Trattativa Alitalia-Etihad: non è aiuto di Stato, forse Lufthansa teme la concorrenza?

Lufthansa solleva l’accusa di aiuto di Stato per il possibile accordo Alitalia-Etihad. Questo conferma che Alitalia è sulla strada giusta.

Aiuti di Stato? Aggiramento mascherato delle regole della concorrenza? Sembra piuttosto Lufthansa quella che teme la concorrenza. E’ in atto una trattativa tra privati.
Al governo italiano, come al governo di ogni Paese, spetta la politica nazionale delle infrastrutture, e in questo senso sta solo facendo il suo dovere auspicando a livello politico che l’accordo vada in porto. Non permetteremo che si continui a usare l’Unione europea come alibi per bloccare, in questo caso sì, la concorrenza nel comparto aereo.
LEGGETE ANCHE: Dossier Alitalia: le mie risposte alle false obiezioni
Capiamo il fastidio di Lufthansa nel veder crescere un concorrente a livello europeo e mondiale, ma non possiamo accettare che si usi l’Europa per impedire che l’Italia giochi il suo ruolo in un settore strategico per il nostro paese.