fbpx
Intervista QN: Lezioni a scuola anche nelle zone rosse

I ragazzi hanno già pagato duramente i costi delle chiusure scolastiche. Per questo abbiamo presentato un emendamento per fare in modo che le scuole, salvo situazioni straordinarie di focolai, non chiudano mai. Neanche in zona rossa. La mia intervista su QN di oggi.

Continua a leggere …

Intervista QN: Niente Dad anche se c’è un positivo

Niente Dad anche se c’è un positivo La via di Lupi: scuola solo in presenza   «La Dad è stata fallimentare, stiamo perdendo una generazione di ragazzi che non impara più». A lanciare l’allarme è l’ex ministro Maurizio Lupi. Onorevole, cosa manca alla scuola per ripartire in presenza al 100% e chiudere definitivamente l’esperienza della Didattica a distanza? «Innanzitutto, la volontà e la certezza da parte di tutti – risponde l’ex ministro 61enne, ora presidente di ‘Noi con l’Italia’…

Continua a leggere …

BASTA CON LA DIDATTICA A DISTANZA

Tra poco più di un mese inizierà il nuovo anno scolastico e la posizione di Noi con l’Italia vuole essere molto chiara: mai più didattica a distanza. Ad oggi però non abbiamo ancora iniziato a discutere e organizzare il rientro nelle aule per studenti e personale scolastico: un fatto grave, soprattutto alla luce delle evidenze scientifiche che dimostrano quanto la didattica a distanza abbia fatto male alla “salute mentale” dei nostri giovani, al loro apprendimento (recente è il rapporto…

Continua a leggere …

DOBBIAMO RIAPRIRE LE SCUOLE

La scuola sarà la prima attività a riaprire, ha detto il presidente del Consiglio Mario Draghi nella sua conferenza stampa. Ieri lo hanno chiesto anche migliaia di famiglie in molte piazze italiane. Uno studio su 7,3 milioni di studenti dimostra che non c’è legame tra diffusione dei contagi e scuola in presenza. Ne è convinto il presidente del Consiglio, lo conferma la scienza. Inoltre tutti i dati dicono che la curva del contagio sta scendendo, allora che cosa aspettiamo?…

Continua a leggere …

IL VIRUS NON ESISTE PER LE ELEZIONI

Non capisco: il virus c’è per le scuole ma sparisce in caso di elezioni anticipate? Non ho nulla contro l’ipotesi di risolvere una crisi di governo con il voto degli italiani, ho solo una domanda da fare a chi da giorni da un lato minaccia le elezioni anticipate e dall’altro blocca in casa le famiglie, non fa frequentare la scuola agli studenti, chiude ristoranti e negozi, non permette spostamenti. La pandemia c’è o non c’è? A febbraio, ipotetica data…

Continua a leggere …

MAGGIORANZA LITIGA SUL RIMPASTO, NOI INVECE ABBIAMO LE PROPOSTE

Maggioranza litiga per rimpasto, noi abbiamo proposte per P.Iva, scuole e imprese. Di fronte allo spettacolo desolante di una maggioranza che litiga sul rimpasto, noi chiediamo al governo di pronunciarsi sulle nostre proposte: aiutare P.Iva, allungare restituzione prestiti alle imprese, aiutare scuole, in particolare le paritarie.

Continua a leggere …

INTERVISTA SU QUOTIDIANO NOTIZIE: Lupi in trincea per le paritarie «più soldi o chiudono tutte»

Parla l’ex ministro: settore in condizioni drammatiche «Le famiglie hanno smesso di pagare e i docenti potrebbero essere presto licenziati». Il deputato di ‘Noi con l’Italia’ «Negli emendamenti proposti chiediamo altri 150 milioni, a rischio 500mila ragazzi». «Come ha scritto il poeta Davide Rondoni su QN, la vera task torce del Paese sono i ragazzi, altro che i computer». Maurizio Lupi, ex ministro e oggi deputato di Noi con l’Italia, ha proposto, insieme e per conto dell’lntergruppo per la…

Continua a leggere …

RIAPERTURA DELLA SCUOLA

Abbiamo ripreso a prendere treni e a fare shopping, incrociando centinaia di persone ogni giorno. I nostri figli giocano insieme nei parchi rispettando il distanziamento fisico (e non sociale, smettiamola di usare questo termine) e abbiamo discusso se far ricominciare il campionato di calcio ma, nel frattempo, abbiamo dimenticato i nostri ragazzi. Le scuole sono rimaste chiuse e adesso pensiamo pure di mettere muri plexiglass nelle aule (una follia). I nostri figli sono persone che hanno bisogno di stare insieme,…

Continua a leggere …

SCUOLE PARITARIE, IL GOVERNO NON LE ASCOLTA

Non ha ascoltato noi, non ha ascoltato le associazioni delle scuole paritarie, mi auguro che ora il governo ascolti i vescovi italiani che esprimono tutto il loro sconcerto e la forte preoccupazione per la sperequazione di trattamento riservata alle scuole paritarie, riservando poche briciole solo agli asili nel decreto Rilancio. Anche perché non si tratta di un diverso trattamento riservato a particolari enti economici ma di una discriminazione fatta nei confronti di 866.000 ragazzi e bambini, delle loro famiglie…

Continua a leggere …

UN MILIARDO PER L’ISTRUZIONE, ZERO EURO PER LE PARITARIE

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte lo scorso 26 marzo ha fatto una solenne premessa: ‘Lo stato c’è, aiuteremo tutti’. E invece il governo pare aver deciso di non aiutare qualcuno: sono i circa 866.000 alunni, le loro famiglie, i circa 100.000 lavoratori delle oltre 13.000 scuole paritarie, di cui nelle bozze del Decreto Rilancio non si fa parola. Lo denunciano in un comunicato le varie associazioni che rappresentano quel mondo così importante per l’educazione dei nostri ragazzi. Dei…

Continua a leggere …