GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO: IL MERIDIONE ASSISTITO DEVE ESSERE UN RICORDO

Lupi (Noi con l’Italia): «È ora di dire basta al reddito di cittadinanza» Bari. «Il Mezzogiorno deve smettere di essere un problema per l’Europa o per l’Italia. Il Mezzogiorno è una risorsa dell’Italia e dell’Europa. È il cuore del Mediterraneo, e il Mezzogiorno lo si ammazza con l’assistenzialismo, con il reddito di cittadinanza, con il salario minimo garantito. Il Mezzogiorno lo si rilancia e diventa una vera risorsa per l’Italia e per l’Europa solo se investe in capitale umano, nelle…

Continua a leggere …

DECRETO CARBURANTI, IMPORTANTE MA SERVE L’AUTOSUFFICIENZA ENERGETICA

Il Decreto Carburanti è un inizio importante per andare incontro alle esigenze di famiglie e imprese, ma altre cose possono e devono essere messe in campo, soprattutto se si dovesse prendere in considerazione uno scostamento di bilancio. Ad esempio la riduzione al 5% dell’Iva di alcuni beni di prima necessità come carne, pesce, latte e riso, e l’aumento del limite Isee dagli attuali 12000 euro a 30000 per rientrare nella categoria di coloro che possono usufruire del bonus energia….

Continua a leggere …

GUARDIAMO AL DEF CON REALISMO PER FAMIGLIE E IMPRESE

Dobbiamo guardare a questo DEF con realismo perché la situazione di famiglie e imprese è molto difficile: carenza di Materie Prime (siamo il secondo paese manifatturiero d Europa), crisi energetica (quando faremo un piano energetico nazionale serio, prevedendo il nucleare come fonte green?), inflazione galoppante (che aggredisce particolarmente i giovani, erodendo le loro possibilità economiche) e una coesione sociale che rischia di sfaldarsi. Dopo 2 anni di guerra al virus la politica non può lasciare famiglie e le imprese…

Continua a leggere …

AGORÀ: DISOCCUPAZIONE E IMPRESE CHIUSE

La vita è complessa e la politica deve occuparsi di tutti i suoi fattori. Non può affidarsi sempre e solo ai virologi senza assumersi mai una responsabilità, la sinistra questo deve capirlo. Assumersi “rischi calcolati” nelle riaperture vuol dire attuare quella discontinuità nella gestione economica e sociale della pandemia che il governo Conte non era riuscita a realizzare. Il milione di posti di lavoro persi e il 7,2% di imprese chiuse sul totale lo testimoniano, purtroppo, chiaramente. Per questo…

Continua a leggere …

BENE LA RIFORMA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE MA LE IMPRESE NIENTE

Bene la riforma della pubblica amministrazione, ma le imprese? Gli autonomi? Le partite IVA? Non dimentichiamoci della spina dorsale dell’Italia, dobbiamo riformare il codice degli appalti e sburocratizzare il Paese. IL MIO VIDEO SU FACEBOOK

Continua a leggere …

PORTA A PORTA, 420 MILIARDI PERSI DALLE IMPRESE

Un governo debole e piccolo nei numeri non può gestire le grandi sfide che abbiamo davanti. Pensiamo ai 420 miliardi persi dalle imprese. Se non c’è un governo forte, meglio andare ad elezioni. IL MIO VIDEO DI PORTA A PORTA SU FB

Continua a leggere …

MAGGIORANZA LITIGA SUL RIMPASTO, NOI INVECE ABBIAMO LE PROPOSTE

Maggioranza litiga per rimpasto, noi abbiamo proposte per P.Iva, scuole e imprese. Di fronte allo spettacolo desolante di una maggioranza che litiga sul rimpasto, noi chiediamo al governo di pronunciarsi sulle nostre proposte: aiutare P.Iva, allungare restituzione prestiti alle imprese, aiutare scuole, in particolare le paritarie.

Continua a leggere …

PAGAMENTI CON POS, INTERPELLANZA URGENTE DI LUPI

Io non sono un nemico delle banche e della finanza, non ho pregiudizi in merito, sono per me strumenti necessari e positivi per un’economia moderna. Ma devo purtroppo constatare che a volte nel mondo della finanza c’è chi fa il possibile per scatenare le critiche di chi opera nell’economia reale. E si tratta di critiche pienamente giustificate. L’ultimo caso che ho segnalato al ministro dell’Economia con una interpellanza è quello del gruppo finanziario #Nexi, che fornisce servizi e infrastrutture per…

Continua a leggere …

CASSA INTEGRAZIONE E INPS

Stamattina non so se essere deluso, arrabbiato o incazzato. Vi ricordate del mio amico Gianluca? Aveva chiesto di vedersi accreditare la Cassa Integrazione sul conto corrente bancario ma l’INPS lo aveva indirizzato alle Poste dove per prelevarli, poiché l’importo era superiore ai 1.000 euro, si sarebbe trovato costretto ad aprire un conto corrente. Ebbene, ieri sera mi ha scritto di nuovo raccontandomi la seconda parte della storia forse ancora più inquietante, anche perché l’INPS ammette candidamente nella sua risposta che di casi…

Continua a leggere …

ALITALIA, INTERROGAZIONE URGENTE DI LUPI

Presso la Sala del Mappamondo di Palazzo Montecitorio, alle ore 12, la Commissione Trasporti ha svolto l’audizione, in videoconferenza, del ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, sulla situazione economico-finanziaria e sulle prospettive di Alitalia a seguito dell’emergenza da coronavirus.  

Continua a leggere …