Maurizio Lupi

 L'Italia vuole cambiare, noi rispondiamo con la politica del fare
Maggio 20, 2014

L'Italia vuole cambiare, noi rispondiamo con la politica del fare

Intervista del Ministro Lupi (Ncd) capolista alle europee per il Nord Ovest al Secolo XIX “Lupi: Berlusconi sfascia tutto, è l’ora del fare” di martedì 20 maggio.

 
Il ministro Lupi è candidato alle prossime elezioni Europee, capolista per l’Ncd, collegio Nord Ovest, Liguria, Piemonte, Lombardia e Valle D’Aosta.
LEGGETE ANCHE: Principali fatti realizzati da Ministro delle Infrastrutture e Trasporti
 
C’è l’onda Beppe Grillo. Lei è preoccupato per il voto europeo del 25 maggio?
«Al contrario, giro tra la gente e avverto grande fiducia. Il voto di domenica sarà un punto di non ritorno. Si potrà scegliere sulla distruzione e sul populismo, ma non è di questo che mi va di parlare. Io parlo della possibilità di scegliere chi, con coraggio e onestà, ha detto che si devono cambiare le cose. Ed è questo che stiamo facendo in Italia e faremo in Europa».
 
Alfano ha già detto che un voto a Forza Italia è un voto perso. Nessuna possibilità di ritrovare l’unità con il vostro ex partito?
«Il progetto di Forza Italia è fallito, non calamita più il voto dei moderati. Non è un caso se con noi si è unito l’Udc, non solo per il voto europeo, ma anche in molte consultazioni regionali e comunali. La scelta fatta dal presidente Berlusconi ha aperto la strada al populismo. C’è solo un modo per ricostruire il Paese, con la politica del cambiare, con l’accelerazione messa in atto dal governo Renzi e dal Nuovo Centro Destra. Bisogna salvare e cambiare l’Italia, poi ci sarà tempo per ritrovare l’unità dei moderati».
 
Si cambia anche costruendo le infrastrutture: non solo cantieri aperti, ma date sicure per la fine dei lavori. Partiamo dal Terzo Valico?
«Sul Terzo Valico abbiamo dato una vera scossa. Non era possibile avere a disposizione 1.975.000.000 di euro e avere realizzato lavori per soli 100 milioni».
 
Tempi?
«La prossima settimana ci sarà un’ulteriore verifica sullo stato avanzamento lavori».
 
La riforma della portualità sta incontrando alcune resistenze. Taglia le poltrone, ma si occuperà di ridistribuire anche servizi e risorse tra i porti accorpati?
«Nessuno ha la pretesa di chiudere un porto, sappiamo benissimo quale risorsa rappresentino per l’economia del Paese. C’è spazio per tutti e più si farà sistema più gli spazi e le opportunità aumenteranno. Dobbiamo rendere tutto più efficace: la battaglia non è tra i nostri porti, ma dei nostri porti verso gli scali del Nord Europa. Per questo serve un sistema integrato».
 
Questo sistema integrato prevede i porti liguri, il Terzo Valico, ma non l’aeroporto che è stato messo in vendita.
«Non è così, nel piano nazionale degli aeroport i il ruolo nazionale dello scalo di Genova resta chiarissimo».
 
Un altro scalo aeroportuale ligure, quello di Villanova ad Albenga, resta chiuso. Lo vorrebbe affittare la società che già gestisce le piste di Nizza. Prendete in considerazione la richiesta?
«Definiamo il piano aeroportuale nazionale, poi si potrà lasciare libertà di movimento ad altri scali. In questi casi ci muoveremo anche ascoltando le voci degli amministratori locali».
 
In Liguria, il Nuovo Centro Destra sta incontrando un’imprevista difficoltà: Gigi Grillo, esponente di spicco, è stato arrestato per lo scandalo Expo.
«Mi hanno colpito enormemente l’entusiasmo e la disponibilità delle persone del nostro partito appena incontrate in Liguria: Garibaldi, Strescino, Campora, il sindaco di Beverino, migliaia di persone, l’Italia che vuole cambiare».
 
Su Grillo non risponde?
«Ho già risposto».
LEGGETE ANCHE: Expo 2015: non devo giustificarmi per cose mai accadute.
 
Perché Frigerio, altro arrestato per le presunte Tangenti sull’Expo, ha ripetuto ai magistrati di averla incontrata 4 volte per discutere degli appalti milanesi?
«Bisogna chiederlo a lui, non a me».
 
Infatti è quello che gli hanno chiesto i magistrati.
«Ho già risposto. Trovo imbarazzante dover render conto di cose che non ho fatto. Sono stato educato al fatto che ciascuno
risponde delle azioni che fa».
 

Prev Post

#Muoviamoci per Ncd a Lecco, Milano e Concorezzo

Next Post

Principali fatti che ho realizzato come Ministro delle Infrastrutture e…

post-bars

Leave a Comment

Potrebbero interessarti

Giugno 7, 2024