PAPA IN IRAQ, MAI UCCIDERE IN NOME DI DIO

“La fraternità è più duratura del fratricidio, la speranza è più potente dell’odio, la pace è più potente della guerra”. Papa Francesco a Mosul, in Iraq, dove più di 120.000 cristiani fuggirono in una notte per non essere uccisi durante l’occupazione dello Stato Islamico. “Se Dio è il Dio della vita – e lo è – a noi non è lecito uccidere i fratelli nel suo nome. Se Dio è il Dio della pace – e lo è- a…

Continua a leggere …

Perché è importante ricordare il genocidio armeno? Perché ogni sofferenza umana riguarda ciascuno di noi, perché costituisce lo sfondo tragico della libertà ottenuta.

Perché è importante ricordare il genocidio armeno? Perché ogni sofferenza umana riguarda ciascuno di noi, perché costituisce lo sfondo tragico della libertà ottenuta. Il riconoscimento del genocidio armeno è un passaggio importante e delicato, non dobbiamo nascondercelo. Ma come nel 2015 Papa Francesco ebbe il coraggio di ricordare che delle grandi tragedie del secolo scorso la prima fu quella del genocidio degli armeni, prima nazione cristiana della storia, noi dobbiamo av

Continua a leggere …

Eugenio Corti: un maestro per i nostri giorni

Alla Camera si è svolto un interessantissimo convegno su Eugenio Corti. Io sono stato invitato in qualità di presidente della Fondazione Costruiamo il Futuro, che a Corti ha dedicato una mostra, un convegno e che con Corti si è incontrata più volte. Il convegno si intitolava “L’eredità lasciataci dai padri – Eugenio Corti: un maestro per i nostri giorni”. Di quello che ho imparato da Eugenio Corti, dai suoi libri e dagli incontri con lui ho voluto ricordare due…

Continua a leggere …

Pubblicato inAttualità Tagged,, Commenti disabilitati su Eugenio Corti: un maestro per i nostri giorni
La Chiesa deve testimoniare anche con toni duri. E la politica è in crisi profonda – Intervista al Corriere della Sera

ROMA Maurizio Lupi, capogruppo alla Camera di Area Popolare. Cosa pensa delle polemiche di questi giorni sulle dichiarazioni di monsignor Nunzio Galantino? «Sinceramente non comprendo chi ha contestato i toni. Anche Giovanni Paolo II ricorreva a espressioni molto dure, Benedetto XVI citando Agostino parlò degli Stati come “bande di briganti”, e anche papa Francesco non lesina chiarezza. Quindi ben vengano i confronti: però parliamo di contenuti, le modalità mi interessano poco. Io sono dell’idea del cardinal Ruini: meglio una…

Continua a leggere …

Se ti converti al cristianesimo ti ammazzano. Altre vittime in Africa

Continuano le violenze e le uccisioni contro i cristiani dell’Africa. Ma è mai possibile che nel 2012 si possa morire a causa della propria fede? Legge qui le storie di alcuni cristiani ammazzati in Africa.

Continua a leggere …