Maurizio Lupi

 Il ministro Lupi vara il fondo di garanzia per la prima casa
Agosto 4, 2014

Il ministro Lupi vara il fondo di garanzia per la prima casa

Il Ministro Lupi ha firmato il decreto interministeriale che istituisce il Fondo di Garanzia per la prima casa. Al decreto sono state attribuite risorse per 200 milioni di euro per il triennio 2014-16.
La garanzia del Fondo è stabilita nella misura massima del 50% della quota capitale sui finanziamenti concessi per l’acquisto, la ristrutturazione e accrescimento dell’efficienza energetica, con priorità per l’accesso al credito da parte delle giovani coppie o dei nuclei famigliari monogenitoriali con figli minori, dei conduttori di alloggi di proprietà degli Istituti autonomi per le case popolari e dei giovani di età inferiore ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico.
Gli interventi del Fondo di garanzia per la prima casa sono assistiti dalla garanzia dello Stato, quale garanzia di ultima istanza.
Il decreto, già sottoscritto dal Ministro dell’Economia e delle finanze e dal Ministro del Lavoro e delle politiche sociali, diventa così attuativo.

Prev Post

Sblocca Italia: Lupi, spinta a edilizia e lotta abusivismo

Next Post

Fiumicino: disagi inaccettabili

post-bars

5 thoughts on “Il ministro Lupi vara il fondo di garanzia per la prima casa

Alessandro Valgimiglisays:

Dove si possono trovare le istruzioni pratiche per accedere a questa garanzia? Grazie.

antonio cifarellisays:

Penso che questa legge e’ errata , in quanto considera un’eta’ ingiusta, a 41 anni non mi sento appartenere a categoria diversa da coppie giovani dato che oggi le famiglie con figli a carico non si formano prima dei 35/ 38 anni. mi dispiace che con un monoreddito, 2 figli, non possiamo coronare il sogno di avere una casa nostra con l’aiuto di questo fondo solo perche’ abbiamo 41 anni. Allungate il tetto massimo dell’eta’ per dare veramente possibilita’ a tante famiglie con figli ……di acquistare una casa….

Giuseppe Pasolinisays:

Lavoro atipico. Personalmente abolirei le diverse forme contrattuali. Per tutti un solo contratto : Indeterminato. Ovviamente, all’azienda, la libertà di licenziamento. Un mutuo è impossibile per chi ha un contratto a tempo determinato. Unico contratto anche per i lavoratori pubblici. Le garanzie e privilegi o sono per tutti o non devono essere per nessuno. L’età dei 35 anni è buona ma oggi la vita si è allungata , i divorzi sono in aumento e il lavoro manca. Chissà come è meglio procedere………e quante discussioni……….

Giuseppe Anonsays:

Rettifica commento precedente 25 agosto 2014 alle 21:09
On.le Ministro Lupi, non è chiaro, fondi per la prima casa, ma questo si applica anche agli ex-iacp come previsto dalla legge Lupi sul Piano Casa e cioè il riscatto per chive nell’alloggio popolare da almeno 7 anni? se si come e dove sarà possibile richiedere info per l’acquisto?
Grazie
Giuseppe

maurizio Seconetti Seconesays:

Speriamo non sia una bufala come il plafond casa!!!! Siamo alla frutta

Leave a Comment

Potrebbero interessarti

Giugno 7, 2024