Maurizio Lupi

 Terremoto Pdl: una grande occasione
Settembre 25, 2012

Terremoto Pdl: una grande occasione

Dimissioni del governatore Polverini: è una scossa utile e una grande occasione. Ora bisogna ripartire e secondo me c’è una sola strada maestra

LE DIMISSIONI > Renata Polverini si è dimessa e lo ha annunciato lei stessa in conferenza stampa intorno alle otto di ieri sera definendo il Consiglio indegno di rappresentare una regione importante come il Lazio.
Leggi anche “Lazio: fare politica in modo diverso si può
LA PROSPETTIVA > Il terremoto sui partiti e queste dimissioni rappresentano una scossa utile e una grande occasione per ripartire. Già i giornali riflettono sulle formule che il Pdl potrebbe adottare per uscire dal guado. Ma la vera ripartenza avviene, secondo me, non da una organizzazione o da un progetto di potere, ma dalla ragione profonda per cui si fa politica.
NESSUNA RESA DEI CONTI > Oggi non ci sarà nessuna resa dei conti. Il problema non è solo del Pdl ma dei partiti e della politica. Noi abbiamo fatto la nostra parte, non c’e’ nessuna spaccatura. Mi sembra che la scelta della Polverini sia stata giusta e netta.
 

Condividi questo giudizio? > Iscriviti alla newsletter

Prev Post

Riforme: meglio ascoltare Bagnasco

Next Post

Scuola: non rinunciamo a noi stessi per piacere agli altri

post-bars

7 thoughts on “Terremoto Pdl: una grande occasione

Non è certamente un fatto negativo-le dimissioni del presidente-che devono farci partire da zero.La realta’ ci insegna che ogni circostanza è una occasione per accrescere la nostra umanita’…Cio’ che occorre cambiare da subito è la cultura di coloro che si sono offerti per gestire la res pubblica,i politici.Siamo veramente stanchi di essere usati ed illusi da persone preparate e piene di ideologia,di nullita’.apparenti ma non appartenenti alla vera natura umana….in cerca di voti per raggiungere i loro sogni di benessere personale.Cambiare vuol proprio significare di appartenere ad una realta’ umana che viene offerta in modo gratuito da un Altro…se non si fa esperienza di questo è meglio abbandonare la poltrona romana,di comodo, e tornare al paese ad imparare ad esser uomo…..chi ha orecchie per intendere,intenda…..

Più che dal guado bisogna uscire dal guano.

Grazie per il commento

elisabetta puccinellisays:

Volgiamo essere magnanimi e essere fiduciosi su un cambio della classe politica per poter rimediare a questo scandalo ..il mio suggerimento è …. basta che uno faccia fede a ciò che riporta la nostra tessera di partito e non può che essere nella giusta strada…

Grazie per l’intervento

Salvatore Modicasays:

Ma qual è la ragione profonda per fare politica? Il desiderio ridestato di un bene più grande per se e per tutti….e a partire da questo incontrarsi tentando di valorizzare e salvare il bene che c’è e ripartire con tentativi che possano entusiasmare anche chi è rimasto a guardare o rischia di restare vittima della confusione e dello scetticismo. Questa è la prima cosa che avverto come urgente. Sarò forse un idealista? Ma è qualcosa che sto iniziando a verificare con alcuni amici , piccoli imprenditori, per stare di fronte all’urto devastante della crisi economica. Lo stesso metodo penso possa valere per la politica attiva…..

Leave a Comment

Potrebbero interessarti

 GOVERNO AL CAPOLINEA
Gennaio 9, 2021
GOVERNO AL CAPOLINEA