fbpx
Tre considerazioni a caldo sulle #ElezioniEuropee2019 

Tre considerazioni a caldo sulle #ElezioniEuropee2019 E grazie ai nostri candidati Saverio Romano, Mauro Parolini e Valentina Castaldini che con 100mila preferenze hanno dato il loro importante contributo. Adesso tutti dobbiamo decidere se questo risultato è stato la fine di una storia gloriosa o l’inizio di una nuova avventura.  

Continua a leggere …

Incendiavano sé stessi per salvare l’Europa a differenza di alcuni che, oggi, incendiano l’Europa per salvare se stessi.

Incendiavano sé stessi per salvare l’Europa a differenza di alcuni che, oggi, incendiano l’Europa per salvare se stessi. Il 16 gennaio del 1969 Jan Palach si incendiava in piazza San Venceslao come segno di protesta e di disperazione contro la censura comunista e l’occupazione sovietica della Cecoslovacchia, morendo 3 giorni dopo in ospedale. Nei giorni seguenti altri sette giovani universitari si incendiarono, continuando la sua protesta. Si dovettero aspettare 10 anni e la

Continua a leggere …

 “European Union: Challenges 2018 Christian Democratic dialogues”: il mio discorso sulla Sussidiarietà 

 “European Union: Challenges 2018 Christian Democratic dialogues” – Praga, 16-18 Ottobre 2018- Il mio discorso sulla Sussidiarietà La politica come forma più alta di carità (Paolo VI) La politica come dimensione essenziale della convivenza civile (Papa Francesco) La politica in quanto forma più compiuta di cultura e “La cultura si situa sempre in relazione essenziale e necessaria a ciò che è l’uomo” (don Giussani che cita Giovanni Paolo II) La religione per i legislatori non è un problema da…

Continua a leggere …

Lupi: “Sala sta facendo bene. Prepariamo ora l’alternativa moderata"

  Lupi: “Sala sta facendo bene. Prepariamo ora l’alternativa moderata” L’ex ministro Maurizio Lupi: “Beppe Sala? Sta lavorando con sano pragmatismo. Milano laboratorio per un’esperienza moderata e centrista nazionale”. Ex ministro, ex enfant prodige della periferia milanese, nella quale ancora vive. Poi le difficoltà innescate dal Celeste, la caduta del sistema regionale, la fine della teorizzazione dell’impegno in politica di Cl. Maurizio Lupi, in un’intervista ad Affaritaliani.it Milano, però non si scoraggia: “Al Meeting non sarò organizzatore ma so…

Continua a leggere …

Abbiamo la responsabilità di costruire un PPE italiano guardando a chi già vi si riconosce, FI in primis, senza però accettare diktat o rincorrere nessuno.

Alternativa popolare è nata nel novembre 2013 per mettere in sicurezza il Paese durante un periodo di crisi e per questo abbiamo fatto una divisione dolorosa. Ma non dobbiamo vergognarci di quanto fatto nella nostra azione di governo. Adesso abbiamo un’altra responsabilità: costruire una proposta politica moderata e popolare, i cui protagonisti siano i cittadini e non lo Stato. Costruire un partito popolare italiano e per farlo non possiamo che guardare a chi già si riconosce nel Ppe, Forza…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged Commenti disabilitati su Abbiamo la responsabilità di costruire un PPE italiano guardando a chi già vi si riconosce, FI in primis, senza però accettare diktat o rincorrere nessuno.
I nostri interlocutori principali non possono che essere quelli che stanno nella famiglia del Ppe

Mi sembra che Salvini a Pontida abbia dato un segnale molto chiaro di destra che si contrappone al messaggio lanciato nello stesso giorno da Fiuggi. Noi come AP siamo convintamente nel Ppe e siamo certi che si governa un Paese solo con i valori politici e la cultura dei moderati e del centro. Lo abbiamo dimostrato in questi anni nell’assumerci la responsabilità del governo del Paese o nel governare insieme quelle Regioni come Lombardia e Liguria guidate con moderatismo…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged Commenti disabilitati su I nostri interlocutori principali non possono che essere quelli che stanno nella famiglia del Ppe