delle elezioni amministrative molto importanti, verificando anche i costi, un ritorno anche in via eccezionale al lunedi’ mattina. Ma non penso che l’astensionismo sia determinato
dal 5 giugno, piuttosto che dal 29 maggio o dal 22 maggio”, ha concluso Lupi.
(ITALPRESS).


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
18 settembre 2015

Credo che legge Senato possa essere migliorata 


17 febbraio 2016

No a maggioranze variabili. Ora intervenga Renzi


19 maggio 2015

La Valdastico Nord dev’essere completata -Intervista a Nuova Venezia-Mattino di Padova-Tribuna di Treviso 


1 luglio 2015

BENE POSIZIONE GOVERNO, CERCARE ACCORDO