Prossime elezioni: costruiamo insieme senza pregiudizi

Da tante settimane Berlusconi lo va ripetendo: anche dieci passi indietro pur di unire l’area moderata e presentarsi con un progetto politico credibile. Ci siamo, e adesso?
Il Pdl morirà se continuerà a vivere di retroscena. La spinta che Berlusconi ci ha datto oggi, sta nel fatto che dobbiamo presentarci ai cittadini con un programma credibile.
Monti è una risorsa per il Paese e, se volesse candidarsi, la strada per diventare il leader dei moderati potrebbe essere percorribile. Quindi ci si ritrovi intorno a un tavolo senza preclusioni, non solo i protagonisti tradizionali, come Udc e Lega ma anche nuovi esponenti espressioni della società civile come il movimento di Montezemolo. E si stabilisca quale persona è più rappresentativa. Se servissero le primarie, ben venga.
Mi auguro che non si guardi al passato e mi rivolgo in particolar modo a Casini e Montezemolo. C’è in gioco il futuro del Paese e la sinistra si sta organizzando. Non c’è rischio che Berlusconi consegni il Pdl a Casini.
Leggi anche “Berlusconi si o no: conta il futuro del nostro Paese
Quando si vuole costruire una cosa insieme bisogna farlo seriamente senza pregiudizi. C’è una grande opportunità da cogliere subito.

Ti è piaciuto questo articolo? > Iscriviti alla newsletter