fbpx
INTERVISTA SUL CORRIERE: Ora Conte vada a dimettersi. Non entreremo mai in un governo così.

ROMA «Se fossi in Conte io andrei subito da Mattarella per dimettermi». Maurizio Lupi, leader di Noi per l’Italia, componente moderata del centrodestra, non ha dubbi. Lo farebbe perché non c’è la maggioranza assoluta? «Ci sono stati altri governi che sono sopravvissuti anche senza maggioranza assoluta. Lo facemmo anche noi col governo Berlusconi nel 2010, ma fu un errore perché cadde nel 2011 per la sua debolezza politica. È il motivo per cui andare avanti come nulla fosse sarebbe un…

Continua a leggere …

HONG KONG E LA RISOLUZIONE PARLAMENTARE

Risoluzione in commissione 7-00489 La III Commissione, premesso che: dal 1997 Hong Kong è una regione amministrativa speciale cinese, fa parte della Cina ma possiede un sistema amministrativo diverso, (una Cina, due sistemi) che prevede una forte autonomia sul piano politico, economico e soprattutto giudiziario almeno fino al 2047; dal mese di marzo del 2019 migliaia di persone sono scese per le strade dell’ex colonia britannica per protestare contro un nuovo provvedimento governativo in materia di estradizione, successivamente ritirato…

Continua a leggere …

CINA, INTERROGAZIONE URGENTE DI LUPI

Come vi avevo anticipato oggi abbiamo chiesto al Governo di essere chiaro nei rapporti con la #Cina, soprattutto dopo le numerose segnalazioni internazionali sul materiale medico di provenienza cinese (da noi acquistato) che sembra essere difettoso e anche, per alcuni, pericoloso. Inoltre abbiamo chiesto se l’Italia intenda schierarsi a fianco dei suoi alleati storici nella richiesta di una indagine internazionale sulla nascita e sulla diffusione del #Covid19. Sulla risposta del Governo giudicate voi.   https://www.facebook.com/mauriziolupi.it/videos/548160546083602/

Continua a leggere …

CINA, RAPPORTI POCO CHIARI

Non ci devono essere né dubbi né tentennamenti sulla collocazione internazionale del nostro Paese. Soprattutto in un momento come questo. Abbiamo tutti letto con apprensione le interviste del segretario della Difesa americano e del nostro ministro della Difesa. Mark Esper ha dichiarato che “Russia e Cina si stanno approfittando di una situazione unica per far avanzare i loro interessi (…) e seminare divisioni nell’Alleanza atlantica e in Europa” e che “possono cercare di usare la pandemia e le sfide economiche…

Continua a leggere …

MOZIONE in Commissione – Hong Kong

La III Commissione, premesso che: dal 1997 Hong Kong è una “regione amministrativa speciale” cinese, fa parte della Cina ma possiede un sistema amministrativo diverso (una Cina due sistemi) che prevede una forte autonomia sul piano politico, economico e soprattutto giudiziario, almeno fino al 2047; le autorità della Regione Amministrativa Speciale di Hong Kong nel 2019 hanno proposto degli emendamenti alla normativa in materia di estradizione a seguito del caso giudiziario di un residente di Hong Kong, Chen Tongjia,…

Continua a leggere …

Sulla Cina vi chiedo: le battaglie per le libertà fondamentali possono essere schiacciate da meri interessi commerciali?

Sulla Cina vi chiedo: le battaglie per le libertà fondamentali possono essere schiacciate da meri interessi commerciali (e siamo buoni…) ? Il memorandum sulla Via della Seta, il silenzio di #DiMaio (Ministro degli Esteri) su #HongKong in visita ufficiale in Cina e l’incontro di Grillo con l’ambasciatore cinese. Diceva Agatha Christie ‘’Un indizio è un indizio, due indizi sono una coincidenza, ma tre indizi fanno una prova’’.

Continua a leggere …

17/esima settimana consecutiva di proteste ad Hong Kong e tutti zitti. Il silenzio degli indifferenti.

17/esima settimana consecutiva di proteste e tutti zitti, il silenzio degli indifferenti. I diritti umani sono indivisibili, quelli dei giovani di Hong Kong valgono quanto quelli dei migranti. Sui secondi, giustamente, molti politici hanno alzato la voce. Invece le grandi manifestazioni di massa che ormai da mesi si susseguono a Hong Kong per il rispetto dei diritti politici e lo svolgimento di 

Continua a leggere …

Nell’accordo con la Cina servono meno confusione, più strategia e un’Europa unita.

Nell’accordo con la Cina servono meno confusione, più strategia e un’Europa unita.   Il tema della cooperazione con la Cina è un tema da sempre di attualità e credo che non sia assolutamente inutile il dibattito che si è creato in questi giorni. Credo altrettanto però che per affrontare con serietà il tema senza alcun pregiudizio, bisogna chiarire almeno due cose: – Le preoccupazioni sull’intesa rimangono – Queste potranno venire meno se e solo se, come Paese, attueremo una visione strategica sapendo cosa vogliamo fare e…

Continua a leggere …