COR. SERA: NOI ABBIAMO SCELTO SILVIO MA LA SINISTRA ACCETTI DI TRATTARE SU DRAGHI? SOLO SE È IL NOME DI TUTTI

Noi abbiamo scelto Silvio, ma la sinistra accetti di trattare. Draghi? Solo se è il nome di tutti Il leader centrista: inaccettabili i pregiudizi sull’ex premier ROMA Oggi inizia «la vera par­tita», quella che porta al voto. E in queste due settimane si giocheranno i due tempi, se­condo Maurizio Lupi, leader di Noi con l’ltalia. Uno per de­cidere le strategie, l’altro per metterle in pratica. Quali sono le strategie? «La prima è cercare un can­didato condiviso, che possa essere…

Continua a leggere …

LIBERO: UN PARTITO UNICO DEL CENTRODESTRA

Se aspiriamo come centrodestra a governare il Paese dobbiamo smetterla di fare battaglie puramente identitarie, che alimentano soltanto i singoli elettorati, per tornare ad avere proposte concrete sull’economia e sul lavoro. Chiamatelo Partito unico, l’Altra Italia (come avrebbe voluto Silvio Berlusconi) o come vi pare; l’importante è che vi sia una proposta politica che possa fare sintesi della comune visione del futuro dell’Italia. L’intervista di oggi a Libero di Francesco Specchia.

Continua a leggere …

ABBIAMO PERSO PERCHÉ NON ABBIAMO OFFERTO PROPOSTE CREDIBILI

Abbiamo perso perché non abbiamo offerto ai cittadini delle proposte credibili di governo delle grandi città e candidati in grado di rappresentarle. Per questo il centrodestra non è più maggioranza nel Paese? No, ma dobbiamo interrogarci sul perché i nostri elettori non sono andati a votare. Noi con l’Italia, il centrodestra e le elezioni amministrative. La mia analisi a freddo. IL VIDEO DELLA MIA DIRETTA SU FACEBOOK

Continua a leggere …

IL GIORNALE: SENZA IL CENTRO NON SI PUÒ GOVERNARE. ABBIAMO PERSO LA SFIDA DELLA CREDIBILITÀ

“Senza il centro non si può governare. Abbiamo perso la sfida della credibilità” Il leader di Noi con l’Italia: “Se interpretano la voglia di concretezza, i poli reggono, altrimenti…Lega e Fdi capiscano che l’Ue è necessaria”   Maurizio Lupi, leader di «Noi con l’Italia», il centrodestra di cui fa parte si trova in una situazione di inedita incertezza, più di che debolezza. Che fare? «Sì ma è tutto salutare, non si è sciolto e non sono spariti i suoi…

Continua a leggere …

AMMINISTRATIVE 2021, CENTRODESTRA UNITO

Come centrodestra ci siamo sempre distinti per la concretezza delle nostre proposte, per questo abbiamo firmato il Patto per Roma tutti insieme. Confrontiamoci sui contenuti, non sulle polemiche strumentali e inutili: le storie di AN e della Meloni parlano da sole. Solo così Roma potrà avere un futuro migliore con Enrico Michetti sindaco. Anche a Trieste tutti insieme abbiamo sostenuto il sindaco Roberto Dipiazza.

Continua a leggere …

AMMINISTRATIVE, ABBIAMO PRESO UNA BELLA SCOPPOLA

A Milano, a Bologna e a Napoli. Non abbiamo saputo mettere in campo una proposta del centrodestra che abbia convinto i suoi elettori a tornare alle urne. Ed è anche preoccupante un’affluenza dei cittadini ridotta al 47 per cento. Vedremo ai ballottaggi delle tre città in cui c’è il candidato del centrodestra: Roma, Torino e Trieste. Quanto a Milano non scarichiamo le colpe sul candidato, su Bernardo, al quale va il nostro riconoscimento per il suo impegno. In Calabria…

Continua a leggere …

MILANO POPOLARE AL 5%

Con la lista Milano Popolare – Maurizio Lupi vogliamo continuare un lavoro e una presenza decennale in Consiglio comunale e nelle zone. Una politica fatta di concretezza. Milano non ha bisogno di polemiche pretestuose ma di gente che abbia una visione del futuro della città e sia in grado di offrire soluzioni ragionevoli e praticabili ai problemi quotidiani dei milanesi. Il sondaggio pubblicato oggi su Libero sembra dirci che siamo sulla buona strada.

Continua a leggere …

INTERVISTA SU IL MESSAGGERO: Il calciomercato del Premier ha fallito senza un esecutivo forte la via è il voto

«Se non c’è all’orizzonte un esecutivo forte allora si sciolgano le Camere e ci sia un governo tecnico per ridare la parola agli italiani. Il voto non è una bestemmia e non può essere Conte a portare il Paese alle elezioni». Il presidente di “Noi con l’Italia” Maurizio Lupi non vede strade alternative. Ma non è possibile secondo lei un governo di larghe intese? «Io sono una persona responsabile che ha a cuore il destino del Paese ma non…

Continua a leggere …

PORTA A PORTA, 420 MILIARDI PERSI DALLE IMPRESE

Un governo debole e piccolo nei numeri non può gestire le grandi sfide che abbiamo davanti. Pensiamo ai 420 miliardi persi dalle imprese. Se non c’è un governo forte, meglio andare ad elezioni. IL MIO VIDEO DI PORTA A PORTA SU FB

Continua a leggere …

INTERVISTA SUL CORRIERE: Ora Conte vada a dimettersi. Non entreremo mai in un governo così.

ROMA «Se fossi in Conte io andrei subito da Mattarella per dimettermi». Maurizio Lupi, leader di Noi per l’Italia, componente moderata del centrodestra, non ha dubbi. Lo farebbe perché non c’è la maggioranza assoluta? «Ci sono stati altri governi che sono sopravvissuti anche senza maggioranza assoluta. Lo facemmo anche noi col governo Berlusconi nel 2010, ma fu un errore perché cadde nel 2011 per la sua debolezza politica. È il motivo per cui andare avanti come nulla fosse sarebbe un…

Continua a leggere …