IL DIBATTITO SUL FINE VITA NON PUÒ ESSERE TIFOSERIA POLITICA

  Un dibattito così importante e delicato come il Fine Vita non può essere (e non deve essere) trattato, come ultimamente capita per ogni discussione in Italia, come uno scontro tra tifoserie da stadio. Questa legge si occupa della malattia, della sofferenza, del diritto alla vita o del diritto alla morte (esiste questo diritto?), si confronta con la disperazione di uomini e donne da guardare con carità e misericordia. Quello che io voglio come legislatore (e che mi aspetterei…

Continua a leggere …

FINE VITA, NESSUNO DEVE ESSERE LASCIATO SOLO

Sono cosciente che quando si affrontano in Parlamento questioni legate alla vita, alla sofferenza e alla dignità della persona, esse non possano essere affrontate come uno scontro tra tifoserie, ma innanzitutto con un doveroso ascolto delle ragioni dell’altro e del grido a volte di disperazione di chi vive in determinate condizioni. Ma per me c’è una differenza tra aiutare a convivere con la sofferenza ed eliminare il sofferente, tra una concezione culturale in base alla quale risulta preferibile eliminare…

Continua a leggere …

Ancora una volta drammaticamente, in questa Europa che rinnega l’umanità e la civiltà su cui si è costituita, quella che Papa Francesco chiama la "cultura dello scarto" ha vinto.

  Ancora una volta drammaticamente, in questa Europa che rinnega l’umanità e la civiltà su cui si è costituita, quella che PapaFrancesco chiama la “cultura dello scarto” ha vinto. Il caso di Vincent Lambert, morto di fame e di sete dopo la decisione della Cassazione francese, ci rattrista perché non esiste un diritto alla morte, bensì solo un diritto alla vita, il diritto a ricevere cure dignitose, efficaci se possibile, palliative quando la guarigione è impossibile, per quan

Continua a leggere …

Sul #Biotestamento ribadiamo il nostro no, è una norma che apre la porta all'eutanasia. Il Pd se la voti con i 5 Stelle.

Sul #Biotestamento ribadiamo il nostro no, è una norma che apre la porta all’eutanasia. Il Pd se la voti con i 5 Stelle. Purtroppo vedo che anche la legge sul testamento biologico sta diventando occasione di sfida solo politica fra 5 Stelle e Pd, dove l’uno sfida l’altro a fare meno chiacchiere e a portarla subito in Aula al Senato. Invece su questa legge ‘chiacchiere’ bisogna farne ancora molte, ma approfondite, serie. Non si può certo decidere con un…

Continua a leggere …

Le parole del Papa sull'accanimento terapeutico e sull'eutanasia mi sembrano chiarissime: no all'accanimento terapeutico, no all'eutanasia.

Le parole del Papa sull’accanimento terapeutico e sull’eutanasia mi sembrano chiarissime: no all’accanimento terapeutico, no all’eutanasia. Che non siano una innovazione del magistero si preoccupa di sottolinearlo anche Papa Francesco, che non a caso cita Pio XII (1957), la dichiarazione della congregazione per la Dottrina della fede (1980) e il Catechismo della Chiesa cattolica (1992). Il no della Chiesa all’accanimento terapeutico in nome della dignità della persona anche nella morte è un dato acquisito. Così come il no all’eutanasia,…

Continua a leggere …

Il mio intervento a Piazza Pulita sul tema Eutanasia

  Ieri sera a Piazzapulita la storia di Loris Bertocco che ha deciso di andare a morire in Svizzera mi ha toccato nel profondo. L’eutanasia dei malati gravi è un tema molto difficile da affrontare, un tema su cui non è possibile rimanere indifferenti e su cui non è possibile non interrogarsi intimamente. Nessuno di noi ha o deve pensare di avere il monopolio sulla verità, sulla dignità della persona o sulla pietà: non esistono risposte precostituite su certe…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged Commenti disabilitati su Il mio intervento a Piazza Pulita sul tema Eutanasia