Maurizio Lupi

 Come fermare l'inarrestabile declino
Ottobre 18, 2012

Come fermare l'inarrestabile declino

Sulla legge di stabilità, io e altri deputati abbiamo scritto una lettera al Sole 24 Ore. Vi chiedo di leggerla e diffonderla perchè contiene tutte le battaglie che stiamo portando avanti in favore di imprese, famiglie e giovani. Noi non vogliamo rassegnarci a un inarrestabile declino. E voi nemmeno immagino
 
LA SFIDA DI UN RILANCIO > Lo spettacolo immorale che buona parte della politica sta dando di sè, evidenzia che la crisi è di valori innanzitutto. La prima grave conseguenza di questi scandali è l’allontanamento degli elettori dalla politica. Non ci interessa cavalcare con demagogia quest’onda ma rispondere alla sfida lanciata dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha parlato della necessità impellente di un “rilancio morale”.
OCCASIONE MANCATA > Dopo un anno di politica di rigore che abbiamo responsabilmente sostenuto, la legge di stabilità offriva l’opportunità di dare una prospettiva ai sacrifici richiesti ai cittadini. Lealmente sosteniamo Monti ma altrettanto lealmente dobbiamo dire che quest’opportunità è stata mancata. Il rigore non può essere fine a se stesso. Noi faremo il possibile per cambiare questa legge, ritenendo che assumerci questa responsabilità non sia una sfiducia al governo Monti ma il modo più serio per spingerlo a continuare, dopo il risanamento dei conti pubblici, nel rilancio dell’economia e nella crescita.

Condividi queste battaglie? > Iscriviti alla newsletter

L’obiettivo di fondo della legge di stabilità finanziaria deve essere il sostegno alle tre direttrici di una possibile ripresa economia: impresa, famiglia e giovani. Invece questa legge ha come interlocutore un cittadino concepito genericamente. In questo modo, se pur involontariamente, non interloquire con le piccole e medie imprese, con le famiglie e con i giovani è un modo per danneggiarli.

  • MENO INCENTIVI MENO TASSE > La coraggiosa proposta del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi offre un’importante indicazione di metodo. In sintesi per far ripartire l’economia (cioè il benessere diffuso dei cittadini) bisogna diminuire le tasse. Bene, le imprese sono pronte a rinunciare agli incentivi in cambio di una riduzione immediata della pressione fiscale. Questa proposta indica l’assunzione di responsabilità e del rischio che questa comporta in vista di un bene comune. Dispiace che la legge di stabilità finanziaria approvata dal governo non l’abbia minimamente tenuta in considerazione.
  • NO AUMENTO IVA > Faremo una battaglia in Parlamento perché non diventi legge l’aumento dell’Iva. Non ha senso in un momento di difficoltà e ristrettezza sferrare un ulteriore colpo ai cittadini aumentando questa imposta con un inevitabile effetto repressivo sui consumi. Le previsioni della Banca d’Italia ci danno a crescita zero e questo provvedimento porterà un ulteriore calo dei consumi.
  • NO RETROATTIVITA’ NORME > Ci opporremo a che le nuove norme fiscali siano retroattive. il Ministro dell’Economia Grilli dice che non è vero: ma le nuove norme avranno un effetto già sulle operazioni svolte nel 2012! Lo Stato esige serietà dai contribuenti chiedendo che le tasse vengano pagate regolarmente? Non può comportarsi in modo asimmetrico allora.
  • DIFENDERE LE FAMIGLIE > Faremo il possibile perché non vengano penalizzate ulteriormente le famiglie. Viene ridotta la possibilità di detrazioni e si mettono in campo misure restrittive che ricadono esclusivamente sul ceto medio. I ricchi non vengono toccati e il ceto media paga ancora.
  • DIFENDERE I GIOVANI > Proporremo misure per favorire l’occupazione giovanile, l’ingresso e l’inizio del percorso dei giovani nel mondo del lavoro. Tali provvedimenti possono essere di natura sia burocratica che fiscale ma nella legge di stabilità non ne vediamo traccia.
  • DISMETTERE IL PATRIMONIO > Insisteremo per la dismissione di patrimonio pubblico. L’obiettivo di ridurre la pressione fiscale non può essere una partita di giro (tolgo all’Irpef aggiungo all’Iva) ma va perseguito tagliando la spesa pubblica e abbattendo il debito attraverso cessioni immobiliari e vendita delle partecipazioni azionarie pubbliche.
  • NO IVA PER TERZO SETTORE > Non è certo aumentando l’Iva dal 4 al 10% ai servizi sociali ed educativi che si può pensare di favorire la ripresa. Al contrario si produce un aumento del costo del servizio o, ancora peggio, la chiusura di cooperative che svolgono un’attività fondamentale.
  • BASTA RITARDO PAGAMENTI > Rinnoveremo la richiesta all’esecutivo di affrontare il problema dei ritardi nei pagamenti dell’amministrazione pubblica. Una società moderna e giusta deve permettere ai cittadini di compensare crediti e debiti nei confronti dello Stato. Il principio per cui il debito dei cittadini è sempre esigibile e il credito nei confronti dello Stato sempre rinviabile è iniquo.

Condividi queste battaglie? > Iscriviti alla newsletter

Effettiva libertà d’impresa, sostegno alla famiglia e valorizzazione del patrimonio umano delle nuove generazioni sono le motivazioni politiche per cui vogliamo continuare a sostenere lealmente un governo tecnico impegnato nel rilancio del Paese. L’alternativa è la rassegnazione. Non al declino, che stiamo già sperimentando, ma alla sua inarrestabilità. Occorrono persone idealmente motivate e idee sul futuro del Paese.
Leggi l’articolo integrale “Perchè dire si allo scambio tra meno incentivi e meno tasse” via Il Sole 24 Ore
Maurizio Lupi
Mara Carfagna
Luigi Casero
Guido Crosetto
Raffaele Fitto
Raffaello Vignali

Prev Post

Il Pdl non consegna la Lombardia alla Lega

Next Post

Santanchè? Lo sfascismo non è il futuro dell'Italia

post-bars

95 thoughts on “Come fermare l'inarrestabile declino

Salvatore Palazzosays:

Caro Maurizio, tutte queste messaggi da un Partito che ha avuto sempre centinaia di scheletri negli armadi, non ci sta bene, ma dobbiamo reagire con la nostra stampa e le nostre televisioni, e dimostrare al nostro elettorato che siamo vivi e vegeti…e poi, ricordati caro Maurizio, “NON SIAMO ANCORA ALL’ULTIMA SPIAGGIA”…Chi come noi combatte per la libertà, per la giustizia, “NON QUElla DI CERTI MAGISTRATI INQUIRENTI, CHE FANNO DEL LORO MESTIERE LA POLITICA DI SINISTRA, SENZA NASCONDERE”, per la democrazia, per il progresso del popolo italiano…è degno di sedersi vicino al focolora con la propria famiglia

RODOLFOsays:

La legge di stabilità ci da il colpo di grazia !!! Quando un uomo cade in mare e sta per affogare non gli si tira un remo sulla testa. La nuova legge di stabilità farà annegare TUTTO il ceto medio. Grazie, Rodolfo

