E ora il Pd fermi il gioco al massacro!

Leggete i principali passaggi dell’intervista al Secolo XIX “Lupi: e ora il Pd fermi il gioco al massacro” del 20 luglio 2013.

 
DESTABILIZZARE IL GOVERNO
Evidente è in atto un tentativo di destabilizzare il governo. Basta con le insinuazioni o con la vecchia politica, contano solo i fatti.
Dopo che il Parlamento ha respinto la mozione di sfiducia per il Ministro Alfano, il governo è uscito più forte, il presidente Letta ha rilanciato l’azione dell’esecutivo, ora dobbiamo andare avanti con questa determinazione per risolvere i problemi dei cittadini.
LEGGETE ANCHE: Elenco dei principali fatti realizzati dal Governo Letta
Evidentemente a qualcuno questo governo da fastidio. Ma la risposta andrà data con i fatti. La forza di questa maggioranza resta nella tenuta del governo. E il governo più prenderà coscienza di quanto potrà fare, più potrà rispondere alle fibrillazioni e alle sollecitazioni esterne. Noi siamo un ponte di costruzione berso la nuova politica.
 
SUL CASO SHALABAYEVA
Le tensioni interne al Pd non devono essere scaricate sul governo. Letta ha ribadito la totale estraneità del ministro dell’Interno Alfano e del governo. Il caso Shalabayeva è grave, sia il premier che il presidente della Repubblica lo hanno messo in evidenza. Siamo convinti che avvenimenti del genere non debbamo accadere e siamo impegnati affinchè non succedano più. Vogliamo individuare i responsabili senza criminalizzare nessuno.
 
SUL CASO MEDIASET
Il 31 luglio la sentenza a Berlusconi sul caso Mediaset. Tutti noi del Pdl siamo convinti della totale estraneità di Silvio Berlusconi ai fatti che gli vengono contestati. In questi mesi di governo, Berlusconi ha dimostrato una grande responsabilità, portando avanti una idea della politica che mette come priorità gli interessi del Paese.
LEGGETE ANCHE: Processo Mediaset: Cassazione si riunisce in tempi record per Berlusconi
 
SU IMU E IVA
Ci sarà il superamento dell’Imu sulla prima casa e non verrà aumentata l’Iva. La cabina di regia sta lavorando in questa direzione. Su questo la maggioranza è coesa. E la legge di stabilità sarà incentrata sullo sviluppo. E’ questa la vera sfida del governo.