Google Google+

Io, con Parisi, mi batto per vincere a Milano – Lettera a ItaliaOggi 

9 aprile 2016 di Maurizio Lupi

Caro direttore, 

sono stato educato a rispettare tutte le idee e tutte le opinioni, chiedo altrettanto rispetto se non per le mie opinioni, almeno per i fatti che ho contribuito a determinare. Ad Antonio Fanna, che ha scritto l’articolo dal titolo «Alfano serve a far vincere Sala» pubblicato ieri da ItaliaOggi a pagina 10, chiederei solo di guardare anche quello che succede davanti alle quinte, oltre a fantasticare su quanto immagina sia avvenuto «dietro le quinte». Il suo retroscena sulle elezioni milanesi è semplicemente in contrasto con le evidenze che sono sotto gli occhi di tutti. Scrive Fanna che «a Milano il Ncd si schiera con Lega e Forza Italia per far vincere il centrosinistra perché questo è l’unico modo per restare al governo a Roma, vero obiettivo degli ex berlusconiani». 

Contrariamente a Fanna, che si diverte a scherzare con l’intelligenza dei lettori, non sono abituato a prendere in giro gli elettori. Sono diretto protagonista della riunificazione del centrodestra a Milano intorno al nome di Parisi, ci ho messo la faccia, sto costruendo una lista, sto raccogliendo e spendendo soldi per la campagna elettorale, sto girando per mercati, piazze e teatri… 

E farei tutto questo per far vincere Sala permettendo al centrosinistra di compattarsi?

 In cambio della permanenza al governo che nessuno sta mettendo in discussione? Machiavelli sarebbe un dilettante nei miei confronti. Secondo la stessa logica anche le alleanze di centrodestra alle ultime regionali erano per far vincere la sinistra? Infatti in Liguria volevamo perdere, ma è andata male. Però il governo è andato avanti lo stesso.
Maurizio Lupi


Iscrivimi alla newsletter di Maurizio Lupi
14 giugno 2016

Milano laboratorio, dimostra che proposta credibile antidoto a populismi 


22 agosto 2015

La Chiesa deve testimoniare anche con toni duri. E la politica è in crisi profonda – Intervista al Corriere della Sera


19 maggio 2015

Basta accuse a vuoto. La destra sia credibile – Intervista a La Provincia di Lecco


6 maggio 2016

Ascoltiamo il Papa, chi ha bisogno di noi non è una minaccia