Salvatore Palazzosays:

aro Maurizio, tutte queste messaggi da un Partito che ha avuto sempre centinaia di scheletri negli armadi, non ci sta bene, ma dobbiamo reagire con la nostra stampa e le nostre televisioni, e dimostrare al nostro elettorato che siamo vivi e vegeti…e poi, ricordati caro Maurizio, “NON SIAMO ANCORA ALL’ULTIMA SPIAGGIA”…Chi come noi combatte per la libertà, per la giustizia, “NON QUElla DI CERTI MAGISTRATI INQUIRENTI, CHE FANNO DEL LORO MESTIERE LA POLITICA DI SINISTRA, SENZA NASCONDERE”, per la democrazia, per il progresso del popolo italiano…è degno di sedersi vicino al focolare con la propria famiglia, avendo il rispetto del prossimo, per le sue idee, ma soprattutto per la sua religiosità. Cordialità Salvo Palazzo

Cristian Riccisays:

Grazie per la possibilità d’intervento. La mia opinione è che se fondamentalmente è un risi di valori nella quale la crisi economica e politica è solu un sintomo. La rinascita può essere guidata da chi ha questi valori e li sa far vivere nella realtà. Potrebbe farlo Formigoni, tu, Mantovano non certo Monti, la cui attività costa miglia di posti di lavoro persi o non creati e difficoltà impressionanti all’attività d’impresa.
Grazie ancora.
P.S. E’ ora che chi ha i valori ne porti la responsabilità

Matteosays:

Bravo On. Lupi. Mi permetto di aggiungere che sono stati messe in ginocchio le persone che dovevano andare in pensione e appartengono all’anno ’51. Questa è una delle cose più vergognose che il Governo Monti abbia fatto. Famiglie che si sono “organizzate” per andare in pensione, e si trovano a dover lavorare ancora 5 anni. Ritardando l’ingresso nel mondo del lavoro da parte di forze nuove. E’ una cosa da modificare il prima possibile, un errore madornale.

fabrizio camillisays:

Interessante sarebbe inserire tra le norme che potrebbero calmierare il disavanzo l’omogenizzazione del calcolo delle accise che porterebbe nelle casse dello stato oltre 2miliardi e 500 milioni di euro annui oltre ad una sensibile diminuzione del costo dei carburanti ai consumatori. Altri Deputati si sono apprestati a fare la battaglia in questo senso con nessun risultato poichè ppoi interviene l’Unione Petrolifera e “sistema” le esigenze di chi si propone con conseguente ritiro di ogni emendamento sull’argomento. Se avete bisogno di una “consulenza” pronto a fornirla e siccome Fitto è della mia Provincia, se se la sente io sono disponibile.
Saluti

Fabrizio Di Gleriasays:

Egregio Onorevole,
condivido quanto sopra esposto, però al PDL in questo momento manca una guida forte e determinata (BERLUSCONI DOCET) che riesca a farci uscire da questa palude.
Troppi nel PDL parlano a vanvera e ognuno segnala il contrario dell’altro, siamo al ridicolo.
Alfano purtroppo non è stato quello che BERLUSCONI pensava, è stato troppo debole e si è fatto “coinvolgere” dai colonelli del PDL, Alfano doveva agire come fa RENZI, dettare la linea del partito, senza se e senza ma, anche a costo di perdere dei pezzi per la strada.
Ieri ho visto PORTA a PORTA come sempre, e devo segnalarle che anche lei insiste con CASINI, FINI e compagnia bella, ma con questi non si fa da nessuna parte, non sono più credibili certi personaggi, ci hanno tradito troppe volte, la gente non capirebbe questa mossa e io da FEDELE BERLUSCONIANO della prima ora non voterei mai questi VECCHI ARNESI della POLITICA, neanche se BERLUSCONI STESSO me lo indicherebbe.
BERLUSCONI deve uscire allo scoperto, con gente nuova, e con i migliori del PDL, LUPI, FITTO CROSETTO, GELMINI,CARFAGNA, ecc., con un programma serio e fattibile e vedrà che i risultati arrivano, cè il 51,4% di indecisi e questi sono i nostri.
I colonelli che fanno confusione, GASPARRI, LA RUSSA, SANTACHE’, ecc., rimangano pure nel PDL, ma si prendano le loro responsabilità e si guadagnino il consenso da soli, basta farsi trainare da BERLUSCONI.
Non so cosa pensare della LEGA, però preferisco questa alleanza ai vari CASINI e FINI.
Le auguro buon lavoro.

Giuseppe D'Ercolesays:

Perchè Lupi, lei pensa di essere mondo? E’ corresponsabile tanto quanto tutti i suoi amici per lo scempio che avete fatto della nazione moralmente, difendendo sempre e per principio i ladri, e finanziariamente con la vostra obbedienzza alle follie leghiste (crede che non abbia visto subito, appena pubblicato, che avevate creato l’IMU, ma dal 2014? Passata la festa, elezioni del ’13, gabbato lo santo). Non può presentarsi come il salvatore innocente, e lo dico con la mia tessara 945 di Forza Italia. Ci avete tradito tutti.

angelosays:

Vai avanti e a testa ALTA

alberto scapaticcisays:

Caro Maurizio,
concordo pienamente.
Alberto Scapaticci, Torino

FEDERICO ROSSIsays:

SI MAURIZIO, NON MOLLARE E VAI AVANTI IN PRIMA PERSONA, RITENGO CHE TU SIA UNO DEI POCHI DEL CENTRO DESTRA ANCORA PULITO E CHE PUO’ FARE LA DIFFERENZA.
COME TI HO GIA’ SCRITTO VARIE VOLTE OCCORRE VOLTARE PAGINA TOTALMENTE E DIMENTICARE GRANDE PARTE DEL PASSATO. OCCORRE CHE LA DESTRA FACCIA QUELLO CHE LA SINISTRA HA DIMENTICATO CIOE’ APPOGGIARE CHI HA BISOGNO: GLI OPERAI, I CASSA INTEGRATI, I PENSIONATI, GLI ARTIGIANI E I PICCOLI COMMERCIANTI. OCCORRE FERMARE I BANCHIERI, I CORROTTI E I CORRUTTORI.
TU POSTRESTI ESSERE IL RENZI DEL CENTRO DESTRA, SEI UNO DEI POCHI STIMATO, PERCIO’ FATTI SOTTO, E’ IL TUO MOMENTO.
CIAO FEDERICO ROSSI

eleonorasays:

Egr. On. Lupi,
personalmente auspico che Lei divenga il prossimo governatore della REGIONE LOMBARDIA per dar continuità al Buon Governo Lombardo.
Come PdL mi permetto di suggerire di non basarsi troppo sui giovani spesso “rampanti” che assomigliano troppo a chi ci ha deluso e offeso pensando più al proprio benessere che allo spirito di BENE COMUNE ispiratore della Vera Politica.
Mi riferisco ovviamente ai vari “dissidenti” come Forza Lecco o altro che non hanno fatto altro che abbassare la credibilità del partito tra la gente comune.
I miei complimenti per gli interventi di ieri sera a “porta a porta”.
Cordialità
Eleonora

.nicola brancatisays:

Si, sono tutte considerazioni validissime. Ma il principio dev’essere uno solo: UNA DRASTICA RIDUZIONE DEL DEBITO PUBBLICO !!!

Giovannisays:

Nel macello politico di questo momento pochi hanno la mia stima Tu sei uno di quelli che ci puo’ aiutare a ripartire.
Non fermarti abbiamo bisogno di qualcuno che raccolga attorno a se il popolo.
Piena disponibilita’ ad aiutarti nel mio piccolo
Ciao Giovanni Pezzoli

Filippo Buemisays:

sottoscrivo pienamente cio’ che il signor Rossi ha espresso. Dopo tante chiacchere sarebbe il momento di passare ai fatti.

