IL DIBATTITO SUL FINE VITA NON PUÒ ESSERE TIFOSERIA POLITICA

  Un dibattito così importante e delicato come il Fine Vita non può essere (e non deve essere) trattato, come ultimamente capita per ogni discussione in Italia, come uno scontro tra tifoserie da stadio. Questa legge si occupa della malattia, della sofferenza, del diritto alla vita o del diritto alla morte (esiste questo diritto?), si confronta con la disperazione di uomini e donne da guardare con carità e misericordia. Quello che io voglio come legislatore (e che mi aspetterei…

Continua a leggere …

Trovo la sentenza della Corte sul Fine Vita preoccupante e pericolosa

Trovo la sentenza della Corte sul Fine Vita preoccupante e pericolosa perché afferma per la prima volta l’esistenza di un diritto alla morte quando l’unico diritto che deve essere difeso e tutelato dallo Stato è quello alla vita. Con questa sentenza la Consulta, anche se per una nostra irresponsabilità come legislatori, si è sostituita al nostro ruolo e mi auguro che da domani si agisca, evitando qualunque scontro ideologico, partendo dall’affermazione della cultura della vita e non da quella dello scarto.   https://www.facebook.com/mauriziolupi.it/videos/502090543957740/

Continua a leggere …

EUTANASIA, LO STATO NON PUÒ DARE LA MORTE

Un uomo è libero di fare di se’ ciò che vuole, nel senso che ha questa possibilità, ma non esiste un diritto alla morte, un obbligo cioè per lo Stato di procurarmela quando la chiedo. Perché se la vita anche solo di una persona non ha più senso, pure la vita di tutti noi non ha più senso, ne’ come singoli, ne’ come vita comune, ne’ come speranza per coloro ai quali diamo la vita, i nostri figli. Ognuno…

Continua a leggere …