Standard & Poor's? Più rispetto per quello che l'Italia sta facendo

L’agenzia di rating Standard & Poor’s ha tagliato il punteggio dell’Italia da BBB+ a BBB. Ecco il mio commento

Ha ragione Saccomanni, serve rispetto per quanto l’Italia sta facendo.
L’agenzia degli Stati Uniti ci penalizza ancora. “L’Italia è sorvegliato speciale” ha ricordato giustamente il premier Enrico Letta e alla notizia anche il collega ministro dell’Economia Saccomanni ha reagito dicendo che “La decisione appare basata sull’estrapolazione meccanica di dati e della situazione del passato, con minima o nulla considerazione per le misure già prese o in corso di attuazione”.
E giustamente Saccomanni ha aggiunto che questa decisione di Standard & Poor’s è destabilizzante. Anche perchè voglio ricordare che queste agenzie di rating sono le stesse che nel 2008 lodavano Lehman & Brothers l’ex colosso della finanza degli Stati Uniti.
LEGGETE ANCHE: Moody’s: taglio rating Italia ingerenza inopportuna