Francescasays:

Ciao Maurizio, come già ho avuto modo di esprimerti su FB, dopo la bellissima esperienza in CDO durante la quale ho vissuto, respirandola e amandola, l'”impresa italiana”, insisto sul fatto che un vero rilancio dell’economia può e deve partire solo dal luogo in cui l’economia REALE si forma e cioè quell’alveare operoso delle piccole e medie imprese italiane. Come? Intanto maggiore sussidiarietà, defiscalizzazione e magari un meccanismo economico del tipo: più dichiari (in termini di reale produttività, non di meccanismi fiscali fraudolenti come false fatturazioni o simili), più lo Stato “sconta” il Tuo carico fiscale. Anche perché, si sa, in Italia le imprese non possono far affidamento sul credito bancario; allora se già iniziassero (quelle oneste,però)a pagare meno tasse e fossero maggiormente incentivate, sono certa che creerebbero nuovi posti di lavoro e potrebbero anche curare l’innovazione per essere più competitive. In bocca al lupo e CORAGGIO!!!

manuela buccasays:

On. Lupi, ha letto il bellissimo articolo di Antonio Socci pubblicato oggi? E’ uno spettacolo! Ricordatevi anche delle famiglie molto numerose, che fanno tantissimi sacrifici per donare al mondo delle persone che sappiano vedere la Bellezza della realta’! Grazie a Pisapia quest’anno non ci sara’ neanche il contributo per l’affitto. Comunque credendo Che i valori fondamentali della vita siano la base fondamentale della societa’ saremo comunque con voi! un abbraccio! Manuela Bucca

robertosays:

NO RETROATTIVITA’ NORME
DIFENDERE LE FAMIGLIE ( soprattutto quelle numerose 3/4 figli)
DISMETTERE IL PATRIMONIO
BASTA RITARDO PAGAMENTI
mi sembrano idee valide e condivisibili, sembrano idee da VERO CENTRODESTRA di Montanelliana memoria ! però Maurizio , con gente come Carfagna – Formigoni- Fitto….. lascia perdere, ormai nel sentiment comune (popolare ) della gente del centrdestra sono BRUCIATI !!! Resto ancora molto INDIGNATO !
Roberto

Aldo Di Carlosays:

Caro Maurizio, nella situazione disastrata del nostro paese, e buona cosa che si erga qualche voce di speranza. Certo della tua limpidezza e correttezza, fregatene di chi ti accomuna ai “malfattori” del partito e vai avanti per la tua strada nella consaUpevolezza che i risultati non debbono condizionarti. “Rallegratevi non per le vostre opere, ma per essere stati scelti.” SEMPER AD MAIORA!!!
Aldo Di Carlo

Grazie per la tua stima che non deluderò. Anche in una crisi profonda ci vuole una speranza e una prospettiva!

Capisco l’indignazione ma non mi arrendo. Ci sono persone che pensano e agiscono in un certo modo. In Politica e nel Pdl. Eccoci.

Ho letto grazie mille

Grazie Giovanni per la stima. Iniziamo ad aiutarci diffondendo questa lettera per far vedere ad amici e parenti che fare politica in modo diverso è possibile!

Grazie anche per avermi seguito in TV

Grazie

Grazie davvero

Grazie a te per il tuo intervento. Non mi sono tirato indietro e non lo farò ora. Questo è il tempo di una maggiore responsabilità

Paolo Scottisays:

Io credo che le persone competenti e oneste come l’On. Maurizio Lupi e tanti altri amici del PDL, avranno sempre il consenso dei cittadini, anche il nostro programma è buono. Un aspetto difficile da spiegare è relativo al senso di ingiustizia che la gente prova dovendo pagare per colpe di altri, che hanno speculato, sprecato, sperperato e poi sono scappati al sicuro, fuori dall’area di aggredibilità della nostra giustizia, come è avvenuto anche in Gracia. Non è però difficile spiegare la situazione, pur di fronte ad una grande ingiustizia, con l’urgenza di evitare il baratro, è chiaro che i soldi per garantire la liquidità immediata devono essere presi dove sono disponibili, il problema della giustizia lo si dovrà affrontare più avanti, non con una rabbiosa furia contro il patrimonio pubblico, ma con una razionale indagine condotta da una commissione d’inchiesta congiunta fra parlamento e magistratura, che chiarisca i fatti e le responsabilità, addebitando i danni ai colpevoli e offrendo in futuro sgravi fiscali a chi oggi ha pagato ingiustamente. Questo però con una promessa vera, con un impegno preso “ad personam” dal leader, non come in passato quando le commissioni si facevano per prendere tempo e insabbiare tutto.

Vittorio Silvestrinisays:

On. Lupi ho sempre apprezzato il suo modo di fare politica, ma ora è necessario fare di più, ossia per prima cosa non seguire sempre il governo Monti, questo governo ci sta portando nella più terribile recessione non si può avere sviluppo con tassazioni come queste, non si può adempiere agli obblighi fiscali con queste leggi che sono capestro per i cittadini che vengono considerati come sudditi, qualche giorno fa sulla cronaca di lucca del quotidiano La Nazione c’era la storia di due ragazzi ventenni che avevano messo su face book alcune foto della loro vacanza in barca con altri amici, beni questi due sono stati chiamati dalla guardia di finanza, tutto poi si è risolto; comunque così non si combatte l’evasione!

DRITA VUSHAJsays:

Caro On LUPI! Se L’ITALIA cade nelle mani della sinistra di Vedole e della merda comunista di Deliberto, allora non sieti capacci di d’immostrare la vostra capacità e la vostra determinazione nella realizzazione e finalizzazione del programma di PDL. Dobbiamo restare UNITI. Vi prego caro SILVIO e On Lupi restate con NOI: insieme possiamo vincere.Cordiali Saluti! Ricercatrice e Mediatrice Culturale dr DRITA VUSHAJ.

Giancarlo41says:

Il patto di stabilità sarà il colpo di grazia alle famiglie a medio reddito le quali hanno subìto da sempre nei provvedimenti restrittivi del governo. Carissimo Lupi io credo che sarebbero da considerare le famiglie a monoreddito le quali soffrono particolarmente. Per quanto concerne invice l’imu sulle seconde case date in comodato d’uso gratuito ai figli o viceversa ai genitori, sarebbero da considerare come prima casa a favore dell’occupante. Mancando questo provvedimento molte famiglie saranno costrette a rivolgersi ai notai per i provvedimenti di compravendita con aggravio non da poco sulle famiglie stesse.

orenbuchsays:

Caro Maurizio,sono d’accordo con tu,ma il fa cambiare molto cosa,primo:il fa che le persones ricci non ce piu egoisto,e accetta di pagare un piccolo tassa,dopo grazia cio,esiste meno poverta,perche oggi in 2012 io trova cio una vergogna di vedere gentes dormire tra via,non mangiare normalmente…io so purtroppo ce che sa,non ho la fortuna d’avere lavoro,e divive senza lavoro,con pocco soldi e duro,e la ragione per la quale mi avrei fa piacere d’incontrare SILVIO,non solo per soldi,ma per caloroso umani,io l’adoro,stesso che de gentes mi detto”mai lui accetta de t’incontrare”io l’accetta,e la vita…..sophie

Angelo Scaglionesays:

DOVETE SPARIRE TUTTIIIIIIIIIIIIIII.

