fbpx
UNA DOMANDA PER LANDINI E PER LA SINISTRA

La sinistra chiede a gran voce le riforme, ma quando Draghi le fa strilla e la CGIL minaccia lo sciopero generale. Una domanda a Landini: Se per realizzare un’opera pubblica da 100 milioni di euro il tempo medio in Italia è di 15 anni e 7 mesi, di cui l’80% speso in pratiche burocratiche e autorizzazioni, semplificare è un dovere o un “attacco all’occupazione”? Un’altra domanda alla sinistra: Il lavoro lo danno le imprese e la dignità la da…

Continua a leggere …

CENACOLO CHIUSO, SMETTIAMOLA DI FARCI DEL MALE  

Indignazione e vergogna di fronte a quanto accaduto oggi a Milano, dove lo sciopero dei dipendenti pubblici, cui hanno aderito anche i custodi del Cenacolo, ha impedito a oltre 1000 turisti di poterlo visitare. Non possiamo permettere che si ripetano scene simili, cui abbiamo già assistito in Italia e che hanno trasformato il Paese, famoso in tutto il mondo per le sue bellezze e le sue opere d’arte, in un Paese ben poco civile. Crediamo che sia giunto il…

Continua a leggere …

Insensato e strumentale sciopero Anpac. E’ il grazie per aver salvato Alitalia?

“L’insensato sciopero di oggi di un sindacato di dipendenti di Alitalia pareggia, e forse supera, in pretestuosità quello degli addetti alla consegna dei bagagli a Fiumicino un anno fa in piena trattativa per il salvataggio della compagnia di bandiera”. Maurizio Lupi, capogruppo di Area popolare alla Camera e protagonista, da ministro dei Trasporti, della trattativa conclusasi con l’investimento di Etihad, non usa mezzi termini nel condannare lo sciopero indetto da Anpac: “Chi oggi strumentalmente cerca solo di rafforzare il…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged,, Commenti disabilitati su Insensato e strumentale sciopero Anpac. E’ il grazie per aver salvato Alitalia?
Alcoa: comprendiamo i lavoratori ma no violenza

Comprendiamolo lo stato d’animo e le ragioni dei lavoratori dell’Alcoa che stanno vivendo un momento drammatico e che hanno tutto il diritto di difendere il loro posto di lavoro, ma dall’altra parte non possiamo che condannare con fermezza ogni forma di violenza che può sfociare in tensioni gravi e ingiustificabili come quelle di oggi.

Continua a leggere …