Maurizio Lupi

 Sconto sulle autostrade: 88 mila pendolari hanno già aderito
Giugno 18, 2014

Sconto sulle autostrade: 88 mila pendolari hanno già aderito

(aggiornato 20 marzo) Maurizio Lupi: “i pendolari che hanno già aderito allo sconto autostrade sono oltre 60 mila”.

 
AGGIORNAMENTO 18 GIUGNO
Il dato degli 88mila pendolari aderenti è stato reso noto dal Ministro Lupi a margine dell’assemblea Aiscat.
 
Maurizio Lupi a Uno Mattina: “Gli sconti per pendolari delle autostrade sono un altro segnale concreto realizzato dal sottoscritto e dal governo. 50 mila pendolari hanno aderito e invito tutti a registrarsi sul sito Telepass perchè questa possibilità dura fino al 31 dicembre 2015”.
“Inoltre – ha ricordato il Ministro – i pendolari ci stanno mandando le loro osservazioni e noi le stiamo ascoltando correggendo alcune storture attraverso l’aggiunta di alcune tratte di poco superiori al limite dei 50 km di percorrenza”.
LEGGETE ANCHE: Sconto sulle autostrade per i pendolari: aggiunte nuove tratte

Prev Post

Riunione sulla regolamentazione del servizio taxi e NCC al Ministero

Next Post

Alitalia: Lupi, con banche si va nella giusta direzione

post-bars

7 thoughts on “Sconto sulle autostrade: 88 mila pendolari hanno già aderito

Luca Borghisays:

Gentile Onorevole,
sono un “ragazzo” di 30 anni e, per poter lavorare nel settore di mio interesse, sono costretto a viaggiare facendo 200km al giorno (fortunatamente buona parte in autostrada).
L’impatto del viaggio costa per me il 50% del mio stipendio…
Appena sentito dello sconto del 20% sono andato subito ad iscrivermi sperando di risparmiare 40 €/mese, non male!
Purtroppo ho scoperto che le autostrade hanno aderito “a spot” e nonostante tra un casello e l’altro io percorra 47 km (milano overst – casei gerola) non posso usufruire di tale sconto.
Spero che intervenga in maniera chiara e decisa così venire incontro alle concrete esigenze di noi poveri cittadini che ci siamo sentiti un po’ illusi dalla dichiarazione “20% di risparmio per i pendolari delle autostrade”.
Grazie e buon lavoro!
Luca

Tiziano Sturlasays:

La società autostrade ha appena emesso le fatture per i viaggi del mese di febbraio 2014 senza l’applicazione della riduzione pendolari. Pertanto gli utenti oltre ad avere pagato una tariffa maggiorata non dovuta, potranno ricevere il rimborso solo nelle prossime fatture e quindi solo se effettueranno ulteriori viaggi nei prossimi mesi. Naturalmente nessun interesse sulle somme indebitamente percepite dalla società autostrade verrà pagato agli utenti.

Davide Paganisays:

Altro problema da risolvere: se si supera la fatturazione trimestrale di euro 258,23 (circa 86 euro al mese) per i possessori di Telepass la fattura diventerà mensile e ci sarà un ulteriore addebito di euro 3,72. Ma possibile che non si riesca a fare una legge semplice priva di sorprese?

Segnalazione inoltrata al Ministro.
Carlo per Maurizio Lupi

Leave a Comment

Potrebbero interessarti