Spett.le Onorevole,
sappiamo tutti che la crisi econimica è l’inevitabile conseguenza di ciò che si e fatto prima; la cosa più preoccupante è la crisi sociale, il dilagare dell’assenza dei valori e della persona; in particolare quello che preoccupa è la mancanza di interesse verso le classi più deboli, che anzi, vengono per prime e più di tutte colpite, dalle politiche di austerity messe in atto dal Governo. Lei che è Cattolico e Cristiano, come vede questo e cosa intende fare concretamente per questo?
Grazie per la risposta
paola

GUIDO ZELINOTTIsays:

Buon giorno On. Lupi, allora, poiche’ io sono un Teorico in genere sugli Studi ed i Progetti, vorrei essere Concreto invece in questo caso! Io sono disoccupato o come meglio dire in cerca di occupazione ed ho molte idee ed altre le tengo in cantiere da sviluppare se ho l’occasione di intravedere un loro realizzo concreto. Detto cio’, spero di avere l’opportunita’ di far parte del RINNOVAMENTO, sia Politico che di IDEE. Secondo me ce’ da cambiare prima cosa mentalita’ in Italia, poi riportare avanti un valore fondamentale che abbiamo perso in questi anni bui, l’ONESTA’. Non possiamo vedere solo i furbi fare strada ed i disonesti arricchirsi ed andare avanti nella vita, l’ONESTA’, la CONOSCIENZA, l’IMPEGNO, la PASSIONE NEL PROPRIO LAVORO, che prescindono dall’arricchimento fine a se stesso. Naturalmente per vivere bene ci vogliono i Soldi ma non lo sfarso e lo sperpero indiscriminato di denaro che diventa solo una malattia mentale. Lei On. Lupi a me sembra avere gran parte se non tutte queste componenti e per questo la stimo molto e la seguo. Potrei esserle utile con qualche mansione direttamente per Lei o Lavoro in cui poteri impegnermi?

francesco carneluttisays:

Onorevole.Per favore mandateli a casa.Ora basta sostenerli.Per favore lo ripeto basta.Siamo tutti in crisi.aziende,famiglie,anziani,tutti.Non sosteneteli piu.Avete già perso le elzioni,ma non perdete l’occasione di far vedere che esistete ancora.Ora basta

Grazie Paola: il mio impegno è descritto proprio in questo articolo. Sono provvedimenti concreti a cui vogliamo assolutamente arrivare per aiutare il ceto medio e il vero ammortizzatore sociale che è la famiglia.

Placidosays:

Cosa pensa di fare per gli esodati, lo dica pure al sig. cazzola.

Michele Rizzasays:

Le famiglie numerose, che in genere sono più povere delle altre, sono certamente quelle che spenderebbero di più se avessero maggiori disponibilità economiche: sono queste che vanno aiutate immediatamente perchè metterebbero in moto il mercato interno. Molte imprese (specie se piccole)soffrono perchè non riescono a vendere in Italia e non sempre sono tali da potersi interessare del mercato internazionale. Aiutare qeste famiglie significherebbe anche aiutare le piccole imprese. Non è possibile insistere di più?

Certamente siamo al lavoro anche su questo punto > http://bit.ly/UyevFL

aldo neirottisays:

Caro Maurizio, ho letto con interesse l’articolo e le vostre proposte. Tutto bene: se riusciste a realizzarne anche solo la metà, sarebbe già un gran successo; a mio avviso, però, manca un punto psicologicamente fondamentale. Gli industriali dicono di essere disposti a rinunciare ai loro diritti acquisiti e alle posizioni di rendita; i politici che cosa dicono a proposito di loro stessi?
Non sottovalutate questo particolare, perché la gente è davvero inferocita e, io credo, questa sarà, insieme alla disonestà di pochi, una tra le ragioni più significative dell’assenteismo. Alla gente poco interessa qual è la media degli stipendi dei parlamentari europei quando si vede tartassata da tutte le parti, quando tutto aumenta tranne stipendi e pensioni e quando sente che stangate sono dietro l’angolo; perché noi dobbiamo pagare tutto e voi avete molti servizi gratis e molti altri scontati? Proponete un drastico taglio ai vostri emolumenti, di qualsiasi natura essi siano, e ai vostri benefit; proponete il divieto al secondo incarico, per non parlare del terzo, quarto e così via: se uno fa bene il parlamentare, certo non ha tempo per fare altro, ma se fa anche altro, vuole inevitabilmente dire che ruba tempo ai suoi impegni in aula: perché allora deve avere lo stipendio pieno di parlamentare.
So benissimo che questo non salva le finanze italiane, ma sarebbe un atto molto apprezzato. Certamente non siete stupidi, ma è mai possibile che siate così orbi da non accorgervene? Sta crollando tutto, fate qualcosa per salvarvi e salvarci, o finiremo tra le mani di Grillo!

robertosays:

Ciao Maurizio,
sarò monotono ma quello che mi sento di suggerire a tutti i politici e in particolare a quelli che in buona parte rispecchiano le mie idee, è di impegnarsi veramente a fondo affinchè i costi della macchina statale siano talmente contenuti da rientrare semplicemente nella Costituzione Italiana che afferma (forse molti non lo sanno)che un prelievo fiscale di più di 1/3 del guadagnato durante la propria attività è anticostituzionale! Se così fosse ci sarebbero un sacco di soldi nelle mani degli Italiani che naturalmente li spenderebbero dando cosi veramente attuazione ad una grande ripresa economica. Ora il prelievo fiscale ( IVA + IRPEF + Accise + bolli + tasse comunali + IMU ecc. ecc.) come minimo assommano a 2/3 del guadagnato! Ma “corbezzoli” possibile che nessuno dica ciò?

On/le Lupi
Condivido le tue idee,però per essere sincero Lei e il suo gruppo Vi sentite esenti dal aver contribuioto a portare l’italia al dirupo?Avete approvato leggi che nulla avevano a che vedere con l’italia e gli italiani.Siete stati zitti o avete accettato Che tutto andava bene supinamente.Ora avete ide buone perchè non le avete realizzate?Nel Vs gruppo ci sono persone chiaccherate,inquisite e condannate.
Ancora oggi con il Governo Monti si tenta di inserire leggi as personam. la legge anticorruzione viene continuamente rinviata ed emendata in peggio ecc. ecc. Ora dare la colpa a Monti mi sembra alquanto strana. Certamente Monti ha sbagliato come ha detto il Giornalista LUDWAK “ha tagliato ai poveri” mentre doveva cominciare dai Ricchi. Acusi la mia franchezza Cordiali saluti Egeo Damiano. P.S. Ni fanno “arrabbiare ” quando sento FORMIGONI – Maroni “La lombardia è amministrata bene” ma come con tutto quello che è successo e sta succedendo con i voti della Mafia.

