DUE SETTIMANE DOPO L’ELEZIONE DI MATTARELLA

 A 14 giorni dall’elezione del Presidente della Repubblica cosa è rimasto, oltre alla sconfitta della Politica? Nulla. Basta con i giochi di palazzo, come se ci sentissimo tanti piccoli De Gasperi, i partiti devono ripartire dalle esigenze della società, come fece piuttosto Don Sturzo. Degli esempi concreti di politiche da cui il centrodestra, con coraggio, dovrebbe ripartire? Le frodi sul Bonus 110% (finanziato a debito pubblico), l’aumento delle bollette collegato all’esigenza di sviluppare il Nucleare Green e tornare…

Continua a leggere …

IlGIORNALE: CAMBIARE IL MAGGIORITARIO? SOLO PER MIGLIORARLO

Onorevole Lupi il “centro” è affollato di sigle e simboli. Non saranno troppi? Il proliferare di partiti di ispirazione libe­rale e moderata dimostra essenzialmente la necessità di una politica responsabile e concreta. Questo aggregatore, però, non può essere una manovra di palazzo. Deve nascere dal basso, dal dialogo con la società civile, dal rappresentare la ricchezza della sua vita. Qualcuno ha maliziosamente paragona­to il grande centro a un grande pollaio. Non mi piace questa definizione di pollaio. È irrispettosa….

Continua a leggere …

I cattolici, la politica, l'ideale

I cattolici, la politica, l’ideale La sussidiarietà e la pratica del rapporto come virtù della politica, dialogo, del compromesso   Con singolare tempismo – il tempismo è ovviamente dovuto alla ricorrenza, singolare è l’accostamento degli autori- ieri sul Corriere della Sera sono stati pubblicati due scritti sull’Appello ai liberi e forti di don Luigi Sturzo: uno di Ernesto Galli Della Loggia e uno di Silvio Berlusconi. Il secondo ne riprende lo spirito per rilanciare un polo centrista e moderato,…

Continua a leggere …

L’appello "all’altra Italia" del presidente Silvio Berlusconi nella sua lettera al Corriere della Sera è condivisibile nel metodo e nel merito.

L’appello “all’altra Italia” del presidente Silvio Berlusconi nella sua lettera al Corriere della Sera è condivisibile nel metodo e nel merito. Siamo sempre stati sostenitori di una politica che facesse della serietà, della sobrietà, della competenza, insomma della responsabilità e del saper fare i conti con la realtà, il suo perno. L’onestà personale è un prerequisito, non può essere il solo contenuto di una politica che non fa altro che suscitare e cavalcare indignazione 

Continua a leggere …