fbpx
Intervista a La Verità: “Mi dimisi ed è finito tutto nel nulla, ma certi soloni non chiedono scusa”

“Mi dimisi ed è finito tutto nel nulla, Ma certi soloni non chiedono scusa” «Nel 2015 lasciai le Infrastrutture da non indagato, solo per lo “scandalo” dell’orologio regalato a mio figlio. C’è stata una nuova archiviazione, però alcuni giornalisti continuano a comportarsi come degli inquisitori»   Buongiorno Maurizio Lupi, come sta? «Sto bene perché non ho nessun rimpianto e nessuna recriminazione. Quando mi sono dimesso da ministro l’ho fatto per difendere un’idea di politica e di governo, ma soprattutto…

Continua a leggere …

Sono 4 i sostantivi per definire il caso Ex Ilva gestito dal Movimento 5 Stelle: Demagogia, irresponsabilità, approssimazione e imbarazzo

Sono 4 i sostantivi per definire il caso Ex Ilva gestito dal Movimento 5 Stelle: Demagogia, irresponsabilità, approssimazione e imbarazzo

Continua a leggere …

A furia di insistere ce l’hanno fatta, sono riusciti a far recedere ArcelorMittal dal salvataggio dell’ex Ilva

A furia di insistere ce l’hanno fatta, sono riusciti a far recedere ArcelorMittal dal salvataggio dell’ex Ilva. La gestione del rilancio della più grande acciaieria d’Europa da parte dei ministri grillini che se ne sono occupati è stata delirante fin dall’inizio e adesso, con questo decreto che toglie lo scudo legale ai dirigenti della società indiana, scudo concesso precedentemente ai commissari, è stata la mazzata finale con conseguenze occupazionali devastanti non solo p Non so se c’è la possibilità di tornare indietro sui…

Continua a leggere …

Senza lo scudo penale l’Ilva di #Taranto chiuderà a settembre: 15mila operai a casa

“Senza lo scudo penale l’Ilva di Taranto chiuderà a settembre. Non posso mandare i miei manager lì ad essere responsabili penalmente” dichiara l’ad di ArcelorMittal Europa, Geert Van Poelvoorde. Questo è l’esito di quando i 5stelle governano con il furore ideologico e non con il senso del bene comune: 15mila operai a casa.    

Continua a leggere …

Ilva: È finita bene. Nonostante Di Maio

Sull’Ilva, che per fortuna è finita bene, il ministro del Lavoro Luigi Di Maio affoga nel ridicolo senza accorgersene. Va bene che il loro fondatore è un comico, ma sono passati dall’impegno alla chiusura sbandierato in campagna elettorale, alla gara illegittima ma che non va annullata, all’esultanza per la conferma della vendita ad Arcelor Mittal. Per fortuna l’azienda e i sindacati hanno mostrato più realismo, ma ciò non toglie che il comportamento di Di Maio sia quanto meno imbarazzante.

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged, Commenti disabilitati su Ilva: È finita bene. Nonostante Di Maio
Lavorare non è fine a se stesso, lavorare serve per mantenere una famiglia.

Bene ha fatto il ministro Carlo Calenda ad aggiornare il tavolo tra sindacati, governo e Am Investco sull’Ilva. Il mancato rispetto degli accordi di luglio sui salari e sugli scatti di anzianità acquisiti non permetteva di andare avanti nella trattativa. In Italia c’è un serio problema salariale e su questo tema non sono accettabili ricatti da parte di chi si presenta come “salvatore” di un’azienda in crisi, soprattutto se ha già preso impegni che garantivano il livello retributivo. Lavorare…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged,, Commenti disabilitati su Lavorare non è fine a se stesso, lavorare serve per mantenere una famiglia.