donatellasays:

egregio onorevole lupi, credo che vi siate resi conto che la manovra fatta da Monti e fallita, Monti doveva partire con una grossa parìtrimoniale verso quelli che hanno i quattrini e che lui sa,fare pagare l IMU alle banche alle coop alla chiesa, ai sindacati e bloccare l 8x 1000 alla chiesa e cosi anche l IMU degli ostelli della chiesa, ELIMINARE SUBITO NON NEL 2014 UNA PARTE DI POLITICI , SUBITO NON RIMANDARE, E POI CHE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA AVESSE IL CORAGGIO DI DIRE AI MAGISTRATI GIUDICI MANAGER E POLITICI TUTTI ANCHE QUELLI A VITA , BASTA VI VERRANNO TAGLIATI GLI STIPENDI , ELIMINATE LE AUTO BLU E TUTTE QUELLE PORCHERIE CHE AVETE COME EXTRA , NON FARSI COMANDARE DALLA MERKEL, IL DEBITO LO PAGHIAMO MA A MODO NOSTRO, PER POI MI FA SCHIFO SAPERE CHE IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NON SO SE L HA GIÀ FATTO DI VENDERE LA SOVRANITA’ E’ UNA VERGOGNA…COMUNQUE CE NE SAREBBERO COSE ANCORA DA TOCCARE, MA ORMAI AVETE MESSO A CARITA’ LA GENTE, E NON SARA FACILE METTERLE IN PIEDI, MONTI E UN MEGALOMANE HA PENSATO SOLO DI SALVARE LE BANCHE , RIGUARDO LA CRESCITA NON CI SARA’ PERCHE’ MONTI NON E’ ALL ‘ ALTEZZA…LA SALUTO

LUIGI DE SIMONEsays:

Caro Lupi, Lei é sicuramente una bravissima persona, ma al punto in cui siamo c’é bisogno di programmi politici più audaci, che vadano nel senso del liberalismo e del liberismo. Per esempio: a Lei sembra giusto il monopolio sulla previdenza esercitato dall’INPS? e il sostituto d’imposta non le sembra un istituto ottocentesco? e gli esagerati stipendi dei burocrati? e i privilegi ormai insopportabili di molte categorie di professionisti?
Se Lei pretende di essere seguito proponrndo qualche leggina insignificante, non sarò io quello che La seguirà.
I suicidi per motivi economici gridano vendetta.Li dobbiamo considerare come un impegno per tutti a modificare l’attuale stato di mortificazione della persona, e dico “persona” nel senso boeziano del termine.

Sabino Redavidsays:

Mi sembra che il documento possa essere un valido punto fermo da sottoporre a tutti i parlamentari del PDL perchè lo facciano proprio e lo sostengano in aula fino in fondo senza tentennamenti.
Non si tratta di far cadere Monti, si tratta, invece, di indurre Monti a dare segni concreti sulla politica dello sviluppo. Se così non fosse vuol dire che dentro il gruppo parlamentare c’è gente che di famiglia, impresa e giovani non ha nessun interesse. Votare tale documento potrebbe voler dire ricominciare da ciò che più conta per il PDL ( comunque vorrà chiamarsi ).
Coraggio all’opera!

Grazianosays:

Quante belle parole, quanti propositi intelligenti, che principi sublimi; peccato poi accodarsi e dimenticarseli !!!
E’ possibile conoscere quali concrete vostre proposte sono state accettate ?

Un esempio recentissimo? L’iva per cassa: le imprese dal primo dicembre pagheranno l’iva solo a fattura incassata. Domani pubblicherò un post su questa vittoria!

Caro Maurizio, l’ho sempre stimata e l’ho sempre considerata una persona seria e preparata. E’ per questo che mi sono iscritta a questo forum.
Anzitutto bisogna impedire, anche con le manieri forti, questi continui ladrocini perpetrati dai politici da noi eletti: la cosa che più si evidenzia è che lo Stato (noi) elargisce troppi fondi ai partiti, tant’è che pur sottraendo dalle casse centinaia e centinaia di migliaia di euri, se non milioni, i revisori dei conti neppure se ne accorgono. Quindi un forte segnale sarebbe quello di ridurre notevolmente i finanziamenti pubblici, rimandandoli a quelli privati.
Sono d’accordo che la politica austera di Monti non abbia sortito alcun beneficio all’economia italiana. Ma quando ciò sarà possibile? Io personalmente sono pessimista, non vedo nessun spiraglio all’orizzonte.
La mia negatività è avvalorata anche nel vedere la mancanza di alleati onesti, e siamo ancora lontani dal formare nuove liste con gente preparata in grado di governare.
Impensabile è formare le alleanze con la Lega, da cui saremmo quotidianamente soggetti ai loro ricatti. Per non parlare dei traditori Fini e Casini o di quel maldicente di Montezemolo.
Quindi credo che non dovremmo avere fretta di recarci a Palazzo Chigi, anche perchè chiunque vincerà le prossime politiche, col disastro in cui ci troviamo, non potrà terminare l’intera legislatura.

egidiosays:

Maurizio, bravo sei una persona intelligente non solo ma io credo altresi che sei una persona pulita che non ha scheletri nell’armadio e che quindi puo’ andare avanti a testa alta .Ieri sera a porta a porta ti ho seguito e sei stato grande educato e con i tuoi ragionamenti li hai messi a posto quei quattro mentecatti,Continua cosi e noi ti saremo sempre dietro a darti manforte.Non ti arrendere e ti faccio i miei migliori auguri per la tua carriera.

paolo lozzisays:

Caro Maurizio,
la mia opinione su di te la conosci,quindi passo direttamente a quello che è il mio pensiero :
Abbandonare il PDL , Riabilitare Forza Italia scegliere i Migliori Che Onestamente sono pochi ma i firmatari della lettera sono OK ,soprattutto creare una lista di persone Normali giovani e non giovani ricordando che giovane non vuol dire onesto e intelligente,far comprendere che forza Italia Non è Comunista,ne Fascista,ne Democristiana , ma Bensì è FATTA DA ITALIANI , le proposte : Questo è il mio Pensiero , Fuori dall’Europa con l’immediato ripristino delle Dogane con costi Doganali equiparati ai paesi esportatori , ad esempio la Cina ha un tasso doganale del 300% verso gli esportatori , risultato immediato creazione di posti di lavoro agli Italiani sul territorio ; alle industrie Italiane che producono fuori dallo stato stessa % doganale . Incentivi alle nuove imprese che si costituiscono con franchigie di almeno 5 anni sulle tasse e contributi , Nazionalizzazione delle BANCHE con il ripristino della Banca d’Italia sotto il controllo dello stato con supervisione per i nuovi progetti d’Impresa in special modo delle micro Imprese . Introduzione della Responsabilità oggettiva e della meritocrazia per tutti : dai magistrati al pubblico impiego con blocco della carriera automatica. Dividere l’Italia in Tre Macro regioni , NORD ,CENTRO , SUD , con consiglieri , I Sindaci dei Comuni di Appartenenza .Limitare se non azzerare i contributi pubblici ai Partiti e in special modo ai giornali così almeno cominceranno a essere indipendenti. Non fare accordi Politici Con Nessuno in Special Modo con Casini (artefice subdolo di questa crisi con Fini e Rutelli ) a tal proposito Casini vuole un passo in Dietro di Berlusconi , perchè lui ed i suoi degni compari non fanno lo stesso ? visto che stanno in parlamento da quando avevano i calzoni corti ? Monti :Espressione dei poteri Bancari che sta rimpizzando le banche insieme all’altro mario di € a favore dei paesi stranieri stanno comprando l’€uro all’1% comprando i titoli italiani con un profitto del 4-5% , noi così non riusciremo mai a ripagare i nostri debiti lo comprende anche un bimbo , l’unica cosa che cresce è la tassazione è come pedalare con la bicicletta che sta su un cavalletto cioè ogni ulteriore sacrificio di tasse è inutile se lo mangiano tutti gli interessi.
Punto Importante è eliminare la burocrazia , anche li si genera corruzione mancanza di leggi chiare e scervellotiche .Questa è una piccola parte del mio pensiero potrei continuare all’infinito a proporti idee semplici e fattibili , ma rischierei di creare un enciclopedia se mai tu fossi interessato ad approfondire i miei argomenti , a tua disposizione per contribuire a creare un Italia migliore già perchè nonostante tutto amo la mia Italia anche se rovinata da piccoli malfattori parolai .

