DECRETO CARBURANTI, IMPORTANTE MA SERVE L’AUTOSUFFICIENZA ENERGETICA

Il Decreto Carburanti è un inizio importante per andare incontro alle esigenze di famiglie e imprese, ma altre cose possono e devono essere messe in campo, soprattutto se si dovesse prendere in considerazione uno scostamento di bilancio.

Ad esempio la riduzione al 5% dell’Iva di alcuni beni di prima necessità come carne, pesce, latte e riso, e l’aumento del limite Isee dagli attuali 12000 euro a 30000 per rientrare nella categoria di coloro che possono usufruire del bonus energia. Insomma, non bisogna sprecare risorse su misure assistenzialistiche, ma dare un vero sostegno alle imprese e alle famiglie favorendo l’occupazione e la crescita.

Allo stesso tempo serve una visione prospettica: il nostro Paese deve pensare seriamente a raggiungere l’autosufficienza energetica attraverso il potenziamento delle energie rinnovabili e l’utilizzo del nucleare green di quarta generazione.