fbpx
Sulla questione curda non possiamo accettare i ricatti e le minacce della Turchia

Sulla questione curda non possiamo accettare i ricatti e le minacce della Turchia, che già tentò di fermare il nostro Parlamento quando abbiamo riconosciuto il genocidio armeno. Dobbiamo impegnarci a fermare questo nuovo, ingiusto, conflitto in Siria facendo sentire la nostra voce di Paese fondatore e protagonista delle maggiori istituzioni internazionali come l’UE, la NATO e l’ONU. La diplomazia non è propaganda. La diplomazia è realista ma non è mai timida. https://www.facebook.com/mauriziolupi.it/videos/779292085855517/

Continua a leggere …

Perché è importante ricordare il genocidio armeno? Perché ogni sofferenza umana riguarda ciascuno di noi, perché costituisce lo sfondo tragico della libertà ottenuta.

Perché è importante ricordare il genocidio armeno? Perché ogni sofferenza umana riguarda ciascuno di noi, perché costituisce lo sfondo tragico della libertà ottenuta. Il riconoscimento del genocidio armeno è un passaggio importante e delicato, non dobbiamo nascondercelo. Ma come nel 2015 Papa Francesco ebbe il coraggio di ricordare che delle grandi tragedie del secolo scorso la prima fu quella del genocidio degli armeni, prima nazione cristiana della storia, noi dobbiamo av

Continua a leggere …