manuela marisays:

Sono invasa da uno sconforto totale. Non so se dobbiamo iniziare a costruire partendo da zero, oppure se dobbiamo ricostruire sulle macerie. E’ talmente evidente che tutto parte da una crisi dell’umano. Lì bisogna lavorarci!!
Per noi cattolici è chiaro che la politica non equivale a salvezza, ma rimane un impegno, un dovere. Non stiamo sulla difensiva o sulle accuse, ma proponiamoci agli altri con un programma fatto di priorità, per noi imprescindibili: i valori non negoziabili di cui parla SEMPRE il Santo Padre. Valori che infastidiscono molti, ma essenziali per la nostra vita e per la convivenza quotidiana. Certo bisogna saperne dimosrare la convenienza. Sono disponibile a lavorare NON per meno di questo.

Achille Cileasays:

Carissimo Onorevole Lupi,riguardo alle tue sollecitazioni ed al lavoro da fare in questi giorni che non si presentano facili,io credo che bisognerebbe partire dalle conclusioni del convegno della scorso maggio “Famiglia fattore per la crescita” .
Va ricordato che il 29% delle famiglie numerose è in una condizione di povertà relativa (dati Istat) e ,come diceva il prof. Campiglio,occorre constatare che oggi è la famiglia che sostiene lo Stato e non invece lo Stato che sostiene la famiglia,mentre esiste un collegamento diretto tra il sostegno alla famiglia e lo sviluppo economico .
Come tu dici,poiché “ … non è possibile una politica neutra senza valori e … obiettivo di fondo della legge di stabilità finanziaria deve essere il sostegno alle tre direttrici di una possibile ripresa economia: impresa, famiglia,giovani “ allora -cominciamo dalla famiglia- introducendo un quadro normativo in cui ,come tu dici,essa sia un soggetto e non un insieme di individualità : 1-rimodidifichiamo l’ISEE dando peso adeguato alla presenza di figli e di disabili,2-adottiamo il QUOZIENTE FAMIGLIA proposto dal “Forum delle famiglie” . Achille Cilea

Caterinasays:

Vorrei solo fare una precisazione, probabilmente perchè direttamente coinvolta. La crisi e il calo delle assunzioni in Italia si sono cominciati a sentire a metà del 2008. Ecco ci vuole una tutela per quei allora giovani, e oggi piccoli uomini e donne. Molti nati più o meno dall’80 in poi, quando si uscirà dalla crisi, avranno difficoltà a trovare lavoro perchè ‘vecchi’. Dovete prevedere qualche misura che ci consenta di lavorare. Posso riportare brevemente la mia esperienza: laureata a fine 2007 ho sempre guadagnato qualcosa con borse di studio presso università ed enti di ricerca. Non dico che sia stato un ripiego perchè mi piace molto quello che faccio ma pur avendo una laurea in Ingegneria le aziende mi hanno offerto quasi nulla o contratti di sfruttamento a causa della crisi. Ecco in uno scenario di ripresa economica nel 2013, avrò 31 anni, zero esperienza in azienda a causa della crisi e sesso femminile. Tre fattori a mio svantaggio e come me tante altre ‘piccole donne’ e ‘piccoli uomini’ che magari non hanno nemmeno trovato lavoro. Non abbiamo noi qualcosa che non va, siamo nati negli anni sfortunati. E perchè dobbiamo pagare il conto???Lo stiamo già pagando da 5 anni

Emanuelesays:

Buongiorno Maurizio.
Purtroppo di buone intenzioni dei politici ne sono pieni i giornali, il problema è che manca la a sostanza, i fatti in concreto, la credibilità!
Finchè i politici tutti, di qualsiasi colore, non si metteranno in testa che bisogna amministarre un paese “come un buon padre di Famiglia” e non per puntare solo ai voti non andremo da nessuna parte.
Lo sconforto generale è al top!
La credibilità della politica ai minimi termini, ma credo di non affermare niente di nuovo …
Io credo, anzi sono straconvinto che se un partito politico dimostrasse in questo momento storico, la reale volontà di cambiare le cose cominciando dal cambiare se stesso con importanti, significativi e credibili rinnovamenti … VINCEREBBE LE PROSSIME ELEZIONI A MANI BASSE!
Quello che sento per strada è che la stragrande maggioranza della gente, ad oggi 19/10/2012, non saprebbe assolutamente cosa votare! Ed io sono uno di questi …
E questo avviene anche nei giovani.
Un esempio? Mio figlio, 18 anni a primavera, è totalemnte spaesato perchè la politica attuale non mostra alcun legame con i più elemenatri valori del lavorare bel il bene comune.
La politica è qualcosa di troppo importante! Prima di tante chiacchiere cerchiamo di ridare un VALORE a questo concetto perchè è sensazione che ce ne sia davvero un gran bisogno…
Un cordiale saluto.
Emanuele

Enricosays:

Caro Lupi Le lascio un commento che probabilmente già Le ho inviato tempo fa perchè è sempre terribilmente attuale: IL MINIMO NECESSARIO PER NON AFFONDARE:
PREMESSA: Leader 50/60enne, preparato con un po’ di carisma- o un triumvirato A- NESSUNA ETICHETTA DI PARTITO TRADIZIONALE 1-Fare pulizia vera. Chi ha superato 2 legislature a casa e non avrà altri incarichi pubblici. 2- Una sola camera con 200 max. parlamentari in rappresentanza dei partiti con stipendio netto di EU 4000/mese. 3- Eliminazione del Vitalizio con data retroattiva al 1980 4- Vendita degli immobili inutili e costosi,e riduzione delle riserve auree al minimo necessario. 5- Esercito ridotto del 50% e ritiro graduale ma certo delle missioni estero. 6- Riforme immediate nei settori giustizia e sanità in questi settori si accede solo con punteggio di laurea superiore a 80/100 e dopo concorso VERO. 7- Eliminazione di Province e Regioni sostituite da 3 maxiland sganciate dal governo centrale. 8- Recupero di tutto il possibile MALTOLTO. A mio avviso questo basta e avanza anche per vincere il prossimo turno elettorale-

Caro Maurizio, ti ho sempre considerato uno dei politici del PDL più degni di fiducia, continuo ad averla in te, ma profonda diffidenza nel resto del PDL, scandali vari hanno davvero minato la nostra fiducia ed ora non sappiamo più a chi affidarci, non vediamo via d’uscita, chi come me sulla soglia dei 50 anni è stato messo fuori dal mondo del lavoro e non riesce a reinserirsi e con una moglie che fa part-time ed una bimba piccola come credi possa sentirsi? A noi nessuno pensa, anzi ci ammazzano di tasse, IMU ecc. il problema dell’occupazione riguarda non solo i giovani che possono contare sul sostegno dei gernitori e noi con fanmiglia che i genitori non li abbiamo più? Rendetevi conto, tagliate sulla sanità e sugli invalidi, sulle detrazioni alle famiglie e comprate i cacciabmbardieri per milini di Euro? I priviliegi vostri manco di striscio li avete scalfiti.Roba da rovoluzione veramente, avete dilapidato un consenso che vi avevamo dato come non mai nella storia della Repubblica e ora siamo alla fame, la nostra fiducia la riconquisterete solo con fatti concreti non parole.

