Lupi: Salvini non insulti il Papa, c'è un limite di umanità sotto cui non scendere

(ilVelino/AGV NEWS) Roma, 17 GIU – “Salvini eviti gli insulti al Papa. Sul problema dell’immigrazione ci si puo’ e ci si deve confrontare, si puo’ anche polemizzare aspramente, ma un conto e’ l’immigrazione clandestina, un altro sono i profughi che vivono il dramma di un esodo di massa da zone di guerra e di persecuzione. Il richiamo del Papa al dovere dell’accoglienza e’ un appello alla sensibilita’ per l’umano che e’, o che dovrebbe esser in ciascuno di noi. Scendere sotto quel livello minimo di pietas per cui sento che e’ giusto soccorrere una persona in grave stato di bisogno vuol dire abbassare non il livello del dibattito politico ma quello dell’umanita’. Salvini non sente il bisogno di chiedere perdono di nulla, beato lui, di solito questo succede a chi sta diventando cinico o a chi e’ insensibile. Spero e mi auguro che non sia cosi'”. Lo dichiara Maurizio Lupi, capogruppo di Area popolare alla Camera. (com/baz)