Lo scandalo sulle identità rubate che ha coinvolto Facebook e Cambridge Analytica merita una riflessione più profonda dello scandalo per il cosiddetto “furto”.

Lo scandalo sulle identità rubate che ha coinvolto Facebook e Cambridge Analytica merita una riflessione più profonda dello scandalo per il cosiddetto “furto”. Noi, in totale buona fede, usiamo i nuovi social per comunicare e per metterci in relazione con gli altri. Ma l’invadenza di questi strumenti nelle nostre vite mi ha ricordato un bel film sui servizi segreti della Germania dell’Est nel periodo del regime comunista: “Le vite degli altri”. Allora il potere per perpetuare se stesso entrava…

Continua a leggere …