Grazie per la tua stima, comprendo la tua delusione ma ti segnalo che ci sono anche fatti concreti e passi avanti in cui il Pdl è protagonista. Guarda per esempio il caso dell’iva per cassa: fortemente voluta, l’abbiamo ottenuta > http://bit.ly/RM6JKU

Grazie per aver condiviso il tuo punto di vista

Mi rendo conto che l’attenzione dei media sia spostata su altre cose, ma non condivido affatto che risultati importanti come l’iva per cassa passino in silenzio. Con questo provvedimento oltre 4 milioni di imprese pagheranno l’iva a fattura incassata! E con la mancanza di liquidità che c’è, sicuramente ne avranno un grande vantaggio. > http://bit.ly/RM6JKU

Grazie per il tuo intervento, l’educazione personale e valoriale è sicuramente il primo punto da cui ricostruire.

Grazie per tutto

Iva per cassa > http://bit.ly/RM6JKU

MASSINI MASSIMOsays:

CARO ONOREVOLE, CIO CHE IO RITENGO INDISPENSABILE CHE I PROSSIMI CANDIDATI SIANO TUTTTI E DICO TUTTI NON COLLUSI CON IL MALAFFARE, NON SIANO INDAGATI, PERTANTO MORALMENTE NON ATTACCABILI E SE NON VINCERANNO LE ELEZIONI POTRANNO SEMPRE FARE UNA BUONA OPPOSIZIONE CON DELLE CREDENZIALI NON CONTAMINATE E FARANNO ALLA SVELTA A RENDERSI CREDIBILI.
IL NUOVO VA COSTRUITO PARTENDO DAI VALORI CHE ANCORA CI DISTINGUONO ALTRIMENTI NON CI DIFFERENZIAMO. GRAZIE Massimo

Sono d’accordo su tutto, tranne sul fatto che si continua a sostenere il governo Monti, per senso di responsabilità, approvando tutte i suoi provvedimenti, anche quelli che criticate.
In quanto al resto, occorre abbassare il debito pubblico al più presto, e abbassare le tasse per favorire i consumi e la ripresa economica, ma per far questo, oltre alla vendita del patrimonio immobiliare bisogna tagliare di netto i privilegi della Casta e il costo eccessivo della politica, e degli apparati, altrimenti sarà tutto inutile

bruno piacentinisays:

Caro On Lupi, in una mia precedente mail del 8-8-12 le esprimevo la mia stima come politico e come persona. Ma come si fa ad aver ancora fiducia nella stragrande maggioranza dei parlamentari del PDL? Le esprimevo indignazione per l’elevatissimo tasso di assenteismo di alcuni importanti deputati del PDL nel corso delle votazioni parlamentari nel primo sem. del 2012!; siamo vicini al 100% di assenze in ben 6 mesi di lavori parlamentari….Ghedini, La Russa,Di Cagno Abbrescia, Verdini, Vittoria Brambilla, Tremonti,Barba, Maria Rposaria Rossi, Antonio Angelucci…… E non parliamo poi di tutti gli scandali e la corruzione che sta emergendo nel partiro in questi ultimi mesi! CONFIDO NELLA SUA VOLONTA’ E CAPACITA’ NEL CONTRIBUIRE AL CAMBIAMENTO DI QUESTA SQUALLIDA CLASSE POLITICA.

Grazie garantisco il mio massimo impegno

claudiosays:

Gent.mo on. Lupi, io in genere non ho votato per il pdl o fi; tuttavia questi 2 partiti sono stati il nerbo dell’italia moderata negli ultimi 18 anni e non si può buttare a mare totalmente questa esperienza. E’ chiaro che l’opera dei magistrati, con accelerazioni impressionanti prima delle elezioni, ha finalità principalmente politiche ed è supportata da una imponenete campagna mediatica, alla quale non siete in grado di rispondere. Siamo al 1993, l’intento è rovesciare il quadro politico. Che poi ci siano pm che agiscano in buona fede o perchè hanno un obbligo istruttorio non lo nego, ma sembra che tutto faccia parte di un piano preordinato. Tuttavia è altrettanto chiaro che il pdl pullula di opportunisti e ladri, nonchè di parecchi politicanti mediocri. Io ho fatto un po’ di politica nell’udc e dei miei alleati a livello locale (non della lega, che ha altri problemi per quant concerne la classe dirigente) mi vergognavo. Cercate di fare qualcosa di nuovo (con persone capaci e trasparenti, anche a livello locale, evitando i ras) per almeno non essere travolti alle elezioni -non si può votare con proporzionale senza premio ?- e costruire qualcosa di serio per rappresentare i moderati italiani. E cercate di rivendicare quanto di buono avete fatto, è molto di più di quanto appare. E basta con i voltagabbana e i gaglioffi a livello comunale e provinciale!

aldo neirottisays:

Per Enrico (post n° 47) “Chi ha superato 2 legislature a casa e non avrà altri incarichi pubblici.”. ATTENTO. Lupi è in parlamento dal 2001, ha già fatto tre legislature e si prepara per la quarta. A casa anche lui?

MAGNI MARIO ANGELOsays:

Carissimo Presidente, io la esorto nel cammino da Lei intrapreso anni orsono, una Politica fatta di uomini che mettono la loro persona al servizio della comunità…. pensandoci bene essendo io un suo elettore ho il diritto (se me lo permette) di ordinarglielo… LEI DEVE CONTINUARE.
Saluti Mario

Non mi fermo grazie

Anche sulla rottamazione: è solo una questione anagrafica?

Antonietta Grillosays:

On.Maurizio Lupi
La legge di stabilità necessita di vari ritocchi.La rassegnazione è dei “vinti” occorre non imitare i personaggi del Verga.

Danielesays:

Oggi si percepisce chiara da una parte una sconfortante sensazione di rassegnazione, un navigare a vista che impedisce qualunque future vision, dall’altra una voglia di ripartire azzerando il passato. E’ necessaria una mentalità bottom up, che metta al centro le persone e i loro bisogni. La politica è un dovere civico, una missione relazionale, un ascolto aperto. E’ necessario tornare a guardarci negli occhi con fierezza e con la solidarietà che ci ha sempre contraddistinti. Così si riprende il volo

Ho apprezzato molto le tue parole

Danielesays:

Io ci voglio credere e desidero impegnarmi in prima persona….alla politica in questo momento sono più utili mediani di spinta, piuttosto che attaccanti illustri….

vincenzosays:

L’italiano medio come me apprezza tutti questi buoni propositi e li sottoscrive. Altra cosa è capire come risolvere questi enormi problemi. Penso poi caro Lupi come fino a un anno fa invece sentivamo dichiarare che tutto andava bene e che chi diceva il contrario voleva screditare il governo e il suo Capo. Allora i problemi da risolvere erano altri e non certo problemi degli italiani.
Ma comunque, caro Lupi, meglio tardi che mai!

