DUE SETTIMANE DOPO L’ELEZIONE DI MATTARELLA

 A 14 giorni dall’elezione del Presidente della Repubblica cosa è rimasto, oltre alla sconfitta della Politica? Nulla. Basta con i giochi di palazzo, come se ci sentissimo tanti piccoli De Gasperi, i partiti devono ripartire dalle esigenze della società, come fece piuttosto Don Sturzo. Degli esempi concreti di politiche da cui il centrodestra, con coraggio, dovrebbe ripartire? Le frodi sul Bonus 110% (finanziato a debito pubblico), l’aumento delle bollette collegato all’esigenza di sviluppare il Nucleare Green e tornare…

Continua a leggere …

IlGIORNALE: CAMBIARE IL MAGGIORITARIO? SOLO PER MIGLIORARLO

Onorevole Lupi il “centro” è affollato di sigle e simboli. Non saranno troppi? Il proliferare di partiti di ispirazione libe­rale e moderata dimostra essenzialmente la necessità di una politica responsabile e concreta. Questo aggregatore, però, non può essere una manovra di palazzo. Deve nascere dal basso, dal dialogo con la società civile, dal rappresentare la ricchezza della sua vita. Qualcuno ha maliziosamente paragona­to il grande centro a un grande pollaio. Non mi piace questa definizione di pollaio. È irrispettosa….

Continua a leggere …

MESSAGGERO: NON POSSIAMO ASPETTARE GODOT, INSIEME GIÀ ALLE PROSSIME ELEZIONI

IL LEADER DI NOI CON L’ITALIA: SI STA CREANDO UNO SPAZIO ENORME DA COGLIERE E NON VOGLIAMO PIU ESSERE FRAMMENTATI. IL PROPORZIONALE? NON È LA PANACEA CHE RISOLVE TUTTI | MALI. QUELLO CHE CONTA E LA FORZA DELL’OFFERTA POLITICA. È arrivato il momento di «smettere di aspettare Godot», di «darsi una mossa» e di riaggregare le forze di centro. Il leader di Noi con l’Italia, Maurizio Lupi, è stato tra coloro che nell’impasse delle trattative per la scelta del…

Continua a leggere …

I GRANDI ELETTORI DEVONO POTER VOTARE IL PRESIDENTE

Lo sapete, sono un convinto Si-Vax, ma trovo che quanto di cui si stia discutendo sia indegno per una democrazia parlamentare. L’elezione del Presidente Della Repubblica non è un atto normale, è il culmine della nostra democrazia. Il voto per l’istituzione garante della nostra Costituzione. Bisogna smetterla di svilire le istituzioni e la nostra democrazia: i 1009 elettori non sono uguali, in questo specifico caso, a tutti gli altri cittadini. Siamo tutti uguali nei diritti e nei doveri, ma…

Continua a leggere …

COR. SERA: NOI ABBIAMO SCELTO SILVIO MA LA SINISTRA ACCETTI DI TRATTARE SU DRAGHI? SOLO SE È IL NOME DI TUTTI

Noi abbiamo scelto Silvio, ma la sinistra accetti di trattare. Draghi? Solo se è il nome di tutti Il leader centrista: inaccettabili i pregiudizi sull’ex premier ROMA Oggi inizia «la vera par­tita», quella che porta al voto. E in queste due settimane si giocheranno i due tempi, se­condo Maurizio Lupi, leader di Noi con l’ltalia. Uno per de­cidere le strategie, l’altro per metterle in pratica. Quali sono le strategie? «La prima è cercare un can­didato condiviso, che possa essere…

Continua a leggere …

LIBERO: UN PARTITO UNICO DEL CENTRODESTRA

Se aspiriamo come centrodestra a governare il Paese dobbiamo smetterla di fare battaglie puramente identitarie, che alimentano soltanto i singoli elettorati, per tornare ad avere proposte concrete sull’economia e sul lavoro. Chiamatelo Partito unico, l’Altra Italia (come avrebbe voluto Silvio Berlusconi) o come vi pare; l’importante è che vi sia una proposta politica che possa fare sintesi della comune visione del futuro dell’Italia. L’intervista di oggi a Libero di Francesco Specchia.

Continua a leggere …

ABBIAMO PERSO PERCHÉ NON ABBIAMO OFFERTO PROPOSTE CREDIBILI

Abbiamo perso perché non abbiamo offerto ai cittadini delle proposte credibili di governo delle grandi città e candidati in grado di rappresentarle. Per questo il centrodestra non è più maggioranza nel Paese? No, ma dobbiamo interrogarci sul perché i nostri elettori non sono andati a votare. Noi con l’Italia, il centrodestra e le elezioni amministrative. La mia analisi a freddo. IL VIDEO DELLA MIA DIRETTA SU FACEBOOK

Continua a leggere …

IL GIORNALE: SENZA IL CENTRO NON SI PUÒ GOVERNARE. ABBIAMO PERSO LA SFIDA DELLA CREDIBILITÀ

“Senza il centro non si può governare. Abbiamo perso la sfida della credibilità” Il leader di Noi con l’Italia: “Se interpretano la voglia di concretezza, i poli reggono, altrimenti…Lega e Fdi capiscano che l’Ue è necessaria”   Maurizio Lupi, leader di «Noi con l’Italia», il centrodestra di cui fa parte si trova in una situazione di inedita incertezza, più di che debolezza. Che fare? «Sì ma è tutto salutare, non si è sciolto e non sono spariti i suoi…

Continua a leggere …

AMMINISTRATIVE 2021, CENTRODESTRA UNITO

Come centrodestra ci siamo sempre distinti per la concretezza delle nostre proposte, per questo abbiamo firmato il Patto per Roma tutti insieme. Confrontiamoci sui contenuti, non sulle polemiche strumentali e inutili: le storie di AN e della Meloni parlano da sole. Solo così Roma potrà avere un futuro migliore con Enrico Michetti sindaco. Anche a Trieste tutti insieme abbiamo sostenuto il sindaco Roberto Dipiazza.

Continua a leggere …

AMMINISTRATIVE, ABBIAMO PRESO UNA BELLA SCOPPOLA

A Milano, a Bologna e a Napoli. Non abbiamo saputo mettere in campo una proposta del centrodestra che abbia convinto i suoi elettori a tornare alle urne. Ed è anche preoccupante un’affluenza dei cittadini ridotta al 47 per cento. Vedremo ai ballottaggi delle tre città in cui c’è il candidato del centrodestra: Roma, Torino e Trieste. Quanto a Milano non scarichiamo le colpe sul candidato, su Bernardo, al quale va il nostro riconoscimento per il suo impegno. In Calabria…

Continua a leggere …