I favori tra Movimento 5 stelle, Pd e Sel sono evidenti

Il Movimento 5 Stelle pensa che la politica sia sporca solo quando aiuta gli altri. Peccato che gli scambi di favori per eleggere le cariche tra M5s, Pd e Sel siano sotto gli occhi di tutti

Ieri (giovedì 21 marzo) in serata i colleghi mi hanno rieletto vicepresidente della Camera dei Deputati per il Pdl. Sono grato e farò del mio meglio per rappresentare questa istituzione.
Insieme a me sono stati eletti anche il deputato del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio, Roberto Giachetti e Marina Sereni del Pd. Mentre i tre questori eletti sono Paolo Fontanelli del Pd, Gregorio Fontana del Pdl e Stefano Dambruoso, di Scelta civica. Oggi aspettiamo che Napolitano affidi l’incarico di governo mentre l’Italia ha bisogno con urgenza di stabilità.
Leggete anche “Parlamento bloccato da un pregiudizio contro il centrodestra
FANNO I PURI
Oggi si leggono sui giornali le parole di Roberta Lombardi capogruppo del M5s: “sulle presidenze di Camera e Senato mercanteggiamento tra i partiti”.
Peccato che ieri, per essere eletti a vicepresidente e questore, il Movimento 5 Stelle ha accettato i voti della sinistra di Pd e Sel.
Non sarà per caso stato ricambiato il favore dei voti dei 5 stelle al Senato per Grasso?
MORALE: per i 5 stelle in questo caso non siamo al mercato ma all’aiuto istituzionale. Per loro la politica è sporca solo quando aiuta gli altri!

Siete d’accordo? > Iscrivetevi alla newsletter