Formentini Giuseppesays:

L’anno scorso da solo, quest’anno con mia moglie Carolina sono partito dalle Marche per partecipare alla Summer School di Sorrento e nei giorni di discussione e confronto ho visto parlare dei temi delle pensioni, dell’evasione, delle nostre radici cristiane nell’attivita’ politica. Le persone che erano li’ e che continuiamo a sentire e seguire sono persone per bene, ma proprio per questo serve qualche atto di discontinuita’ rispetto all’immobile organigramma del vecchio centrodestra. Non posso immaginare come si possono portare avanti i temi importanti citati sopra da persone che ammiro come i firmatari attorniati pero’ da tanti furbetti per non dire peggio. Se ci fosse discontinuita’ saro’ pronto a battermi altrimenti sarebbe difficile essere ancora con questo PDL. Buon weekend

bruno baldinisays:

Caro Maurizio, ti ho seguito come sempre anche l’altra sera a Porta a Porta, condivido quello che hai detto e scritto, bisogna fare di più per le persone anziane e per le Aziende.
Ciao un’abbraccio.
Bruno Baldini Terni.

Riccardo Zanabonisays:

On. Maurizio Lupi,
nei momenti di incertezza è normale avere un calo di consensi, il popolo di centro destra ha voglia e bisogno di decidere e partecipare, inoltre molti giovani interessanti vorrebbero candidarsi a vari livelli, dal comune al parlamento, ma è molto difficile a causa della blindatura nelle varie realtà. Io amministro il gruppo Rinnoviamo il Pdl- Spazio ai giovani e grazie a quello stiamo mettendo in moto nuovi circoli in tutta Italia, ultimo il 25 ottobre 2012 a Sarzana ove circa una decina di donne si sono organizzate e ci sarò anche io per dare loro conforto, coraggio e idee per promuovere, il PdL in quella realtà. Cordialità

alberto de feosays:

Caro Maurizio, non si può che essere d accordo ma perché non aderire a qualcosa di più innovativo come fermare il declino di Oscar Giannino ? Saluti

Enrico Rizzettisays:

Caro Maurizio, hai perfettamente ragione di non arrenderti,soprattutto persone come te.Certo che devi convenire che molti nostri “amici” hanno fatto il loro tempo (i Cicchitto,Gasparri,Larussa,Quagliarello ecc) hanno fatto il loro tempo e quando si presentano in TV per rappresentare il partito continuamo a perdere consensi.Dobbiamo individuare nella società delle persone perbene che nella vita non hanno avuto bisogno di aiuti, ma sono andati avanti per le loro capacità .Persone che credono sempre nei valori fondanti della vita, non certo come hanno fatto alcuni “soggetti” che hanno screditato tutto il mondo politico.Sicuramente c’è anche del buono ed è da quello che dobbiamo partire per evitare di essere sopraffatti dall’antipolitica e dalla demagogia.Fare vera politica, mi insegni, è una missione grande ed indispensabile per far progredire un paese come “la nostra bella Italia”. Concludo nell’augurarti buon lavoro, di non arrenderti mai e sicuramente avrai vicino molti amici che ti vogliono bene. Un caro saluto Enrico

Franco Rossisays:

Neanche noi ci arrendiamo, ma se non ci ascoltate neanche non potrete poi venire a chiederci il voto. Purtroppo oggi il nostro voto del 2008 viene usato ESATTAMENTE ALL’OPPOSTO delle motivazioni per cui ve lo abbiamo dato.
Noi siamo “sul pezzo”, abbiamo elaborato numerose proposte di legge, siamo pronti a collaborare, ma per farlo bisogna essere almeno in due. Lo stesso dicasi per la comunicazione: in latino comunicare stava per “mettere in comune” non per dire qualcosa a qualcuno senza volerne risposta e contraddittorio.
Se vi interessano le nostre proposte siamo a disposizione per sottoporvele.

robertasays:

Caro Maurizio
Quando sento un politico parlare così come lei parla, mi si apre il cuore e in me si forma la speranza che qualcosa possa cambiare. Però poi mi entra la sfiducia pensando alle tante volte che siamo stati illusi, umiliati, traditi. Non dico da lei, ma dalle tante promesse fatte da politici, che avevano la fiducia dei cittadini e se ne sono approfittati.
Se lei crede di farcela avrà anche il mio sostegno. Le chiedo di battersi per tutti noi onesti, lei che può farlo in modo diretto.

Nella Lisisays:

Dott,Lupi ho letto con interesse e condivisione il suo scritto insieme ad alcuni colleghi del suo partito. personalmente ritengo giusto quello che voi avete proposto.La politica fiscale dell’attuale Governo si è rilevata iniqua e se non addirittura dannosa; la soluzione per me non può essere che una: mandare a casa il Governo Monti e andare alla elezioni al più presto.può sembrare drastico, ma è l’unico modo per far ripartire l’Italia e dare di nuovo fiducia gli Italiani. Elezioni subito vuole dire essere governati da persone elette dal popolo. E possibilmente persone più vicina ai veri problemi della gente saturi di troppi parolai che promettono e non mantengono, che dimostrino un po di amore verso il prossimo e di non pensare solo ai loro interessi personali. Con un stop alla corruzione, ed una politica fiscale e finanziaria più limpida, le sorti del Paese potranno essere finalmente risollevate.Cordiali saluti con stima e simpatia Nella Lisi.

Daniele Salvaggiosays:

In merito al tema molto delicato del Nimby, perchè non proporre ad esempio una liberalizzazione della raccolta differenziata dei riufiuti, con la possibilità da parte degli enti locali di modellare il valore della tassa sulla raccolta, a seconda del comportamento dei singoli cittadini. Ti impegni a portare tu i rifiuti in centri di raccolta, paghi meno. Perchè poi non pensare progressivamente all’introduzione e/o potenzialmento di auto elettriche? Taxi, auto a noleggio, vetture istituzionali. E’ importante fare cultura sul rispetto dell’ambiente ma anche dare esempi concreti di civiltà ed innovazione.

aldo neirottisays:

Signora Nella (post 68) “troppi parolai che promettono e non mantengono, che dimostrino un po di amore verso il prossimo e di non pensare solo ai loro interessi personali”. Ho sentito moltissimi parlamentari di ogni estrazione promettere di tagliare i costi della politica. Il Governo ha a proposto un DL in tal senso anche se, purtroppo, limitato alle sole Regioni e non esteso all’intero Parlamento e al Quirinale. Cosa ha fatto la Commissione Bicamerale? L’ha respinto. Promesse non mantenute per salvaguardare privilegi. Caro Maurizio, così non va, così vince Grillo.

Danielesays:

“Non è il nostro esercito che ci fa diventare forti ma la nostra Università” hai capito Ministro Fornero? Ai giovani va data speranza, devono poter credere in ideali seri, che diano prospettiva, in un futuro in cui loro per primi possono essere protagonisti. Non si possono sporcare termini come speranza, lavoro, sogni, insieme, azione, con appellativi stile “i giovani non devono essere choisy”. Er
rore di comunicazione, i giornalisti non possono essere l’alibi per tutto, ma soprattutto comportamento di scarsa vision. Probabilmente una svegliata ce la dobbiamo tutti dare, ma ci sara’ qualcuno da qualche parte che e’ in grado di dirci che i nostri sogni li possiamo realizzare o NO? Che il Paese in cui viviamo ci aiutera’ a crescere e ad essere fieri della ns Patria? Che avremo gli strumenti giusti per creare terreno fertile per le future generazioni? Ci basterebbe questo per tornare a sognare….e non solo invidiare emozioni e leader carismatici di oltreoceano! tutti noi possiamo emozionare, tutti noi siamo potenzialmente dei barak obama

Leave a Comment

Potrebbero interessarti

Giugno 7, 2024