VOGLIAMO UNA POLITICA ECONOMICA EUROPEA COMUNE E UNA DIFESA EUROPEA UNICA

Giuseppe Conte dovrebbe spiegarci perché da Presidente del Consiglio ha aumentato le spese militari di 2 miliardi e sottoscritto gli accordi Nato. L’avvocato del popolo ha qualche problema nel suo movimento? Per quanto riguarda l’aumento dei prezzi, come ho proposto ieri a Mario Draghi, spero che il Ministro Franco accolga le nostre proposte di ridimensionare l’IVA al 5% sui prodotti alimentari, già fatto sul costo della benzina, oppure, fra tutte le altre proposte, di estendere la soglia ISEE a…

Continua a leggere …

IL MIO INTERVENTO ALL’ASSEMBLEA NAZIONALE DI NOI CON L’ITALIA ROMA 2022

Essere di centrodestra ed essere moderati non vuol dire essere moderatamente di centrodestra. Essere moderati vuol dire fare omaggio alla ragione, cioè alle ragioni delle scelte politiche che si fanno, vuol dire fare appello a quell’esperienza concreta e quotidiana che fa la maggioranza delle persone nel lavoro, nella famiglia e nella vita di relazione: si chiama buon senso. Noi siamo per una politica del buon senso. Come dice il Manzoni nei “Promessi sposi”: “il buon senso c’era; ma se…

Continua a leggere …

INTERPELLANZA AL MIN. INTERNO: DEGRADO NELLE PERIFERIE

Oggi si fanno tanti convegni sulle periferie, sul disagio sociale, ma poi? Chi si prende la responsabilità di agire per risolvere i problemi concretamente? Quando ero Ministro delle Infrastrutture e della Casa mi presi la responsabilità di fare una legge che stabiliva un principio: chiunque occupa una casa abusivamente non ha il diritto all’allacciamento della luce, del gas e alla residenza. Contemporaneamente, però, intervenivamo con fondi per la costruzione di case popolari e per aiutare a pagare il canone…

Continua a leggere …

NO ALL’AUMENTO DELLE TASSE NELLA RIFORMA DEI DATI CATASTALI

Non si prevede nessun aumento delle tasse nella riforma dei dati catastali: l’articolo 6 della legge delega lo dice espressamente. L’idea di centrodestra che abbiamo noi è quella di una politica in grado di valutare le cose nel merito, avendo il coraggio di dire che un aggiornamento dei dati catastali (che non è una riforma del catasto) era necessario per sanare iniquità e ingiustizie e che non è previsto in maniera esplicita, in alcun modo, un aumento della tassazione…

Continua a leggere …

SI FACCIA IL POSSIBILE AFFINCHÉ QUESTA GUERRA FINISCA CON IL RITIRO DELLA RUSSIA

Noi siamo per la pace, ma di fronte a una aggressione intollerabile scegliamo di difendere chi viene aggredito. Noi siamo per il dialogo sempre e comunque, ma non siamo equidistanti: scegliamo di stare dalla parte del popolo ucraino perché siamo dalla parte di chi vuole costruire un mondo più giusto e più umano. San Giovanni Paolo II disse che la verità è la forza della pace, e che la non-verità va di pari passo con la causa della violenza…

Continua a leggere …

LA FERMEZZA È LA STRADA PER LA PACE

L’invasione russa dell’Ucraina è un attacco ingiustificato e ingiustificabile, che viola qualsiasi regola internazionale, che costringe famiglie e bambini a nascondersi nei bunker o nella metropolitana dopo l’urlo delle sirene, che riporta la guerra nel cuore dell’Europa. La risposta dovrà essere forte, nel segno dell’unità e della coesione, sanzioni dure senza ambiguità alcuna e, soprattutto, di grande coraggio, o non avrà risultati. Se le sanzioni sono l’alternativa europea alla reazione militare, dovranno arrivare subito, colpendo un ampio ventaglio di…

Continua a leggere …

HO RIBADITO A CINGOLANI IL CONCETTO DI TRANSIZIONE ECOLOGICA

Al ministro Cingolani ho ricordato che la Transizione Ecologica è, appunto, una transizione. Se non è sostenibile e non è graduale, non è attuabile. Il green a tutti i costi non deve essere una nuova religione. La risposta all’aumento delle bollette non può essere solo “debito pubblico” o dire “che brava Greta Thunberg”, bisogna rimanere alleati della scienza e dei dati reali: se nel 1991-1994 producevano 21 MLD di metri cubi di gas e nel 2021 ne produciamo 3…

Continua a leggere …

IL DIBATTITO SUL FINE VITA NON PUÒ ESSERE TIFOSERIA POLITICA

  Un dibattito così importante e delicato come il Fine Vita non può essere (e non deve essere) trattato, come ultimamente capita per ogni discussione in Italia, come uno scontro tra tifoserie da stadio. Questa legge si occupa della malattia, della sofferenza, del diritto alla vita o del diritto alla morte (esiste questo diritto?), si confronta con la disperazione di uomini e donne da guardare con carità e misericordia. Quello che io voglio come legislatore (e che mi aspetterei…

Continua a leggere …

LA POLITICA SIA CONNESSA CON LA SOCIETÀ

  La politica deve essere connessa con la società, la rappresenta. Qualche esempio? La scuola è pilastro fondamentale per l’economia, educa i giovani e prepara la società del futuro. Però non è possibile che un docente italiano, a parità di costo della vita, sia stipendiato 27 mila euro mentre in Germania 50 mila euro. La politica conosce questo problema strutturale della scuola? Le aziende sono in crisi, la politica prenda esempio da un imprenditore italiano che di fronte alla chiusura…

Continua a leggere …

DUE SETTIMANE DOPO L’ELEZIONE DI MATTARELLA

 A 14 giorni dall’elezione del Presidente della Repubblica cosa è rimasto, oltre alla sconfitta della Politica? Nulla. Basta con i giochi di palazzo, come se ci sentissimo tanti piccoli De Gasperi, i partiti devono ripartire dalle esigenze della società, come fece piuttosto Don Sturzo. Degli esempi concreti di politiche da cui il centrodestra, con coraggio, dovrebbe ripartire? Le frodi sul Bonus 110% (finanziato a debito pubblico), l’aumento delle bollette collegato all’esigenza di sviluppare il Nucleare Green e tornare…

Continua a leggere …