fbpx
Reincarico per la legge elettorale – Intervista al Corriere della Sera

 «Il proporzionale è la strada giusta» ROMA «Premesso che nessuno ha paura di andare a votare…». Premesso questo, onorevole Lupi? «Abbiamo piena fiducia nel presidente della Repubblica. Prima di andare a votare, dobbiamo mettere gli italiani nelle condizioni di farlo al meglio. Serve un governo che abbia come obiettivo quello di fare la legge elettorale. E non possiamo dimenticare che ci sono delle altre emergenze». Ventiquattr’ore dopo il voto, Angelino Alfano e i suoi si erano espressi a favore…

Continua a leggere …

Legge elettorale non si cambia perché lo chiede minoranza Pd. Ap ha sua proposta

‎La legge elettorale non si cambia perché la minoranza Pd lo chiede alla maggioranza del Pd. Si cambia perché è intelligente che se una cosa può essere migliorata, la si migliori. E noi crediamo che la legge elettorale possa essere migliorata. A tal proposito, ricordo che il governo non è solo del Pd e che è dall’inizio della legislatura che stiamo assistendo a un congresso perenne del Partito democratico: ormai c’è un partito nel partito. Noi di Area popolare…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged,, Commenti disabilitati su Legge elettorale non si cambia perché lo chiede minoranza Pd. Ap ha sua proposta
Dopo mozione AP su Italicum si passi da parole a fatti

Si avvii al più presto confronto in Parlamento “La scorsa settimana la Camera, grazie ad Area popolare, ha approvato una mozione di maggioranza con la quale si chiede di riaprire il confronto tra tutte le forze politiche sulla legge elettorale, nel luogo ad esso deputato ovvero il Parlamento. Oggi, in conferenza dei capigruppo, abbiamo chiesto alla presidente Boldrini di dar seguito a quanto stabilito dall’Aula e di avviare quanto prima il confronto in commissione Affari costituzionali. Quello che chiediamo…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged, Commenti disabilitati su Dopo mozione AP su Italicum si passi da parole a fatti
Ecco la mia proposta per la legge elettorale – Intervista al Corriere della Sera

«Alla coalizione vincente 90 seggi, copiamo le Regioni» ROMA Turno unico senza ballottaggio e premio di maggioranza alla coalizione contenuto a 90seggi. Sono due i pilastri della proposta di modifica della legge elettorale avanzata per ora a titolo personale da Maurizio Lupi, capogruppo di Area popolare alla Camera: «Il modello è quello adottato dalle Regioni che permette di non sacrificare il principio della governabilità e, al tempo stesso, di salvaguardare quello della rappresentanza democratica. Mi sembra che alla disponibilità…

Continua a leggere …

Senza una svolta liberale leviamo il sostegno al governo – Intervista a La Stampa 

“Nessun divorzio in Area popolare” ROMA Maurizio Lupi non vuole rassegnarsi al bipolarismo tra Pd e 5 Stelle, con un’area moderata fuori dai giochi o, peggio ancora, succube del populismo leghista «destinato a perdere perché il campo della protesta è presidiato dai grillini». Lupi chiede a Renzi di confermare l’intenzione di modificare l’Italicum e a Berlusconi di rilanciare un centrodestra moderato.  Il divorzio del suo partito è annunciato: lei vuole ricostruire l’alleanza con Fi, altri guardano al Pd. La…

Continua a leggere …

Su riforme non ripartire da zero, non è gioco dell'oca

Riforma costituzionale si può migliorare ritoccando articolo 2 (ANSA) – ROMA, 12 SET – “La riforma costituzionale si può migliorare: mi pare che ci sia un’apertura da parte del presidente del Consiglio affinché alcuni punti possano essere migliorati. La condizione è che non si riparte dal via come nel gioco dell’oca. L’art. 2 può essere toccato”. Lo afferma Maurizio Lupi, capogruppo di Area Popolare alla Camera alla festa dell’Udc a Monte Rotondo. “Noi – prosegue Lupi – siamo nati come Area Popolare…

Continua a leggere …

Giusto trattare, ma non ripartiamo da zero – Intervista su Repubblica

ROMA «Se Forza Italia accetta di tornare a collaborare sulle riforme non può che essere positivo. A una condizione, però: indietro non si torna, non si può azzerare tutto, ripartendo dal via come al gioco dell’oca». È un’apertura al rientro di Berlusconi in partita, Maurizio Lupi, capogruppo di Area popolare alla Camera?  «Credo che alla fine non si debba sprecare l’opportunità che si è aperta con l’esplosione della minoranza interna al Pd. Rinunciare alle riforme non si può. La…

Continua a leggere …

Area Popolare per l'Italicum – #ApBook n.1

21 maggio 2015 – Iniziamo con Area Popolare per Italicum la serie “Ap Books”, una sorta di quaderni di Area popolare che documenterà l’attività del gruppo parlamentare della Camera dei deputati fornendo strumenti di lavoro (e di memoria) sui vari temi che il potere legislativo va via via affrontando. ApBooks n.1 Italicum

Continua a leggere …

Italicum, La gente chiede di smetterla con i rinvii

(ANSA) – ROMA, 4 MAG – “I cittadini chiedono una sola cosa: di smetterla con i rinvii. E noi stiamo per approvare una legge elettorale equilibrata rispetto al primo testo, frutto di un lungo e approfondito dibattito parlamentare e di una mediazione efficace”. Lo dice nell’Aula della Camera Maurizio Lupi di Ap in dichiarazione di voto sulla legge elettorale, su cui il suo gruppo voterà a favore, spiegando che “rinviare è non tener conto del fattore tempo. Non sara’ la…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged, Commenti disabilitati su Italicum, La gente chiede di smetterla con i rinvii
Dopo fiducia su Italicum è evidente che Governo non è monocolore Pd

Roma, 29 aprile 2015. “Il voto di fiducia alla Camera conferma qual è oggi l’alternativa politica per il nostro Paese: il caos e l’immobilismo conservatore di chi non vuole le riforme oppure il cambiamento. Non c’è un uomo solo al comando, non c’è un monocolore del Partito democratico, c’è un governo di coalizione che vuole cambiare concretamente l’Italia. La novità di oggi è che i conservatorismi che si annidano ancora nel Pd sono venuti allo scoperto, lo dicono in…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged, Commenti disabilitati su Dopo fiducia su Italicum è evidente che Governo non è monocolore Pd