COR. SERA: NOI ABBIAMO SCELTO SILVIO MA LA SINISTRA ACCETTI DI TRATTARE SU DRAGHI? SOLO SE È IL NOME DI TUTTI

Noi abbiamo scelto Silvio, ma la sinistra accetti di trattare. Draghi? Solo se è il nome di tutti Il leader centrista: inaccettabili i pregiudizi sull’ex premier ROMA Oggi inizia «la vera par­tita», quella che porta al voto. E in queste due settimane si giocheranno i due tempi, se­condo Maurizio Lupi, leader di Noi con l’ltalia. Uno per de­cidere le strategie, l’altro per metterle in pratica. Quali sono le strategie? «La prima è cercare un can­didato condiviso, che possa essere…

Continua a leggere …

LIBERO: UN PARTITO UNICO DEL CENTRODESTRA

Se aspiriamo come centrodestra a governare il Paese dobbiamo smetterla di fare battaglie puramente identitarie, che alimentano soltanto i singoli elettorati, per tornare ad avere proposte concrete sull’economia e sul lavoro. Chiamatelo Partito unico, l’Altra Italia (come avrebbe voluto Silvio Berlusconi) o come vi pare; l’importante è che vi sia una proposta politica che possa fare sintesi della comune visione del futuro dell’Italia. L’intervista di oggi a Libero di Francesco Specchia.

Continua a leggere …

ABBIAMO PERSO PERCHÉ NON ABBIAMO OFFERTO PROPOSTE CREDIBILI

Abbiamo perso perché non abbiamo offerto ai cittadini delle proposte credibili di governo delle grandi città e candidati in grado di rappresentarle. Per questo il centrodestra non è più maggioranza nel Paese? No, ma dobbiamo interrogarci sul perché i nostri elettori non sono andati a votare. Noi con l’Italia, il centrodestra e le elezioni amministrative. La mia analisi a freddo. IL VIDEO DELLA MIA DIRETTA SU FACEBOOK

Continua a leggere …

IL GIORNALE: SENZA IL CENTRO NON SI PUÒ GOVERNARE. ABBIAMO PERSO LA SFIDA DELLA CREDIBILITÀ

“Senza il centro non si può governare. Abbiamo perso la sfida della credibilità” Il leader di Noi con l’Italia: “Se interpretano la voglia di concretezza, i poli reggono, altrimenti…Lega e Fdi capiscano che l’Ue è necessaria”   Maurizio Lupi, leader di «Noi con l’Italia», il centrodestra di cui fa parte si trova in una situazione di inedita incertezza, più di che debolezza. Che fare? «Sì ma è tutto salutare, non si è sciolto e non sono spariti i suoi…

Continua a leggere …

BASTA INSEGUIRE I NO GREEN PASS E GRUPPI MINORITARI

Basta inseguire no green pass e gruppi minoritari. Il centrodestra, che dai sondaggi risulta ancora essere maggioranza nel paese, ha perso quasi ovunque e quando si perde o si vince se si è una squadra lo si fa tutti insieme. Il risultato elettorale, dunque, ci impone una riflessione approfondita: dobbiamo ritrovare unità di programma e capacità di governo, cioè di responsabilità, e smetterla di inseguire pulsioni minoritarie, dai no green pass ai no vax. L’economia, con il governo Draghi,…

Continua a leggere …

AMMINISTRATIVE 2021, CENTRODESTRA UNITO

Come centrodestra ci siamo sempre distinti per la concretezza delle nostre proposte, per questo abbiamo firmato il Patto per Roma tutti insieme. Confrontiamoci sui contenuti, non sulle polemiche strumentali e inutili: le storie di AN e della Meloni parlano da sole. Solo così Roma potrà avere un futuro migliore con Enrico Michetti sindaco. Anche a Trieste tutti insieme abbiamo sostenuto il sindaco Roberto Dipiazza.

Continua a leggere …

QN: LA DESTRA SENZA IL CENTRO NON ESISTE

Maurizio Lupi disegna la road map dell’area moderata: «Il piano di riforme del premier deve essere il nostro» Maurizio Lupi (classe 1959, tre figli, milanese) è un cattolico (ramo Cl) e un moderato. Dopo una vita in Forza Italia, ha fondato Noi con l’Italia. Onorevole Lupi, a Milano avete preso una bella ‘tranvata’… “Dal ’94, è il nostro risultato più basso nella città laboratorio del centrodestra. Mai ha votato così poca gente e sono stati i nostri elettori a…

Continua a leggere …

OMNIBUS: DOBBIAMO CHIEDERCI PERCHÉ IL 50% DEGLI ELETTORI NON È ANDATO A VOTARE

Io credo che il problema del mio campo, il centrodestra, sia che rischiamo di rimanere uguali a noi stessi in eterno, nonostante la pandemia da una parte e il governo Draghi dall’altra abbiano cambiato persone, desideri, aspettative e la politica in generale. Se nel 2023 ci presenteremo agli elettori uguali alle elezioni del 2018, con il mondo che nel frattempo è cambiato, rischieremo di non avere la forza di realizzare i nostri programmi, magari anche vincendo le elezioni. Dobbiamo…

Continua a leggere …

COR. SERA: LA RICERCA DEL CANDIDATO È SEMBRATA UN PÒ X FACTOR

Maurizio Lupi, ci racconta come si è arrivati alla scelta della candidatura di Milano? «Purtroppo abbiamo dato l’impressione di essere a X Factor o alle selezioni di Amici, con ripetuti rifiuti ed è sembrato che il centrodestra fosse impreparato a una sfida importante per quello che Milano -la mia città, di Salvini, Berlusconi e La Russa – rappresenta». C’è stato un momento in cui sembrava essere lei il prescelto. Poi cosa è successo? «Mi ha fatto piacere che Berlusconi…

Continua a leggere …