GLI ITALIANI HANNO IL DIRITTO DI SCEGLIERE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Questo Parlamento, dopo aver approvato la peggiore riforma costituzionale della propria storia, quella del taglio dei parlamentari, fatta senza aver toccato l’assetto istituzionale, rischia ora di sprecare di l’opportunità di approvare il presidenzialismo.

Si rifiuta addirittura solo di discuterne, come se nessuno avesse mai rilevato la necessità di una qualche forma di razionalizzazione della nostra forma di governo. Tutto questo è paradossale.

Come è paradossale anche che proprio i paladini della democrazia diretta, i grillini eletti sulla base di questo progetto, siano oggi contrari all’elezione del Capo dello Stato da parte dei cittadini, appellandosi a quel parlamentarismo che dicevano di voler superare.