VACCINI, ALLARME E REALTA’

Possiamo avere dubbi, incertezze e timori, ma bisogna essere realisti: il vaccino è il metodo principale con cui sconfiggere il Covid. Sappiamo che nessun prodotto medicinale può essere considerato privo di rischi, ma il nostro Paese ha un sistema di farmaco-vigilanza efficace, molto attento ai casi possibili di reazioni avverse ai vaccini.
È stato pubblicato l’ultimo rapporto di AIFA (l’agenzia del farmaco) sui primi 4 mesi del 2021. Dati ufficiali, non voci di corridoio. Leggendolo si sfatano molte presunte “notizie” e nascono alcune domande.
Tutti abbiamo letto di “vaccini letali”, di trombosi e di morti riferiti ad AstraZeneca. La conseguenza è stata che molti l’hanno rifiutato, alcune regioni hanno dato la possibilità di scelta, e ora abbiamo terminato le scorte di Pfizer ma abbiamo i frigoriferi pieni di fiale AstraZeneca.
Cosa dice il rapporto di AIFA?
Dice che su 18.148.395 dosi di vaccino somministrate i casi avversi (dalla febbre a quelli più gravi) sono stati 56.110 (lo 0,31%). Quelli considerati gravi sono 4.488 (lo 0,024%).
Tra questi, quelli mortali, anche se non associabili direttamente al vaccino, nel senso che sono avvenuti dopo la somministrazione del vaccino ma non ci sono evidenze scientifiche che siano a causa del vaccino, sono stati 223. L’età media delle persone decedute è di 80 anni e 191 su 223 erano persone fragili con una o più patologie.
Di queste 223 persone decedute, 150 erano state vaccinate con Pfizer, 39 con Moderna e 34 con AstraZeneca. In proporzione rispetto alle dosi somministrate gli eventi fatali sono stati 3,05 ogni 100.000 dosi per Moderna, 1,17 per Pfizer e 0,85 per AstraZeneca.
Avevate letto questi numeri? Ora leggete questi altri.
Una dose di Pfizer costa 15 euro, una di Moderna 20, una di AstraZeneca 3.
Nei primi 3 mesi del 2021 Pfizer ha denunciato ricavi di 3 miliardi e mezzo di dollari solo dalle vendite del vaccino, Moderna 1 miliardo e 700 milioni, AstraZeneca (che sul vaccino si è impegnata a non trarre profitto) 275 milioni.
La tedesca BionTech (associata con Pfizer sul vaccino) nei primi 3 mesi del 2021 ha denunciato ricavi per 2 miliardi e 48 milioni con un utile di 1,9 miliardi contro il rosso di 59,3 milioni di un anno fa.
Certo, sappiamo tutti che AstraZeneca non ha rispettato le consegne. Ma a fronte dei dati che vi abbiamo riportato e della dichiarazione della presidente di EMA (agenzia del farmaco europea), che ribadisce che tutti i vaccini testati funzionano, viene il sospetto che le “notizie” sulla dannosità di uno di questi siano frutto di campagne stampa che nascono da altri interessi che non quello della nostra salute.
Vaccinatevi, vaccinatevi, vaccinatevi.
Io l’ho fatto lunedì scorso a Milano quando era il mio turno. Un giorno di febbre ma ne è valsa la pena.