Immuni applicazione obbligatoria? Decida il Parlamento

Mentre con i rappresentanti dell’opposizione siamo in riunione a Palazzo Chigi per discutere dell’applicazione Immuni per il tracciamento dei movimenti delle persone, se e come utilizzarla, se renderla obbligatoria o volontaria, con tutti gli enormi problemi legati alla privacy e alla libertà delle persone, il commissario straordinario Domenico Arcuri se ne esce in conferenza stampa, ripresa da tutti i siti, che o ci si scarica la app sul cellulare o non si esce di casa. Conoscendo Arcuri penso che si tratti di un infortunio, un maldestro tentativo…

Continua a leggere …

Sono già passati 40 giorni dal primo Dpcm e di soldi alle imprese ancora non se ne vedono

Sono già passati 40 giorni dal primo Dpcm e di soldi alle imprese ancora non se ne vedono. Altro che burocrazia zero… ad un certo punto anche un moderato si arrabbia.   https://www.facebook.com/mauriziolupi.it/videos/667905523987125/  

Continua a leggere …

Sembra che l’unica preoccupazione del ministro dell’Istruzione sia dire che la scuola non riaprirà. Lo dice da settimane

Sembra che l’unica preoccupazione del ministro dell’Istruzione sia dire che la scuola non riaprirà. Lo dice da settimane L’ha ridetto stamattina in un’intervista a un quotidiano, l’ha ribadito nel pomeriggio a una emittente radiofonica. Lucia Azzolina è il ministro della chiusura. In tutta #Europa si stanno preparando per riaprire le scuole, da noi si ciancia di istruzione ed educazione come primo investimento di un Paese ma pare non crederci neanche il ministro che dovrebbe assicurarla ai bambini e ai ragazzi italiani. C’è un…

Continua a leggere …

MOZIONE in Assemblea – Lavoro

Va difeso il lavoro e il lavoro non lo da lo Stato, il lavoro non è assistenzialismo, il lavoro lo danno le imprese e, sopratutto, lavoro e salute non sono in antitesi. Germania, Francia e Spagna stanno programmando la riapertura delle loro imprese e anche delle scuole (ovviamente tutelando la salute dei lavoratori). Sono matti? No. Hanno compreso che se oggi si sta morendo di Covid19, domani forse potremo morire di fame. Non si possono continuare ad usare o richiamare leggi e…

Continua a leggere …

RSA: il 2 aprile avevo fatto presente il problema. Peccato che la maggioranza lo abbia ignorato.

Il 2 aprile insieme ad altri dieci deputati ho chiesto formalmente nell’Aula della Camera dei deputati al ministro della Salute che cosa intendesse fare il #governo di fronte all’allarme che veniva dalle case di riposo per anziani, che si stavano trasformando “in focolai e lazzaretti”. Ho citato, fra i tanti, il caso della casa di riposo Santissima Maria Immacolata di Nerola, dove 16 operatori su 40 risultavano positivi al #CoronaVirus e con loro anche 56 degenti sui 63. Poi ho fatto un triste elenco:…

Continua a leggere …

Covid19: Audizione del Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia

Audizione informale, in videoconferenza, del Ministro per gli Affari Regionali e le Autonomie, Francesco Boccia, sulle iniziative di competenza del Suo dicastero adottate per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19  

Continua a leggere …

Gli annunci non possono sostituire le decisioni

Gli annunci non possono sostituire le decisioni. Su tutti i giornali oggi leggiamo che si ripartirà dopo il 3 maggio. Pochi giorni fa il presidente del Consiglio aveva detto che eravamo pronti per la fase due. Il Paese non può stare fermo altri 24 giorni. Si devono fare le cose con prudenza, con le misure che garantiscano sicurezza sui posti di #lavoro, ma deve ripartire. La vita non è solo quella biologica. La politica deve avvalersi della competenza degli uomini…

Continua a leggere …

SCUOLA STATALE E PARITARIA – Interpellanza Urgente

I sottoscritti chiedono di interpellare il Ministro dell’istruzione, il Ministro dell’economia e delle finanze, per sapere – premesso che: con l’emergenza Coronavirus le scuole paritarie si trovano ad affrontare notevoli costi aggiuntivi se vogliono organizzare l’insegnamento a distanza attraverso piattaforme certificate di qualità; in questi giorni le famiglie legittimamente chiedono lo sconto della retta, visto che non è possibile partecipare fisicamente alle lezioni e spesso devono pagare le baby sitter che assistano i figli; le scuole paritarie hanno comunque sostenuto le spese…

Continua a leggere …

Più soldi alla scuola pubblica, cioè sia a quella statale che a quella paritaria

Più soldi alla scuola pubblica, cioè sia a quella statale che a quella paritaria. In un momento di emergenza cosi grave dobbiamo investire sulla formazione e sulla cultura, sui docenti e aiutare anche le #900mila famiglie che mandano i loro figli alle paritarie e che continuano a pagare la retta anche se le scuole sono chiuse.   https://www.facebook.com/mauriziolupi.it/videos/1608386832651515/

Continua a leggere …

DlLiquidità: annuncio roboante. 400 miliardi per le imprese, ma senza regole semplici e senza che siano immediatamente applicabili

L’annuncio del #DlLiquidità è roboante: 400 miliardi per le imprese, ma servono regole semplici e immediatamente applicabili e non solo per i prestiti da 25 mila euro. Dobbiamo salvare la spina dorsale dell’Italia che è costituita da tutte le imprese, grandi, medie e piccole. Leggeremo con attenzione il testo anche perché, nonostante i continui incontri con l’opposizione (l’altisonante cabina di regia) i provvedimenti non ci sono mai stati consegnati neanche in bozza. Ma è sin d’ora evidente che la restituzione dei…

Continua a leggere …